Germania: un nuovo test per l’analisi dei compositi


The tested component remains in the x-ray equipment during the mechanical load. As a result, the exact location in the material can be observed and analyzed throughout the entire load duration. The new process represents a huge advance regarding detail resolution and precision, as well as the retrievability of possible causes of damage. With forces in the test machine of up to 250 kilonewtons, even high-strength components made of carbon fiber like those used in aircraft construction can be examined.

Damage origin

With most modern imaging processes, cracks and damage in material can be illustrated vividly and in three dimensions, resulting in many possibilities for analysis. With the use of a micro fusion pipe, the x-ray equipment in the Fraunhofer LBF has a higher resolution capacity of just a few micrometers. In this way it is possible to detect the smallest signs of damage even as it begins to occur or determine that the slightest irregularities in the material are the point of origin for the damage. Particularly concerning fiber-reinforced plastics, the occurrence of damage on the fiber level can be studied. With this knowledge about the cause of the error and the error sequence, developers, designers, and manufacturers can now improve their materials, components, and manufacturing processes even before a crack is macroscopically visible.


Leggi anche

NUST MISIS presentation of aluminum matrix composites

Gli scienziati dei materiali dell’Università Nazionale di Scienza e Tecnologia MISIS, in Russia, hanno presentato una nuova tecnologia per la produzione di compositi a matrice di alluminio da nuove materie prime, polveri composite per la stampa 3D di componenti per aeromobili e autovetture. Il nuovo metodo aumenta del 40% l’uniformità delle proprietà e la durezza dei compositi ottenuti rispetto agli analoghi prodotti in maniera standard…

Leggi tutto…

ICME (Ingegneria computazionale integrata dei materiali) è un acronimo utilizzato in tutto il mondo per definire un approccio alla progettazione dei prodotti, dei materiali che li compongono e dei metodi produzione. L’attenzione si concentra sui materiali, per comprendere come i processi producono determinate strutture materiali, come tali strutture danno origine alle proprietà dei materiali e come selezionare i materiali per una determinata applicazione. …

Leggi tutto…

I compositi fibrorinforzati sono ampiamente utilizzati nell’industria aerospaziale e in altre industrie ad alta tecnologia. Comprendere in che modo la loro microstruttura e la forza dell’interfaccia fibra/matrice influenzano le loro proprietà di rottura può aiutare a produrre materiali più resistenti. Un recente studio dell’Università dell’Illinois propone un modello per identificare le sensibilità alla fessurazione (cracking) trasversale, uno dei processi chiave di fallimento dei laminati compositi, nella microstruttura composita…

Leggi tutto…

Virgin PETG

Un gruppo di ricercatori della Slovak Academy of Sciences e della Slovak University of Technology hanno sviluppato una serie di nuovi materiali ibridi a basso costo per il processo di stampa 3D FFF (Fused filament fabrication). Rafforzando il filamento di PETG (polietilene tereftalato modificato con aggiunta di glicole) vergine e riciclato con grafite espansa, fibra di carbonio e combinazioni di entrambi, il gruppo è riuscito a migliorare le proprietà meccaniche e termiche delle matrici PETG …

Leggi tutto…

Il Graphene Council ha lanciato un nuovo progetto per testare le diverse caratteristiche possedute da resina standard utilizzata nella produzione di parti in composito rispetto alla stessa resina arricchita con differenti forme di grafene. Il Progetto è svolto in collaborazione con Composites One e l’Utah Advanced Materials and Manufacturing Initiative (UAMMI). Le aziende che producono o sviluppano grafene sono invitate a partecipare allo studio…

Leggi tutto…