Covestro fornisce aiuto per la crisi
del Coronavirus

Questi vengono forniti alle strutture sanitarie e di assistenza nelle vicinanze degli stabilimenti in numerosi paesi.
Per l’azienda, l’obiettivo è quello di fornire un’assistenza rapida e senza complicazioni nelle collaborazioni in partnership.
 

Il CEO di Covestro Dr. Markus Steilemann

La crisi del Coronavirus colpisce tutti noi e può essere superata solo con la solidarietà. Attualmente nella nostra azienda stiamo sperimentando una coesione e un impegno molto particolare“, ha spiegato il CEO di Covestro Dr. Markus Steilemann.

Vogliamo trasmettere questo atteggiamento al mondo esterno e contribuire con il nostro know-how e l’energia dei nostri collaboratori in tutto il mondo alla lotta contro la pandemia“. Allo stesso tempo, continueremo a fare tutto ciò che è in nostro potere per preservare la sicurezza e la salute dei nostri collaboratori“.

Dall’inizio della crisi, Covestro segue costantemente l’evoluzione della situazione e attribuisce la massima priorità alla protezione dei suoi dipendenti e delle loro famiglie in tutto il mondo.
Inoltre, nelle ultime settimane l’azienda ha attuato una serie di misure dirette a fornire supporto locale alle strutture sanitarie e di assistenza.

Con l’esplosione del coronavirus in Cina, i dipendenti hanno già soddisfatto gli ordini urgenti dei produttori di apparecchiature mediche fornendo materie prime per la produzione di apparecchiature diagnostiche e respiratorie, dispositivi di protezione e strisce reattive per il controllo delle malattie e altri aiuti di emergenza.

Sono state adottate ulteriori misure in tutto il mondo, tra cui donazioni in denaro e non, nonché partnership strategiche con i clienti.
 

Di seguito sono riportati solo alcuni dei modi in cui Covestro sta aiutando a combattere la pandemia:


Brasile

· Donazioni in collaborazione con organizzazioni umanitarie per rifornire persone in difficoltà

Cina

· Donazione di occhiali protettivi, termometri e cuscini alle strutture sanitarie pubbliche di Hubei e di altre parti della Cina
· Campagna di donazioni dei dipendenti per i team medici in prima linea

Germania
Donazioni di: 
· forniture mediche alle strutture sanitarie
· di materiale per la produzione di occhiali protettivi per l’Ospedale Universitario di Erlangen
· di maschere facciali alla città di Leverkusen

Italia

· Campagna di donazioni dei dipendenti
· Donazione all’ASST di Bergamo

Spagna

· Donazioni a diversi ospedali per l’acquisto di attrezzature di cui si ha urgente bisogno
· Donazione di materiale per la produzione di materassi ospedalieri

Taiwan

· Donazione di occhiali protettivi alle strutture sanitarie pubbliche
USA
· Donazioni di disinfettanti per le mani e maschere facciali ai soccorritori locali e alle organizzazioni di servizio pubblico
· Campagna di donazioni dei dipendenti per un’organizzazione nazionale senza scopo di lucro e sostegno ai dipendenti che vogliono contribuire personalmente agli sforzi di soccorso
 

Covestro mette a disposizione anche il suo know-how

Per continuare ad alleviare l’onere delle strutture mediche e di altre aree colpite e sostenere così i massicci sforzi per contenere il coronavirus, Covestro mette a disposizione anche il suo know-how esistente e materiali innovativi, ad esempio per l’uso della tecnologia di stampa 3D.

Questo include anche un software, a cui si può accedere liberamente, per la stampa 3D dei porta-maschere, che migliora la vestibilità delle maschere di sicurezza mediche. Negli Stati Uniti è inoltre in corso una collaborazione con aziende di stampa 3D e con un istituto di ricerca che esplora la stampa 3D dei componenti dei ventilatori, utilizzando i materiali e le competenze tecniche di Covestro.

Una panoramica aggiornata delle misure e delle iniziative adottate da Covestro per il contenimento diretto del coronavirus è disponibile sul nostro sito web cliccando qui.
 
L’azienda continua ad esplorare attivamente le opportunità di come può contribuire al meglio agli sforzi di risposta e di recupero in tutto il mondo e nei mercati in cui serve.
 

A proposito di Covestro:

Con un fatturato di 12,4 miliardi di euro nel 2019, Covestro è una delle più grandi aziende di polimeri al mondo.
Il business è focalizzato sulla produzione di materiali polimerici ad alta tecnologia e sullo sviluppo di soluzioni innovative per prodotti utilizzati in molti settori della vita quotidiana.

Tra i principali settori si annoverano l’industria automobilistica, l’edilizia, la lavorazione del legno e l’industria del mobile, il settore elettrico ed elettronico. A questi si aggiungono settori come lo sport e il tempo libero, la cosmesi, la salute e l’industria chimica
stessa. Covestro produce in 30 sedi in tutto il mondo e alla fine del 2019 impiegava circa 17.200 persone.

Questo comunicato stampa è disponibile per il download dal server stampa di Covestro che si trova all’indirizzo www.covestro.com.
Lì è possibile anche scaricare materiale fotografico. Si prega di notare la citazione della fonte.

Ulteriori informazioni si possono trovare nel sito ufficiale.
Seguici su Twitter: https://twitter.com/covestro


Leggi anche

CAMX Awards premia le innovazioni nel settore dei compositi e dei materiali avanzati che hanno il potenziale per avere un impatto significativo sul mercato. Il premio prevede due ambiti, “Combined Strength” e “Unsurpassed Innovation”, che riflettono lo spirito del CAMX, The Composites and Advanced Materials Expo, fiera che si terrà dal 21 al 24 settembre 2020 a Orlando (Florida). Per partecipare al concorso c’è tempo fino a mercoledì 8 luglio 2020…

Leggi tutto…

9T Labs’ Red Series™ is a complete manufacturing solution consisting of advanced software, manufacturing equipment, as well as engineering service to find the right applications for your composites series production. The company recently partnered with Ansys to provide a seamlessly integrated design and simulation workflow to give engineers the means to intuitively establish improved designs….

Leggi tutto…

The European Composites Industry Association (EuCIA) ha annunciato che il suo Eco Impact Calculator, il tool disponibile online che consente alle aziende del settore compositi di calcolare l’impatto ambientale legato alla fabbricazione dei propri prodotti, è stato ulteriormente arricchito e migliorato con nuovi dati relativi alle fibre di vetro…

Leggi tutto…

Da una collaborazione tra diversi paesi e università europee, capeggiata da un’azienda olandese, è stato sviluppato SUREbridge (SURE sta per Sustainable Refurbishment or Existing Bridges): un esempio di edilizia sostenibile. Il progetto prevede che una struttura in materiale composito fibrorinforzato sia posizionata su un ponte in cemento esistente…

Leggi tutto…

Il National Composites Centre (NCC) del Regno Unito ha avviato l’ultima fase dei lavori per il completamento di un avanzato impianto di produzione dei materiali compositi. In parte laboratorio, in parte fabbrica, la sede aggiuntiva di 9.948 m2 è il risultato di un programma di ricerca e sviluppo di due anni da 36,7 milioni di sterline per sfruttare le potenzialità delle nuove tecnologie digitali…

Leggi tutto…