Il futuro della mobilità è legato allo sviluppo dei materiali compositi

Il mercato del composito, prima esclusivo del racing e delle supercar, è sempre più orientato alla definizione di strutture leggere che permettano minori consumi e miglior efficienza su veicoli di uso comune. Abbiamo intervistato Francesco Varrasi, CEO di Mind Composites, azienda Italiana attiva dal 2006 specializzata nell’industrializzazione di componenti in materiale composito.

Leggi tutto…

L’overtake del tubo PA12, ora in pista anche la fibra di carbonio

Un materiale che non manca mai su una pista, il filamento CF-PA12, e che ora supera di gran lunga il suo tradizionale impiego. Arricchito con la fibra di carbonio è stato adoperato nella stampa 3D. La gara ufficiale di Formula Student è stato lo scenario perfetto per sperimentare il neonato collettore di aspirazione stampato dalla società polacca Omni3D.

Leggi tutto…

La sicurezza in pole position: nuovo layout per i caschi

Per aumentare la sicurezza dei caschi indossati dai piloti del motorsport a 4 ruote la Federazione Internazionale dell’Automobile ha introdotto a partire da quest’anno un nuovo regolamento, più rigido e restrittivo. Le specifiche tecniche da rispettare per ottenere l’approvazione riguardano la conformazione e la struttura dei caschi così da limitare danni e incidenti alla testa, la zona più delicata e al tempo stesso più esposta del conducente.

Leggi tutto…

COMPOSITES EUROPE 2018: con leggerezza al successo!

Con grandi progressi tecnologici lungo la catena, l’industria dei compositi riesce ad automatizzare e ridurre i tempi dei processi di produzione. Questi sviluppi sono stati di grande rilevanza per COMPOSITES EUROPE 2018 che si è svolto per la tredicesima volta dal 6 all’8 Novembre. Le prospettive per l’intera industria dei Compositi sono decisamente buone e con enormi potenziali.

Leggi tutto…

Nuovi progetti per il McLaren Composites Technology Centre

Il polo McLaren di Sheffield, centro di eccellenza della casa automobilistica inglese per la ricerca e produzione di componenti in materiali compositi rinforzati con fibra di carbonio, ha in serbo grandi progetti per il 2019. Costato oltre 50 milioni di sterline, è il secondo impianto produttivo di McLaren Automotive

Leggi tutto…

Koenigsegg Regera: la prima auto in carbonio non trattato

Koenigsegg ha prodotto la prima auto al mondo in puro carbonio, non trattato. Quello che il costruttore chiama Koenigsegg Carbon Naked (KCN). Ad indossarlo è una Regera, la cui carrozzeria in fibra di carbonio non è stata trattata con nessun altro elemento. Nessuno smalto, nessuna vernice o rivestimento lasciando scoperta la superficie di carbonio grezzo

Leggi tutto…

La tecnologia F1 di Williams per la sicurezza dei neonati

Williams Advanced Engineering (WAE) e il suo Team, a stagione conclusa, impiegano le proprie competenze per sviluppare nuove tecnologie sfruttando l’esperienza consolidata nella lavorazione dei materiali compositi. In particolare, WAE ha progettato e realizzato “Bodypod”, una struttura in fibra di carbonio adatta per i trasporti d’emergenza infantile

Leggi tutto…

HRE, il primo cerchio in fibra di carbonio e titanio stampato in 3D

Stampato a pezzi, viene poi finito e assemblato a mano: questa tecnologia permette di realizzare forme impensabili prima d’ora. I processi di stampa in 3d garantiscono, alla ruota, principale componente della mobilità, inedite possibilità di sviluppo per gli anni a venire. Ne è un esempio il futuristico cerchio messo a punto da HRE, specialista californiano del settore

Leggi tutto…

Ford GT Carbon Series, la car più leggera che ci sia

La Carbon Series è la Ford con più carbonio a vista mai prodotta: la trama del materiale composito è visibile in diverse parti dell’auto, comprese le nuove strisce che attraversano la parte superiore della carrozzeria per tutta la sua lunghezza. Il nuovo allestimento combina materiali ultraleggeri con nuove componenti per ridurre il peso della vettura di 18 kg.

Leggi tutto…