The Good Practice Guide for Joining of FRPs

Composites UK, supported by the National Composites Centre (NCC), has launched a Good Practice Guide on the topic of joining for fibre reinforced polymer composites (FRPs). With funding from the NCC, the guide was written by TWI’s Chris Worrall, Ewen Kellar and Charlotte Vacogne and edited by Stella Job of Composites UK.

There is a need for the composites designer or engineer to consider the various joining solutions available at an early stage and understand the advantages and disadvantages of each potential technique. Designers, manufacturers and clients need sufficient information to engage with joining experts in order to create the most effective joining strategy possible.

The 78-page document covers:

  • Goals and challenges
  • Joining possibilities
  • Mechanical fastening
  • Adhesive bonding
  • Welding (Fusion bonding)
  • Surface preparation and pre-treatment
  • Non-destructive testing (NDT)
  • Testing and standards
  • Disassembly
  • Next steps and future developments

Stella Job said: “Composites UK is keen to share good practice and help industry access advice, thus developing confidence so that markets for composites are increased. This guide provides foundational knowledge of joining techniques relevant to composites which should make it easier for companies to produce reliable structures from composite parts.”

Chris Worrall from TWI added: “TWI is delighted to have been asked to write the Composites UK Joining guide and to pass on some of the experience gained over many years helping our Industrial Members solve their joining problems. It is hoped that this guide will not only help companies design better joints today but also stimulate further research required to improve joining composites in the future”

The Joining of Fibre-Reinforced Polymer Composites Good Practice Guide is publicly available to download, here.

Website: www.compositesuk.co.uk

Photo courtesy of bigHead Bonding Fasteners.


Leggi anche

Virgin PETG

Un gruppo di ricercatori della Slovak Academy of Sciences e della Slovak University of Technology hanno sviluppato una serie di nuovi materiali ibridi a basso costo per il processo di stampa 3D FFF (Fused filament fabrication). Rafforzando il filamento di PETG (polietilene tereftalato modificato con aggiunta di glicole) vergine e riciclato con grafite espansa, fibra di carbonio e combinazioni di entrambi, il gruppo è riuscito a migliorare le proprietà meccaniche e termiche delle matrici PETG …

Leggi tutto…

Il Graphene Council ha lanciato un nuovo progetto per testare le diverse caratteristiche possedute da resina standard utilizzata nella produzione di parti in composito rispetto alla stessa resina arricchita con differenti forme di grafene. Il Progetto è svolto in collaborazione con Composites One e l’Utah Advanced Materials and Manufacturing Initiative (UAMMI). Le aziende che producono o sviluppano grafene sono invitate a partecipare allo studio…

Leggi tutto…

Un team di ricercatori del Brightlands Materials Centre nei Paesi Bassi ha sviluppato parti in materiale composito stampate in 3D con funzionalità di auto-sensing. Questa caratteristica potrebbe rappresentare in futuro un’opportunità per monitorare l’integrità strutturale di componenti in composito in campi come quello aerospaziale, edile e sanitario…

Leggi tutto…

The European Composites Industry Association (EuCIA) ha annunciato che il suo Eco Impact Calculator, il tool disponibile online che consente alle aziende del settore compositi di calcolare l’impatto ambientale legato alla fabbricazione dei propri prodotti, è stato ulteriormente arricchito e migliorato con nuovi dati relativi alle fibre di vetro…

Leggi tutto…

TÜV SÜD ha investito più di 300.000 sterline nei suoi impianti di test ambientali. Le innovazioni apportate consentiranno di aumentare la capacità dei test climatici di TÜV SÜD e di velocizzare i tempi di test e immissione dei prodotti sul mercato per i produttori di apparecchiature aerospaziali e di difesa…

Leggi tutto…