Altair presenta al JEC World 2018 la progettazione guidata da simulazione per materiali compositi


Nel corso della conferenza stampa “Progettazione guidata da simulazione per materiali compositi”- che ha avuto luogo ieri presso la JEC AGORA, padiglione 5 – sono state presentate le relazioni di aziende del calibro di Airbus, CETIM, Gordon Murray Design Limited e Pronal a testimonianza del contributo fornito da Altair alla creazione di prodotti innovativi e al miglioramento dei processi di sviluppo per i materiali compositi.
Presso lo stand di Altair (N90/padiglione 5A) è inoltre in mostra uno dei prodotti di punta, la sedia “Sella Chair”, realizzata da Zhelev e Mariya Korolova con un materiale composito in legno e carbonio ad alte prestazioni. La sedia è la dimostrazione perfetta di come si possa utilizzare la simulazione per ideare prodotti in materiali compositi innovativi e di alta qualità e rappresenta un connubio tra i requisiti architettonici e la funzionalità del prodotto.
“Grazie all’integrazione costante di nuove tecnologie nella suite HyperWorks e nella Altair Partner Alliance (APA), compresa l’acquisizione del software ESAComp nel 2017, le nostre applicazioni per la progettazione dei materiali compositi stanno diventando sempre più potenti”, ha commentato Jeffrey Wollschlager, Senior Director della divisione Composite Technologies di Altair.
Per maggiori informazioni, visitate il sito https://altairengineering.it/

altair-presenta-al-jec-world-2018-la-progettazione-guidata-da-simulazione-per-materiali-compositi


Leggi anche

Inaugurato il centro da 8.9 milioni di sterline che dovrà sviluppare materiali più leggeri ed efficienti per l’industria ad alto valore aggiunto, inclusa quella dell’automotive e aerospaziale….

Leggi tutto…

Il Ministero dell’istruzione e della ricerca tedesco ha finanziato con 6,5 milioni di euro il Green Carbon Project della Technical University of Munich (TUM), con lo scopo di progettare materiali compositi con applicazioni tecnologiche innovative e un’alta sostenibilità ambientale. Secondo i ricercatori del TUM, infatti, è possibile produrre nuovi materiali combinando granito allo stato nativo e altre rocce dure con fibre di carbonio di origine vegetale, e ridurre l’emissione di CO2….

Leggi tutto…

Pale e turbine da rottamare costituiscono un’operazione costosa sia economicamente che nell’impatto ambientale. Ora esiste una soluzione alternativa: invece di staccare la spina è possibile allungare la vita alle turbine, cambiando solo le pale. Il progetto di rigenerazione senza ruspe è firmato da eTa Blades una ex start up di Fano, nelle Marche….

Leggi tutto…

L’alluminio è uno dei materiali più promettenti per le applicazioni nel settore automobilistico e aerea. L’università russa National University of Science and Technology “MISIS” ha trovato un modo semplice ed efficace per rafforzare i materiali compositi a base di alluminio. …

Leggi tutto…