Accordo italo-coreano nei compositi

E’ stato raggiunto nei giorni scorsi tra IMAST (Distretto tecnologico sull’ingegneria dei materiali compositi e polimerici di Napoli) e KCTECH (Istituto Coreano della Tecnologia di Convergenza del Carbonio) l’accordo che prevede attività congiunte di ricerca e sviluppo sui compositi di carbonio, formazione e addestramento del personale e scambio di ricercatori.

Leggi tutto…

Pubblicato il Report 2014 sul mercato dei materiali compositi

AVK ha recentemente pubblicato il GRP market report 2014 Europeo. Il termine GRP si riferisce a tutte le materie plastiche rinforzate in fibra di vetro con una matrice termoindurente e materiali di vetro termoplastici rinforzati (GMT) e termoplastici rinforzati con fibre lunghe (LFT).

Leggi tutto…

London Underground ricerca soluzioni dalla tecnologia aerospaziale

Un esempio virtuoso per la gestione dei trasporti è dato da London Underground (LU), attualmente impegnata a ricercare materiali più leggeri, ricorrendo alla tecnologia aerospaziale, da impiegare per la costruzione delle porte dei treni. L’applicazione di queste tecnologie si tradurrà in ridotti tempi di percorrenza e di attesa; un risparmio di 530.000 ore all’anno. Inoltre, riduzione delle sollecitazioni meccaniche in altre parti del sistema di porte ridurrebbe la frequenza di guasti porte connesse portano a meno ritardi

Leggi tutto…

Bioplastiche più competitive con il nanotech italiano

Assegnato all’italiano Andrea Dorigato il premio per il miglior giovane ricercatore europeo nel campo dei materiali compositi. Laurea, dottorato e ora contratto di ricerca in ingegneria dei materiali, con focus nel settore dei nanocompositi a matrice polimerica e dei polimeri e materiali compositi per lo sviluppo sostenibile. “Materiali nanostrutturati con dimensioni pari o inferiori al milionesimo di millimetro, utilizzati per sviluppare nuove tecnologie nel campo delle plastiche” spiega Dorigato

Leggi tutto…

Tatiana Magni – Marte

L’azienda italiana ha presentato una nuova resina completamente senza stirolo per tutti i sistemi applicativi, che può essere catalizzata a temperatura ambiente con catalizzatori classici per poliestere. Un composito green, assolutamente vincente.

Leggi tutto…

Marco Busi – Elantas Italia

Nell’ampia gamma di prodotti che l’azienda ha proposto alla manifestazione di Dusseldorf la pasta estrudibile applicabile a macchina; inoltre sistemi ad alta resistenza termica per la realizzazione di stampi per compositi.
Derivate dall’aeronautica le materie prime che servono per la realizzazione di questi prodotti sono in grado di raggiungere anche oltre 200° di resistenza termica.

Leggi tutto…

Francesca Pignagnoli – Dow Chemical

Nuove applicazioni del filament winding dove, oltre all’utilizzo nel settore delle tubazioni, si registra una sempre maggior attenzione nel campo dei serbatoi a pressione per cui la multinazionale americana offre una gamma di materiali nuovi.
Dow Chemical lavora soprattutto su due famiglie di resine termoindurenti: epossidiche e poliuretaniche, attraverso le quali disegna il materiale migliore per ogni applicazione.

Leggi tutto…

Adalberto Horak – BlackSun Partners

Compositi Magazine incontra Adalberto Horak, di BlackSun Partners. L’azienda era presente al Composites Europe 2014 per introdurre la gamma della fibra di carbonio prodotta in Turchia da Dowaksa. Si tratta di una fibra ad alta tenacità con specifiche meccaniche molto elevate, adatta a tutte le applicazioni, ad esclusione dell’aerospaziale, almeno per il momento.

Leggi tutto…

Portare i materiali compositi all’attenzione del pubblico

Assocompositi si presenta al Composite Europe con uno stand collettivo delle aziende. L’iniziativa, che ha riscosso un ottimo successo, sarà ripetuta al JEC di Parigi. L’Associazione, che ha sempre lavorato con un vasto panorama accademico, pone in questo periodo il settore dell’edilizia in primo piano con progetti di qualificazione dei materiali compositi presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Leggi tutto…

Creata una plastica “corazzata”

Una plastica con le proprietà di un’armatura è stata sviluppata dagli scienziati dell’Università politecnica di Tomsk (TPU). Di base questo materiale è resistente e leggero, realizzato con l’aggiunta di vetro o fibra di carbonio, adatto alla costruzione di razzi o . Gli specialisti promettono la costruzione dei prototipi di tali strutture entro la fine del 2015.

Leggi tutto…