Rivoluzione nelle resine

Gli scienziati dello US Navale Research Laboratory hanno sviluppato una resina a base ftalonitrile ad alto impatto e integrità. Si ritiene che potrebbe beneficiarne una vasta gamma di settori, tra cui aerospaziale e navale. Si potrebbe anche applicare nei getti in batteria; pale eoliche; tessuti ignifughi e compositi strutturali; involucri munizioni e contenitori di stoccaggio.

Leggi tutto…

Dalla NASA: resina auto-riparatrice

L’invenzione prevede un polimero in grado di autoripararsi da danni e urti dei materiali compositi rinforzati con fibre tolleranti (CFRC) particolarmenti usati per applicazioni aerospaziali. Riparazioni strutturali tipiche spesso sfociano in pratiche dannose. Un’efficace auto-riparazione, tuttavia, richiede che questi materiali guariscano rapidamente seguendo impatti a basse e medie velocità, mantenendo l’integrità strutturale.

Leggi tutto…

Riparazione CFRP in Lamborghini

Aventador è il bolide con monoscocca in CFRP presentato da Lamborghini nel 2011. In parallelo col suo sviluppo, la casa automobilistica ha avviato uno studio sulla sua riparazione e oggi è in grado di eseguire riparazioni con CFRP in tutto il mondo. Una collaborazione tra la Boeing Company e il Laboratorio Automobili Lamborghini per le Strutture in Compositi Avanzati dell’Università di Washington ha portato a un approccio di tipo aeronautico alla riparazione in composito adattata alla Aventador Monocoque.

Leggi tutto…