Fotorilevatore più efficiente grazie al grafene

I fotorivelatori sono sostanzialmente sensori di luce, utilizzati per dispositivi come fotocamere e simili e lavorano percependo i fotoni. L’utilizzo del grafene permette un più ampio spettro di luce rispetto ai dispositivi simili, anche quelli più all’avanguardia, perché è in grado di assorbire energia da una più ampia porzione dello spettro elettromagnetico.

La qualità dei fotorilevatori, in termini di utilità e versatilità, dipende in gran parte da questi tre fattori: velocità operativa, sensibilità ai bassi livelli di luce e quantità di spettro percepibile.  Questo nuovo fotorivelatore presenta miglioramenti in tutte e tre le aree, come specifica Mona Jarrahi, professoressa di ingegneria elettrica e informatica alla UCLA: “Il nostro fotorivelatore potrebbe estendere l’ambito e i potenziali usi dei fotorivelatori nei sistemi di imaging e di rilevamento. Potrebbe migliorare notevolmente l’imaging termico nella visione notturna o nelle applicazioni di diagnosi medica dove le sottili differenze di temperatura possono fornire ai medici molte informazioni sui loro pazienti e potrebbe anche essere utilizzato nelle tecnologie di rilevamento ambientale per identificare con maggiore precisione la concentrazione di inquinanti”.


Leggi anche

Il salone JEC WORLD 2019 si è concluso dopo tre intense giornate all’insegna dell’innovazione, del networking e della condivisione delle conoscenze. 1.300 espositori, 43.000 visitatori professionisti da 112 paesi partecipanti e 27 padiglioni nazionali: sono questi i numeri, come riportati dal meeting delle associazioni europee e globali di settore, di JEC World, il luogo in cui il mondo dei materiali compositi si incontra riunendo i protagonisti del settore e i loro rappresentanti. …

Leggi tutto…

Le ricerche di alcuni studiosi universitari hanno portato alla realizzazione di uno spray costituito da materiale composito ideato per riparare le navi della marina militare danneggiate dal fuoco o attacchi missilistici…

Leggi tutto…

I container Dry Van e i rimorchi refrigerati si evolveranno nei prossimi dieci anni per diventare più compatti, leggeri, duraturi nel tempo e aereodinamici rispetto agli odierni equipaggiamenti, sostengono così gli esperti del settore….

Leggi tutto…

Un materiale all’avanguardia, ispirato all’ambiente naturale, è stato studiato e sviluppato presso l’Università di Nottingham: è in grado di regolare la propria temperatura, allo stesso tempo potrebbe essere utilizzato per trattare e curare ustioni e aiutare i veicoli spaziali a resistere alle forze atmosferiche….

Leggi tutto…

In occasione del Mobile World Congress 2019, la fiera mondiale svoltasi dal 25 al 28 febbraio a Barcellona e dedicata alla telefonia mobile e all’innovabile, Italcementi ha presentato con orgoglio la sua rivoluzione del grafene. È stato esposto infatti un mock-up che mostra il funzionamento del riscaldamento a pavimento grazie all’utilizzo di uno strato sottile di composito cementizio al grafene….

Leggi tutto…