A Fornovo, il ciclo di lavorazione dei materiali compositi si studia in classe


Fornovo è nel cuore del distretto industriale della meccanica emiliana che si contraddistingue nel mondo per la specializzazione produttiva in materiali compositi. Il percorso di studio è tagliato sulle esigenze di specialità, tenendo conto della domanda e delle richieste delle imprese dell’area che, a loro volta, sono parte attiva dei progetti. Anche i docenti sono in buona parte ingegneri e tecnici delle imprese partner orientati alla formazione sul campo, in cui la teoria viene sistematicamente applicata al prodotto.
Aziende come Dallara, Ferrari, Tec Eurolab, Bercella, Ducati e Elantans attingono dall’Its di Fornovo proprio perché i ragazzi hanno una conoscenza specifica sull’utilizzo e sulla lavorazione dei materiali compositi, competenza che manca ad altri studenti. Per tutte queste aziende la formazione dei giovani è un investimento per continuare ad essere presenti sul territorio e competitivi nel mondo.
In futuro la professionalità, la conoscenza e l’utilizzo dei materiali compositi saranno sempre più richiesti dalle aziende. Per tutti i giovani che si apprestano a scegliere un percorso formativo altamente specializzato e tecnico si potrebbe profilare un’opportunità di pronta assunzione.


Leggi anche

Il Ministero dell’istruzione e della ricerca tedesco ha finanziato con 6,5 milioni di euro il Green Carbon Project della Technical University of Munich (TUM), con lo scopo di progettare materiali compositi con applicazioni tecnologiche innovative e un’alta sostenibilità ambientale. Secondo i ricercatori del TUM, infatti, è possibile produrre nuovi materiali combinando granito allo stato nativo e altre rocce dure con fibre di carbonio di origine vegetale, e ridurre l’emissione di CO2….

Leggi tutto…

Pale e turbine da rottamare costituiscono un’operazione costosa sia economicamente che nell’impatto ambientale. Ora esiste una soluzione alternativa: invece di staccare la spina è possibile allungare la vita alle turbine, cambiando solo le pale. Il progetto di rigenerazione senza ruspe è firmato da eTa Blades una ex start up di Fano, nelle Marche….

Leggi tutto…

L’alluminio è uno dei materiali più promettenti per le applicazioni nel settore automobilistico e aerea. L’università russa National University of Science and Technology “MISIS” ha trovato un modo semplice ed efficace per rafforzare i materiali compositi a base di alluminio. …

Leggi tutto…

Schöck, azienda tedesca leader nello sviluppo di soluzioni per l’isolamento termico e acustico, ha realizzato Combar, un’armatura in barre composte da fibra di vetro dalle straordinarie proprietà statiche, fisiche ed ecosostenibili capace di rivoluzionare l’edilizia….

Leggi tutto…

NetComposites is pleased to announce that EuCIA will be contributing to the Ecocomp 2019 programme with a demonstration of their Eco Impact Calculator for Composites….

Leggi tutto…