I polimeri high tech Covestro per l’auto del futuro

Leggerezza, versatilità, estetica: il focus si sposta sul comfort e l’auto del futuro diventa uno spazio per vivere e lavorare. Covestro vuole andare incontro a queste richieste dell’industria automobilistica con la ricerca sui materiali.

 
“L’interior design del futuro sarà caratterizzato soprattutto da funzionalità, comfort e design, ma anche da una crescente necessità di efficienza e leggerezza. Vogliamo andare incontro a questa richiesta dell’industria automobilistica con la nostra ricerca sui materiali”  – ha spiegato Jochen Hardt, Vice President Global Marketing Mobility di Covestro.

Ecco la mobilità del futuro: integrata, connessa e con nuove esigenze alle quali i polimeri high tech Covestro sono pronti a rispondere.
 

Un esempio?

I compositi Maezio® sono utilizzati per la parte esterna del nuovo concept di auto elettrica ENO.146. Nel veicolo prodotto dalla cinese Guangzhou Automobile Group Co. (GAC), i compositi termoplastici a fibra continua rinforzata Maezio® , dalla riciclabilità nativa, oltre a un ampio ventaglio di estetiche, permettono di arrivare a un peso del 50% inferiore rispetto alle sedute abituali. La leggerezza dei materiali e lo speciale design hanno reso questa auto una dei veicoli più efficienti esistenti al mondo a livello aereodinamico.
 

Le applicazioni dei polimeri high tech Covestro per l’auto del futuro si spingono oltre.

Covestro ha elaborato il prototipo di un sistema di infotainment multisensoriale legato ad un concept innovativo che integra:

  • sedute
  • superfici smart
  • light-design personalizzabile

L’accento è sull’ampio display multifunzionale perfettamente integrato con immagine a 3D che offre l’esperienza visiva di un’immagine di largo formato, resa possibile dall’elevata qualità ottica del policarbonato Makrolon® Ai e della pellicola in policarbonato Makrofol®.

 
Un altro elemento chiave del progetto è il design delle superfici

Mate­riali leggeri e durevoli come il policarbonato Makrolon® e le miscele di policarbonati Bayblend® e Makroblend® sono particolarmente adatti per un’ampia gamma di soluzioni di design, prevedendo:

  1. superfici effetto specchio
  2. trasparenze
  3. un grande ventaglio di possibili colori per display integrati
  4. sensori
  5. fotocamere

Insieme a sottilissimi strati di materiali naturali come legno o marmo, questi prodotti Covestro offrono all’interior design la possibilità di generare una piacevole sensazione di benessere nello spazio dell’automobile e, aggiungendo le luci, l’impatto può essere ancora maggiore. Nel momento in cui la classica funzione del sedile del conducente non è più necessaria, gli interni dell’auto si aprono a nuove estetiche e a un approccio inedito nel design. In questo ambito, i materiali Covestro sono pionieri per proprietà e vantaggi.
 

Tecnologia vegan friendly

Ad esempio, L’INSQIN® è la tecnologia per il rivestimento tessile che offre la stessa attrattiva della pelle, ma è vegan friendly, a base d’acqua, con un costo minore ed emissioni ridotte di solventi. Si ha così la possibilità di far riflettere la luce sulla superficie rivestita, creando un ambiente dall’at-mosfera completamente nuova.
 

Tavolino in in materiale composito

Insieme ai partner, Covestro ha inoltre sviluppato un tavolino leggero che risponde alle nuove modalità di utilizzo dei veicoli a guida autonoma. Il prototipo è stato realizzato in materiale composito MaezioTM: stabile, con una struttura sottile e pieghevole per riporlo tra i sedili posteriori.
 

Privacy Dome mobile

Il Privacy Dome mobile, infine, è disegnato per proteggere la privacy degli utenti. Una schiuma acustica fonoassorbente basata sul sistema poliuretanico Baynat ® permette a ogni passeggero di godere di pace e tranquillità, indipendentemente dalle altre persone presenti e dal mondo esterno, magari scegliendo un sottofondo di suoni rilassanti, come l’eco delle onde del mare.

 
Per saperne di più visita la pagina:

Composites | Covestro AG
 

 

Subscribe now to our quarterly Compositi newsletter
to stay updated on news, technologies and activities 

 


Leggi anche

The chassis patented by BMW is similar to that of the supersport S1000RR. The innovation lies in the composition of composite panels from different materials (carbon fiber, aramid and synthetic composite) that are screwed to the structure to change the resistance…

Leggi tutto…

The biennial agreement was renewed between the racing team of the university, Unibo Motorsport, and the Ducati Foundation. thanks to the sponsorship and technical support of Ducati, strengthens the partnership that allows the team of the University of Bologna to give students innovative training courses and to carry on the Unibo Motostudent project on the track, in international races, with an electric motorbike designed by the students…

Leggi tutto…

The Badger camper is a new line of campers offered by GEO-cab that installs directly to the source vehicle, even a smaller truck or SUV. Thanks to carbon fiber construction inside and out, the Badger is at the same time lightweight and strong, and don’t add a significant amount of mass to their donor vehicles…

Leggi tutto…

Il corso di perfezionamento in “Ingegneria dei Materiali Compositi” organizzato dall’Università Politecnica delle Marche giunge alla terza edizione. Il corso, che avrà una durata di 120 ore e conferirà 12 CFU, si propone di fornire le nozioni necessarie per affrontare tutti gli aspetti inerenti il mondo dei compositi, partendo dalle fasi costituenti i compositi fino alla caratterizzazione del componente finito….

Leggi tutto…

Bcomp, Swiss sustainable lightweighting specialist, will provide its natural fiber composite solutions for the nine cars Spark Odyssey all-electric SUVs competing in the inaugural season of the Extreme E Championship. This is an FIA-sanctioned international off-road racing series that seeks to highlight the impact of climate change while promoting sustainability and the adoption of electric vehicles….

Leggi tutto…