Industria 4.0: Moi vince il Premio Nazionale Innovazione 2018


«Per il secondo anno consecutivo il vincitore del Pni è una startup che contribuisce al filone di Industry 4.0 – commenta Giovanni Perrone, presidente di PNICube – Questo a testimonianza dell’attualità della ricerca e delle applicazioni innovative delle università italiane che, attraverso le loro idee imprenditoriali, possono attivamente contribuire alla crescita e all’innovazione di uno degli asset fondamentali dell’economia del Paese, la manifattura».
Al Pin concorrono i migliori progetti d’impresa innovativa vincitori di 15 dure competizioni regionali battezzate StartCup, che a loro volta coinvolgono 47 università e incubatori associati oltre a numerose istituzioni. Quest’anno hanno partecipato nel complesso 2.388 neoimprenditori per un totale di 797 idee d’impresa e 315 business plan presentati. Istituito nel 2003 dall’Associazione italiana degli incubatori universitari, PniCube, l’iniziativa punta a diffondere cultura d’impresa già in ambito accademico accorciando le distanze fra ricerca e mercato.
Moi, oltre a essere la vincitrice assoluta della competition promossa da PNICube ha vinto anche il Premio NTT Data Industrial, per la produzione industriale innovativa.
Moi si è aggiudicata il conferimento di questi prestigiosi riconoscimenti grazie all’ideazione di un sistema all’avanguardia che prevede l’utilizzo di una macchina a controllo numerico in grado di depositare delle fibre continue impregnate di resina termoindurente. Si possono così creare oggetti ad elevate prestazioni orientando le fibre in funzione del carico che dovranno sopportare.
Moi, fondata a febbraio 2018, è nata all’interno di +Lab, il laboratorio di stampa 3D del Politecnico di Milano. Tutto è iniziato con una ricerca, Atropos, incentrata sulla possibilità di utilizzare materiali compositi per la manifattura additiva, con il doppio obiettivo di abbattere i costi e ridurre i tempi di produzione. Un Team di professionisti capitanati dalla professoressa Marinella Levi, dall’Ing.Gabriele Natale e dall’Arch. Michele Tonizzo, hanno avviato l’innovativa startup che combina le potenzialità di robotica, intelligenza artificiale e stampa 3D.


Leggi anche

Anche la mobilità ferroviaria guarda ai materiali compositi e alla sua evoluzione. Grazie alla tecnologia dei materiali Bercella è stato completato lo sviluppo e il test di un supporto a parete in composito per sostenere i sedili dei treni…

Leggi tutto…

Lo scopo del rapporto è ampio in quanto copre una varietà di materiali compositi che vengono utilizzati a livello globale: resine, riempitivi, rinforzi, fibre naturali e nanocompositi. Il rapporto fornisce le previsioni sul fatturato dal 2017 al 2022 per ciascuno di questi principali tipi di materiali compositi, per i loro sottotipi, Inoltre, la relazione si concentra sui principali driver del mercato, le attuali tendenze nel settore e le principali industrie degli utenti finali per il mercato globale composito…

Leggi tutto…

In occasione dell’imminente appuntamento di Composites Europe 2018, in programma a Stoccarda dal 6 all’8 novembre, EuCIA presenterà le ultime linee guida sui materiali compositi. L’associazione fornirà anche aggiornamenti su altre attività in corso, tra cui miglioramenti a livello ambientale come l’Eco Calculator, uno strumento di valutazione e un’indagine europea sul riciclaggio dei materiali compositi…

Leggi tutto…

Il seminario, organizzato da PlastInnova, in programma mercoledì 24 ottobre presso l’Hotel e Centro Congressi “Antico Borgo la Muratella” a Cologno al Serio (BG) ha l’obiettivo di fornire informazioni teorico/tecniche di base sui materiali compositi e illustrare le principali tecnologie di trasformazione necessarie per una prima conoscenza di tali materiali e tecnologie innovative, oltre che una consapevolezza sul loro utilizzo….

Leggi tutto…

Così come altre maggiori industrie globali, i sistemi di trasporto di massa “lottano” per migliorare l’efficienza e ridurre i costi di gestione. Per i progettisti di carrozze ferroviarie merci e passeggeri questo ha significato approcciare nuovi materiali e tecniche di produzione. Ne è un esempio l’uso massiccio di materiali FRP per produrre strutture di basso peso e alta resistenza. bigHead con la sua vasta esperienza nei fissaggi lavora a fianco dei progettisti dei clienti per trovare soluzioni ad hoc….

Leggi tutto…