HRE, il primo cerchio in fibra di carbonio e titanio stampato in 3D


Col supporto tecnico di GE Additive (divisione dell’americana General Electric), HRE ha creato il primo cerchio in titanio e fibra di carbonio prodotto mediante stampa tridimensionale: un procedimento che parte dalla polvere di titanio per arrivare alla realizzazione dei sei componenti che costituiscono le razze della ruota, nonché l’elemento centrale di fissaggio al mozzo.
La ruota così fabbricata, denominata HRE3D+, risulta essere più resistente delle fibre di carbonio attualmente presenti sul mercato. Inoltre, questa nuova tecnologia costruttiva consente di realizzare cerchi dal design fino ad ora impensabile, caratterizzati da proprietà meccaniche eccezionali e del tutto immuni ai fenomeni di corrosione.
La fusione di titanio è resa possibile mediante un procedimento che sfrutta un fascio di elettroni, usato anche per modellare le razze del cerchio secondo un disegno computerizzato prestabilito. Il fattore umano è focalizzato sulla finitura, rimozione dello scarto produttivo e assemblaggio dei pezzi stampati e successivamente uniti al cerchio in fibra di carbonio. L’obiettivo per il futuro? Passare dai sei elementi costruttivi a un cerchio monoblocco.


Leggi anche

Koenigsegg ha prodotto la prima auto al mondo in puro carbonio, non trattato. Quello che il costruttore chiama Koenigsegg Carbon Naked (KCN). Ad indossarlo è una Regera, la cui carrozzeria in fibra di carbonio non è stata trattata con nessun altro elemento. Nessuno smalto, nessuna vernice o rivestimento lasciando scoperta la superficie di carbonio grezzo…

Leggi tutto…

Williams Advanced Engineering (WAE) e il suo Team, a stagione conclusa, impiegano le proprie competenze per sviluppare nuove tecnologie sfruttando l’esperienza consolidata nella lavorazione dei materiali compositi. In particolare, WAE ha progettato e realizzato “Bodypod”, una struttura in fibra di carbonio adatta per i trasporti d’emergenza infantile…

Leggi tutto…

La Carbon Series è la Ford con più carbonio a vista mai prodotta: la trama del materiale composito è visibile in diverse parti dell’auto, comprese le nuove strisce che attraversano la parte superiore della carrozzeria per tutta la sua lunghezza. Il nuovo allestimento combina materiali ultraleggeri con nuove componenti per ridurre il peso della vettura di 18 kg….

Leggi tutto…

Riduce da ore a minuti i tempi di preparazione degli attrezzi nello stampaggio di materiali compositi nell’industria aerospaziale e risulta particolarmente efficace per componenti in prepreg epossidico di fibra di carbonio realizzati sottovuoto e con stampaggio in autoclave….

Leggi tutto…

Polestar ha condotto il primo di una serie di crash test interni nell’ambito dello sviluppo dell’elettrica Polestar 1. Si tratta della prima volta che il Gruppo Volvo, attraverso il suo nuovo brand dedicato alla gamma a zero emissioni, valuta la resistenza della struttura in fibra di carbonio rinforzato da polimeri in una situazione che ricrea le condizioni di un incidente reale…

Leggi tutto…