Call pubblica per le offerte di Nanoleap


NANOLEAP is funded under the H2020 European Research and Innovation Programme. The aim of the call for tenders is to carry out a pilot programme to test and validate the operation of the future network of pilot plants set by the NANOLEAP consortium. The network intends to offer the following services:

– Pre-treatment and functionalisation of nanoparticles or nano-aggregates to ensure optimal compatibility with the bulk matrix and avoid dispersion problems.
– Implementation of advanced quality control and process verification technologies to increase production volumes, repeatability and robustness of the products.
– Real-time measurement, analysis and operations at the nanoscale level to characterise relevant materials properties (e.g. nanofillers dispersion, nanofillers distribution, interfacial properties at the nano level).
– Support in the adoption of safer-by-design approaches with the detection, the identification and the characterisation of particles emitted in workplace air and the implementation of risk mitigation measures (e.g confinement barriers, collective and personal protective equipment).
– Market oriented services: IPR management, market analysis & business modelling, nanosafety, life cycle analysis, environmental assessment, engineering consultancy, dissemination & networking.

The selected applicants will be granted free access to the technologies and services offered by the NANOLEAP pilot plants to carry out a research project or a business case supported by the NANOLEAP project. Proposals must be received by 31 December 2017. Tenders will be granted until 31 March 2018.


Leggi anche

Composites UK ha nominato Sigmatex vincitore del suo Premio Ambientale per la Sostenibilità 2017, premiando così il lavoro dell’azienda per aver ridotto la quantità di rifiuti in fibra di carbonio generata in sede e per aver sviluppato con successo un prodotto riciclato che utilizza il flusso di rifiuti esistenti. All’interno dei propri processi di fabbricazione, Sigmatex genera, infatti, ogni anno notevoli quantità di residui di fibre di carbonio nei suoi quattro siti di produzione sparsi per il Regno Unito….

Leggi tutto…

Hexagon ha portato a termine lo sviluppo e le prime consegne dei serbatoi di stoccaggio per autocarri brandizzati Toyota con celle a combustibile e alimentati a gas idrogeno…

Leggi tutto…

Multicom è un progetto nato da un’esperienza commerciale sviluppata nel mondo dei compositi a partire dal 1984, che svolge un ruolo attivo nel campo della distribuzione. Il core business aziendale si focalizza nel commercio di materiali d’anima, rivolgendo la propria offerta ai settori Nautico, Eolico, Trasporti, Aerospaziale ed Automotive.

Leggi tutto…

Nata dalla produzione di profili per rinforzo strutturale ormai supercollaudati in tutta Europa, nel continuo sviluppo e miglioramento del prodotto, CARBONVENETA si è affermata anche in nuovi segmenti di mercato come l’automazione industriale, l’automotive, l’energia, l’ortopedia, l’agricoltura, lo sport, il design….

Leggi tutto…

Il settore automobilistico è di fronte a leggi sempre più restrittive riguardo alle emissioni di CO2, un contesto in cui i materiali compositi svolgono un ruolo fondamentale. Tuttavia, vi sono ancora alcuni limiti legati ai costi e alla produzione che ne rallentano la diffusione. Per superare questi ostacoli, Aimplas ha coordinato il progetto europeo Ecogel Cronos: uno dei suoi obiettivi è quello di sviluppare un rivestimento gelcoat in polvere con caratteristiche di conducibilità elettrica ottenuta incorporando filler carboniosi…

Leggi tutto…