16 km di travi pultruse in fibra di vetro per il ponte Marshal Jozef Pilsudski

Fibrolux ha prodotto un’innovativa soluzione di lastre composite pultruse per le nuove passerelle del ponte Marshal Jozef Pilsudski migliorandone la sicurezza, la durata e raddoppiandone la capacità per pedoni e ciclisti.

 

La storia del ponte

Il ponte Marshal Jozef Pilsudski fu originariamente costruito a Münsterwalde, in Germania, nel 1909 come attraversamento stradale e ferroviario. Nel 1934 la struttura principale del ponte fu smontata e trasferita a Torun nella Polonia centro-settentrionale. Il ponte Marshal Jozef Pilsudski ora collega la parte meridionale della città con il centro storico di Torun, patrimonio mondiale dell’UNESCO.

 

La struttura

La struttura del ponte è costituito da un pannello ad incastro per l’impalcato pedonale formato da otto massicci profili pultrusi a tripla cavità di 500 mm x 150 mm di sezione.

Ciò ha permesso di espandere le passerelle su ciascun lato del ponte da 2 m a 4,5 m di larghezza, creando uno spazio maggiore e più sicuro per i ciclisti. La struttura del ponte esistente non era però in grado di sostenere il peso di passerelle in acciaio più larghe. Invece, la struttura composita leggera in fibra di vetro ha permesso:

  1. l’aumento della capacità richiesta
  2. una soluzione più economica
  3. una minor manutenzione per gli ingegneri di progetto

 

La produzione

Prima di avviare la produzione dei 16 km di profili, Fibrolux ha creato uno stampo personalizzato per il profilo del ponte. Le sezioni pultruse sono state consegnate in cantiere tagliate a misura, assemblate utilizzando elementi di fissaggio personalizzati in acciaio inossidabile e dotate di un rivestimento antiscivolo, creando pannelli di circa 4 m x 10 m che potevano essere sollevati utilizzando una piccola gru grazie al peso ridotto delle sezioni pultruse. L’assemblaggio è stato effettuato dalla società polacca NTI Sp. z o.o.  Nowoczesne Techniki Instalacyjne.

Inoltre Fibrolux ha fornito una gamma di sezioni pultruse in fibra di vetro standard fissate direttamente alle lastre composite della passerella utilizzate per supportare il sistema di drenaggio dell’acqua piovana.

 

Sebastien Mehrtens, Direttore dello sviluppo aziendale di Fibrolux GmbH ha dichiarato

“Il progetto del ponte Marshal Jozef Pilsudski è una fantastica vetrina per i compositi pultrusi nell’ingegneria civile. Più lunghe di 9 campi da calcio, le nuove passerelle evidenziano non solo i vantaggi in termini di risparmio di peso e durata dei compositi, ma anche i vantaggi in termini di costi e tempi di realizzazione di un profilo personalizzato Fibrolux su larga scala”.

 


Leggi anche

In 2010 Industrie Polieco-MPB, a solid European group in the sector of polyolefin compounds and high-density polyethylene corrugated pipe systems, decided to proceed with the development of a project for the construction of a manhole cover in composite material. The composite material used for the production of the manhole cover is KinextTM, a composite material reinforced by long fibers duly distributed inside a thermosetting resin matrix….

Leggi tutto…

The Port Authority of Western Sicily is supported by P-Trex in the construction of a nautical gangplank in FRP, guaranteeing speed of installation and reducing maintenance costs. Read about the project that participate at our first Call for Papers! …

Leggi tutto…

Progettare nello stesso momento materiali e strutture, per massimizzare le caratteristiche meccaniche del prodotto: è così che si può davvero trarre vantaggio dai materiali ingegnerizzati. Un software di simulazione è un alleato prezioso per il progettista di laminati in composito: consente di prevedere le prestazioni dei materiali, individuare le soluzioni progettuali più efficaci e analizzare tutte le interazioni tra fenomeni fisici, prima ancora della prototipazione. …

Leggi tutto…

Venerdì 8 ottobre 2021 dalle ore 9.30 alle 13.00 si terrà a Saie Bari, presso il Centro Congressi – Sala 8, un convegno in presenza dal titolo: “Le nuove normative e Linee Guida Ministeriali per i materiali compositi innovativi FRP-FRCM-CRM. Criteri di intervento per un corretto impiego nel rinforzo strutturale ed antisismico. Il SuperSismaBonus”….

Leggi tutto…

Un biopolimero ricavato dalla lavorazione delle alghe rosse permette di sfruttare materiali plastici o inerti di altro genere per realizzare una schiuma adatta all’isolamento acustico e termico delle abitazioni, evitandone la dispersione nell’ambiente marino. L’invenzione del ricercatore Marco Caniato, della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, rappresenta un importante contributo alla lotta contro le microplastiche. …

Leggi tutto…