Combo S.r.l. crea Carbit®

Nuovo Socio assocompositi Logo__trasp

Combo S.r.l. è in grado di progettare e realizzare manufatti in fibra di carbonio e materiali compositi e affini, in particolare ha sviluppato un procedimento che li rende adatti al contatto alimentare permanente.

combo-srl

La missione aziendale di Combo è duplice: essere un laboratorio di idee che genera IP o Intellectual Property (come Carbit® e altri brevetti già depositati) e generare profitti tramite la realizzazione di soluzioni e prodotti innovativi costruiti in materiali compositi o il licensing della tecnologia Carbit®.

L’opportunità identificata da Combo consiste nel fatto che i materiali compositi sono leggeri, resistenti, esteticamente belli e personalizzabili, possono sostituire materiali tradizionali ma, rilasciando potenzialmente fibre e resine epossidiche, non sono adatti ad entrare in contatto con cibi e bevande. La risposta di Combo è lo sviluppo di Carbit®, una tecnologia brevettata che vetrifica la superficie delle fibre composite (fibra di carbonio, CFRP, ecc.), di modo che possono entrare in contatto con acqua, bevande e alimenti senza rilasciare fibre o resine. La messa a punto del procedimento (brevetto italiano n°102015000080291) è il risultato di anni di Ricerca e Sviluppo.

Carbit® oltre a consentire il contatto alimentare, protegge la fibra di carbonio sottostante e ne conserva l’elasticità in modo eccellente (vedi Figura 1).

La finitura superficiale si presenta lucida o opaca a seconda del rivestimento scelto, con aspetto vetroso, una elevata resistenza agli urti e ai graffi. Il rivestimento è certificato per contatto permanente con acqua potabile, certificato ai sensi del D.M. 21/03/73, ed è resistente al lavaggio in lavastoviglie a temperature non superiori a 65-70°C.

Grazie ad una filiera completa e di alto livello Combo S.r.l. è in grado di fornire prodotti finiti in serie, tutti rigorosamente Made in Italy, oppure di affiancarsi al Cliente per progettare congiuntamente nuovi prodotti e renderli “food contact proof” tramite la tecnologia Carbit®.

I settori di applicazione sono molteplici, i principali sono i seguenti:

Dinnerware – Disegno e realizzazione, anche su disegno cliente, di oggetti realizzati in fibra carbonio atti all’uso alimentare come bottiglie, bicchieri, vassoi, piatti, ecc. (vedi Figura 2).

Industrial – Disegno e realizzazione di componenti per linee automatiche di trasformazione e packaging del cibo (vedi Figura 3) in sostituzione dei componenti in acciaio inossidabile usati oggi per motivi d’igiene e di contatto con gli alimenti.

L’utilizzo della fibra di carbonio, che pesa circa un quinto dell’acciaio inossidabile, per la costruzione degli organi in movimento di una macchina / linea presenta un vantaggio crescente:

  • All’aumentare della velocità della macchina.
  • All’aumentare del rapporto tra peso degli elementi di presa/trasporto e carico utile.

I vantaggi sono importanti e vale la pena di citare i seguenti:

  • Utilizzo di minore energia e di conseguenza:
    1. minore potenza del motore con riduzione del costo di acquisto e/o riduzione del costo dell’energia;
    2. maggiore intervallo di tempo tra una manutenzione e l’altra o maggiore durata a parità di potenza del motore.
  • Minore massa in movimento e di conseguenza:
    1. riduzione di tutte le perdite legate all’inerzia e ai giochi della macchina;
    2. necessità di minori manutenzioni e regolazioni;
    3. ramp-up di avvio e/o di cambio tipo più rapido o meno oneroso;
    4. minore impatto sugli encoder.
  • La possibilità di avere un materiale sostitutivo rispetto all’acciaio inossidabile:
    1. equivalenza del contatto di tipo alimentare (soprattutto se viscosità / abrasione sono bassi);
    2. Sostituzione delle lavorazioni meccaniche con un processo di stampaggio che può essere almeno in parte industrializzato.

Retrofit – Utilizzo della tecnologia Carbit® su prodotti in carbonio esistenti per acquisire nuove funzionalità e proprietà. Combo ad esempio ha recentemente presentato alla fiera Cosmobike Show di Verona un concept di bicicletta in carbonio senza borraccia: il contenitore per i liquidi è ricavato direttamente dal carbonio del telaio o quello del manubrio grazie a Carbit®.

Licensing – Combo è disponibile a dare in licenza la tecnologia Carbit® per specifiche applicazioni e settori. Questo consentirà ai nostri Clienti di aprire nuovi mercati e prodotti / applicazioni totalmente innovativi.

 

figura1
Figura 1: Alcuni esempi di prodotti Combo realizzati tramite tecnologia Carbit

figura2 
Figura 2: il trattamento mantiene l’elasticità della fibra di carbonio

figura-3 
Figura 3: un componente in carbonio per linea di packaging alimentare


Leggi anche

In a new study, researchers from the University of Oxford describe environmentally friendly, recyclable films that can replace the metallic layer in food packaging, while offering a similar level of protection for food….

Leggi tutto…

Michelin e General Motors hanno presentato a Movin’On il summit per la mobilità sostenibile, una nuova generazione di pneumatici airless per auto, il prototipo MICHELIN Uptis (“Unique Puncture-proof Tire System) a prova di foratura….

Leggi tutto…

Sinuosa ed elegante e muscolosa, la nuova GT superleggera sfida le convenzioni della categoria Gran Turismo con un accattivante mix del design, materiali innovativi di alta qualità. Concepita per percorrere lunghe distanze, offre il comfort e lo spazio che uno si aspetta da una Gran Turismo, ma con un livello di agilità che non si è mai visto in questo segmento. …

Leggi tutto…

Obiettivo della presentazione effettuata da Giulio Cesareo, CEO di Directa Plus, è stato esporre le applicazioni del grafene per valutarne possibili utilizzi da parte degli enti interessati….

Leggi tutto…

Una pellicola sottilissima fatta di polimeri in grado di rivestire volumi di acqua o di materiali gelatinosi a base acquosa, che rimangono così racchiusi e sigillati….

Leggi tutto…