documenti d'identità

Covestro nella produzione di pellicole speciali in policarbonato contro la contraffazione di documenti d’identità e passaporti

I produttori di documenti come passaporti e carte d’identità continuano ad affrontare grandi sfide a causa della crescente minaccia di falsificazione e manipolazione. Quest’ultimi devono infatti necessariamente essere altamente resistenti alla contraffazione, rapidamente controllabili e il più possibile durevoli ed efficienti.

Il mondo sta cambiando rapidamentequesto comporta anche nuove sfide per i documenti d’identità“, dice Henry Leung, responsabile globale del segmento Identificazione nella divisione Specialty Films di Covestro. “La tendenza globale è sempre più quella di sfruttare il meglio di due mondi: quello dell’identità fisica e quello dell’identità digitale. Un’identità perfetta sarebbe basata su un equilibrio di sicurezza, identificazione rapida, durata ed efficienza“.

In occasione della conferenza virtuale Identity Week di quest’anno, Covestro ha presentato un nuovo concetto di passaporto integrato con copertina e scheda dati in policarbonato.
 

Caratteristiche di sicurezza per controlli rapidi ed efficienti

Covestro è azionista della start-up francese Crime Science Technology (C.S.T.) e si avvale della sua tecnologia Optical Variable Material (O.V.M.). A tal proposito, ha infatti sviluppato la pellicola di policarbonato Makrofol® ID O.V.M. color shifting per finestre e aree trasparenti nei documenti di identificazione in policarbonato.

In combinazione con la pellicola, la tecnologia O.V.M.M. consente effetti di color-shifting completamente nuovi per le caratteristiche di sicurezza dei livelli 1, 2 e 3, che rendono i documenti di identificazione più resistenti alla falsificazione, più facili da ispezionare, ricordare e verificare.

La pellicola in policarbonato Makrofol® ID O.V.M. può essere integrata nei processi di produzione dei documenti di identità esistenti senza bisogno di ulteriori modifiche.
 

Oltre a questo, c’è anche una forte richiesta di documenti di identità che mostrano solo una bassa fluorescenza sotto i raggi UV.

Per soddisfare questa richiesta, Covestro ha sviluppato la pellicola di policarbonato Makrofol® ID a bassa fluorescenza, che permette di ottenere un livello di fluorescenza costantemente basso per le carte di identità in policarbonato e le pagine di identificazione. La pellicola può anche essere utilizzata per realizzare una caratteristica di sicurezza di livello 2 per i caratteri tattili incisi al laser. Ciò fornisce una protezione aggiuntiva contro la contraffazione che può essere facilmente verificata durante il controllo dei documenti di identità.
 

Protezione efficace del chip del passaporto e dell’antenna

L’innovativa copertura per passaporti è resistente ai graffi e agli strappi e contiene film identificativi Platilon® in poliuretano termoplastico (TPU).

Essi contribuiscono ad una migliore protezione del chip e dell’antenna incorporati all’interno dell’eCover. Queste innovative coperture per passaporti possono essere dotate di varie caratteristiche di sicurezza e prodotte in diverse texture di superficie e colori.

Tali pellicole in TPU possono anche essere utilizzate in un’applicazione a cerniera per passaporti. Questo crea una cerniera flessibile che si lega bene con le pellicole della scheda dati in policarbonato e offre una maggiore resistenza allo strappo quando i passaporti vengono aperti e chiusi frequentemente.
 

Scheda dati in policarbonato – fare di più con meno

Covestro offre già la sua cosiddetta tecnologia Superlaser per aumentare la protezione contro la contraffazione.

Si basa su un composito di tre strati particolarmente reattivi al laser all’interno di un unico film di policarbonato, che consente di risparmiare energia e tempo durante l’incisione laser e di ottenere un’immagine ad altissimo contrasto.

Inoltre, le sottili pellicole di policarbonato bianco opaco Makrofol® ID di Covestro uniscono i vantaggi di un design sofisticato per finestre trasparenti e aree trasparenti nei documenti di identificazione con processi di produzione semplificati.

Per saperne di più clicca qui.

 


Alla Identity Week, Covestro ha presentato concetti integrati per documenti d’identità altamente sicuri, rapidamente controllabili, durevoli e producibili in modo efficiente. L’azienda è un fornitore leader di pellicole speciali per queste esigenze. © Covestro


Leggi anche

Ramsess project composite vessel

Il progetto RAMSSES (Realization and Demonstration of Advanced Material Solutions for Sustainable and Efficient Ships) ha raggiunto un traguardo chiave. I partner del progetto finanziato dall’Unione europea hanno infatti svelato la sezione dello scafo per navi realizzate con materiali compositi che hanno sviluppato negli ultimi tre anni…

Leggi tutto…

Aperte le iscrizioni per la Scuola Estiva Materiali Compositi 2020

Quest’anno la Scuola Estiva Materiali Compositi si svolgerà online e in collaborazione con Compositi Magazine e la piattaforma Compositi Live Webinar. L’evento si svolgerà in tre sessioni pomeridiane nelle giornate del 15, 16 e 17 settembre. È possibile iscriversi sia a una sola sessione, che a due o a tutte e tre. Iscriviti ad ogni sessione a cui vuoi partecipare, effettuando una singola registrazione per ciascuna. L’iscrizione verrà ritenuta valida una volta ricevuta la contabile del bonifico….

Leggi tutto…

Kevlar

I ricercatori dell’Università di Harvard, in collaborazione con l’Army Soldat Capabilities Development Command Soldier Center (CCDC SC) e West Point, hanno sviluppato un materiale a base di nanofibre leggero e multifunzionale in grado di proteggere chi lo indossa da temperature estreme e minacce in contesto bellico…

Leggi tutto…

Il marchio cinese TUPLUS ha realizzato una nuova valigia in fibra di carbonio nella sua linea principale. Il modello da 25 pollici, attualmente in vendita solo in Cina, è dotato di gusci anteriori e posteriori realizzati in compositi termoplastici Maezio® di Covestro, che aumentano le prestazioni d’impatto e al contempo elevano il design e lo stile. …

Leggi tutto…

3D printed FRP footbridge

Il parco di Kralingse Bos, il cuore verde di Rotterdam, avrà presto una passerella pedonale realizzata in polimeri fibrorinforzati (FRP) tramite la stampa 3D. Questa passerella dovrebbe rappresentare l’inizio di una transizione verso la prossima generazione di ponti, che offriranno alte prestazioni come leggerezza, estrema versatilità, circolarità e sostenibilità…

Leggi tutto…