Settore ferroviario: superati i test per i supporti dei sedili a parete in composito


Composites Evolution, Bercella e Element Materials Technology (Element) hanno completato con successo lo sviluppo e il test di un supporto composito a sbalzo per sedili passeggeri ferroviari. Il componente, lungo 1 metro pesa meno di 5 kg, ha superato una vasta gamma di test eseguiti da Element. La valutazione includeva carichi statici, cicli di fatica e prove di incendio secondo la norma EN 45545.
Il supporto del sedile è stato prodotto da Bercella utilizzando il prepreg Evopreg PFC di Composites Evolution con un rinforzo in fibra di carbonio. Evopreg PFC è stato scelto per questa applicazione per le sue eccellenti proprietà antincendio e per la bassa tossicità. La resina a base di alcol polifurfurilico è al 100% bio-derivata.
I supporti del sedile a sbalzo sono stati montati sulla parete di una carrozza ferroviaria anziché sul pavimento. La struttura in composito leggero offre vantaggi sia in termini di riduzione del consumo di energia del treno e di carichi sugli assali inferiori sia per la gestione di un migliore accesso per la pulizia e il deposito bagagli.
Il supporto del sedile sarà esposto allo stand di Composites Evolution (N99) in occasione dell’Advanced Engineering, in programma a Birmingham, nel Regno Unito, dal 31 ottobre e il 1 ° novembre 2018.


Leggi anche

Gli scienziati dell’Università di Manchester ritengono che i compositi in fibra di juta naturale rinforzati con grafene potrebbero rivelarsi una combinazione vincente. I dati dimostrano come il grafene potrebbe essere fondamentale nella creazione di un’alternativa più economica e più ecocompatibile ai compositi sintetici per usi finali nelle principali aree produttive come l’industria automobilistica, la costruzione navale, le pale eoliche durevoli e le basse costo delle abitazioni…

Leggi tutto…

La startup Moi, nata all’interno di + Lab del Politecnico di Milano, ha sviluppato e brevettato una tecnologia di stampa 3D in grado di realizzare prodotti ad elevate prestazioni in materiale composito guadagnandosi la vittoria del Pin, Premio Nazionale Innovazione 2018, il concorso legato a idee e business plan del mondo universitario…

Leggi tutto…

Lo sviluppo congiunto cliente – bigHead favorisce alcune applicazioni migliorandone il disegno finale, aumentando le prestazioni e riducendo i costi. Un esempio è stato l’utilizzo di materiali compositi da parte di Siemens per le navicelle usate sulle nuove turbine eoliche offshore 6MW. È stato sostituito un pannello in acciaio – per la manutenzione e relativo fissaggio con bulloni – con uno in composito e bigHead….

Leggi tutto…

Venerdì 30 novembre dalle ore 14:00, presso il Politecnico di Milano, Assocompositi organizza un incontro di presentazione aperto a tutti gli operatori del settore del documento tecnico CNR DT 215/2018 sulle ”Istruzioni per la Progettazione, l’Esecuzione ed il Controllo di Interventi di Consolidamento Statico mediante l’utilizzo di Compositi Fibrorinforzati a matrice inorganica”, sottoposto ad inchiesta pubblica fino al 31 gennaio 2019…

Leggi tutto…

Una ricerca del Massachusetts Institute of Technology (MIT) e dell’Università di Hong Kong ha messo a punto una pellicola che riflette fino al 70% della luce solare che entra dalle finestre. Si può applicare su qualsiasi infisso esistente e abbassa del 10% i costi energetici dell’edificio…

Leggi tutto…