A Dubai inaugurato il Museum of the Future: un progetto composito su larga scala

Sicomin ha supportato Fiberglass Industries, con i suoi gelcoat e resine a base biologica
per oltre 200 pannelli d’ingresso a doppia curvatura per il Museo del Futuro di Dubai

 

Il Museum of the Future, progettato dagli architetti Killa Design, dagli ingegneri Buro Happold e dall’appaltatore BAM International si aggiunge allo già straordinario skyline di Dubai.

Inaugurato il 22 febbraio, ha la forma di un occhio, 7 piani senza impalcature e una grande percentuale di materiali compositi nella costruzione interna.

 

Le resine di Sicomin

Sicomin ha fornito le sue innovative resine gelcoat intumescenti a base biologica e resine da laminazione ignifughe per la produzione di oltre 200 pannelli a doppia curvatura per l’interno della hall d’ingresso del Museo.

Advanced Fiberglass Industries con sede a Dubai ha prodotto 230 pannelli interni a doppia curvatura, un’esclusiva scala con struttura a DNA a doppia elica che sale per tutti i sette livelli del museo e strutture luminose di forma ovale a 228 GRP per il parcheggio del museo.

 

La composizione

I compositi ignifughi leggeri, veloci da installare, durevoli e altamente modellabili hanno fornito la soluzione ottimale per i pannelli interni del Museo. I pannelli a doppia curvatura sono a forma di toro e sono decorati con un disegno calligrafico in rilievo. I rilievi riportano citazioni di Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai.

 

La tecnologia dello stampo adattabile

La tecnologia dello stampo adattabile dell’azienda danese Adapa è stata introdotta da Advanced Fiberglass Industries al fine di garantire la consegna dei pannelli nei tempi previsti. Oltre a consentire la configurazione rapida di ogni pannello senza la lavorazione degli stampi tradizionali, la tecnologia dello stampo adattivo ha ridotto significativamente gli sprechi generati nel processo di stampaggio, riducendo le emissioni di carbonio dell’edificio.

Per soddisfare i requisiti specifici strutturali e la sicurezza antincendio, per i pannelli sono stati scelti:

  1. il gelcoat intumescente SGi128 a base biologica di Sicomin
  2. la resina epossidica di laminazione ignifuga SR1122

Oltre alle elevate proprietà antincendio, SGi 128 è anche formulato con oltre il 30% di carbonio da fonti rinnovabili, riducendo significativamente l’impronta di carbonio finale. 

Sicomin ha fornito il supporto tecnico per i pannelli di prova al fuoco e le prime prove di stampaggio Adapa. La soluzione di materiale ignifugo ad alte prestazioni è stata approvata dalla protezione civile di Dubai. Ha ottenuto inoltre le classificazioni di Classe A (ASTM E84) e B-s1,d0 (EN13510-1) nei test effettuati da Thomas Bell Wright.

 
Majid Akram Chaudhry, General Manager, AFI ha dichiarato

“Le soluzioni epossidiche FR di Sicomin ci hanno fornito il giusto equilibrio tra:

  • prestazioni strutturali
  • lavorabilità
  • prestazioni antincendio

di cui avevamo bisogno per i pannelli interni del Museo”

 


Leggi anche

È stato presentato mercoledì 21 settembre, durante l’evento “Cooperazione Interreg tra Italia e Slovenia”, nell’ambito della Giornata europea della Cooperazione, il progetto ‘Constrain – Condivisione e applicazione di strategie innovative per la protezione sismica di edifici in muratura’ che vede coinvolti gli atenei di Trieste e Lubiana, affiancati da quattro aziende: due italiane e due slovene….

Leggi tutto…

Strumenti costosi e di dimensioni importanti, le turbine eoliche sono macchine che devono funzionare il più efficacemente possibile e con tempi di fermo estremamente ridotti. Questo fa sì che non si possano commettere errori durante le operazioni di produzione e installazione. …

Leggi tutto…

I nuovi chiusini, realizzati in materiale composito rinforzato con fibre lunghe distribuite all’interno di una matrice in resina termoindurente, rappresentano una soluzione di edilizia sostenibile, che unisce praticità e compatibilità ambientale. Avendo un peso molto più ridotto dei tradizionali chiusini in ghisa, infatti, sono in grado di offrire funzionalità migliori dal punto di vista dei trasporti e delle operazioni di installazione….

Leggi tutto…

Alcune proprietà dei materiali compositi, come la robustezza, il peso ridotto e la resistenza alla propagazione delle fiamme, ne fanno una base perfetta per la creazione di tegole da installare in ambienti caustici….

Leggi tutto…

La settimana prossima si terrà presso il Dipartimento di Tecnica e Gestione dei sistemi industriali dell’Università di Padova (sede di Vicenza) la 3a edizione della Summer School Internazionale sul tema dell’Affidabilità strutturale e resistenza a lungo termine di strutture in materiale composito avanzato (Fatigue and Damage Mechanics of Composite Materials)….

Leggi tutto…