Dispositivi Covid-19

Impresa SIcura: il bando di Invitalia rimborsa le aziende per le spese di acquisto dei DPI

In un momento di difficoltà per le imprese italiane come quello attuale, il decreto Cura Italia (DL 18/2020, articolo 43, comma 1) ha previsto la misura Impresa SIcura, un bando pubblicato da Invitalia per sostenere la continuità dei processi produttivi e la loro ripresa in piena sicurezza. Tutte le aziende che operano sul territorio nazionale, indipendentemente dalla loro dimensione, potranno ottenere il rimborso delle spese per l’acquisto di dispositivi e altri strumenti di protezione individuale (DPI) per il contenimento e il contrasto dell’emergenza sanitaria Covid-19, fino al 100% delle spese ammissibili e fino a esaurimento della dotazione finanziaria disponibile.

In base al bando, l’importo massimo rimborsabile è di 500 euro per ciascun addetto dell’impresa a cui sono destinati i DPI, con un rimborso massimo di 150mila euro per ciascuna azienda. Mentre l’importo minimo non può essere inferiore a 500 euro. Il bando mette a disposizione risorse per 50 milioni di euro.

DPIRiguardo al periodo di rimborso coperto, le imprese hanno diritto a richiedere il rimborso delle spese sostenute tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda. Il bando rimborsa l’acquisto di:

  • mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;
  • guanti in lattice, in vinile e in nitrile;
  • dispositivi per protezione oculare;
  • indumenti di protezione quali tute e/o camici;
  • calzari e/o sovrascarpe;
  • cuffie e/o copricapi;
  • dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;
  • detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici.

Tutte le imprese possono presentare domanda di rimborso, indipendentemente da dimensione, forma giuridica e settore economico in cui operano. Unica condizione è che alla data di presentazione della domanda non siano in liquidazione.

Come funziona

Impresa SIcura prevede tre fasi:

1 – Prenotazione del rimborso

Le imprese possono inviare la prenotazione del rimborso dall’11 al 18 maggio 2020, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, attraverso uno sportello informatico dedicato.

2 – Pubblicazione dell’elenco delle prenotazioni

Invitalia pubblicherà l’elenco di tutte le imprese che hanno inoltrato la prenotazione, in ordine cronologico, comunicando le prenotazioni ammesse a presentare domanda di rimborso e quelle risultate non ammissibili.

3 – Presentazione della domanda di rimborso

Le imprese ammesse avranno tempo per compilare la domanda dalle ore 10.00 del 26 maggio 2020 alle ore 17.00 dell’11 giugno 2020 attraverso la procedura informatica che sarà attivata sul sito web dell’Agenzia.

Erogazione rimborsi

Subito dopo la conclusione della fase di compilazione, Invitalia avvierà le attività per l’erogazione dei rimborsi. I versamenti avverranno entro il mese di giugno 2020.

 

Per maggiori informazioni visita il sito di Invitalia.

Leggi qui il bando completo.


Leggi anche

Sustainable Composites logo

Una nuova iniziativa per affrontare il problema del riutilizzo e del riciclo dei materiali compositi alla fine del loro ciclo di vita prende il via nel Regno Unito, sotto la guida del National Composites Centre (NCC) e del Center for Process Innovation (CPI).
Da questa iniziativa, denominata Sustainable Composites, dovrebbe nascere la prossima generazione di materiali compositi eco-compatibili, grazie a una partnership tra industria, mondo accademico e governo che sfrutterà la ricerca e lo sviluppo tecnologico dei compositi nel Regno Unito …

Leggi tutto…

La Graduate School of Engineering della Tohoku University, la Graduate School of Information Sciences e NEC Corporation stanno lavorando insieme a un sistema integrato in grado di accelerare lo sviluppo della plastica rinforzata con fibra di carbonio (CFRP) per strutture aeronautiche…

Leggi tutto…

AZL Aachen SMC processing

In arrivo due progetti che dovrebbero migliorare la conoscenza delle caratteristiche dei materiali compositi SMC (Sheet Moulding Compound) e sviluppare una nuova metodologie di simulazione di processo e mappatura con simulazione della struttura per ridurre i costi di produzione dei componenti leggeri…

Leggi tutto…

ASICS METASPRINT

Gli scienziati dell’ASICS Institute of Sport Science di Kobe hanno sviluppato una nuova tecnologia CFRTP (Carbon Fiber Reinced Thermoplastics). In stretta collaborazione con un team di partner intersettoriali, hanno scoperto un nuovo utilizzo dei materiali compositi per far avanzare lo sviluppo di scarpe da pista per velocisti…

Leggi tutto…

Fraunhofer IPT Augmented reality system for manufacturing FRP

La fabbricazione di prodotti in plastica rinforzata con fibre (FRP) spesso comporta ancora una serie di fasi di lavoro manuale, come la preformatura. Per supportare questo processo, il Fraunhofer Institute for Production Technology IPT di Aquisgrana, in Germania, ha sviluppato un software intuitivo per occhiali per realtà aumentata disponibili in commercio: il sistema specifica la corretta deposizione dei semilavorati sotto forma di rappresentazione virtuale sullo stampo e può quindi migliorare in modo significativo la qualità e le prestazioni dei processi di produzione di FRP…

Leggi tutto…