AC75: una imbarcazione sostenibile per l’America’s Cup 2021

ELG Carbon Fibre e la squadra di vela inglese INEOS Team UK hanno unito le forze per sviluppare materiali e pratiche di produzione a basso impatto ambientale per l’imbarcazione AC75, che competerà alla America’s Cup 2021.

ELG è stato il fornitore tecnico ufficiale di INEOS Team UK a partire dalla campagna cominciata nel 2018 e ha recuperato 1000 kg di scarti provenienti dalla fabbricazione di prodotti contenenti fibra di carbonio e componenti a fine utilizzo per produrre l’imbarcazione del team di vela inglese. Le fibre recuperate sono state convertite in prodotti macinati e tritati per realizzare composti termoindurenti e termoplastici e tessuti non tessuti (TNT o nonwoven), che a loro volta, sono stati utilizzati per realizzare strutture di materiale composito durante la produzione della barca che gareggerà ad Auckland nel 2021.

ELG ha spiegato che il tessuto non tessuto riciclato è stato impiegato per produrre due carrelli per il trasporto della AC75 e per la struttura dello scafo e del ponte.

 «Il riutilizzo di prodotti a base di fibre di carbonio è una svolta concreta – ha dichiarato Alan Boot, architetto navale presso INEOS Team UK.  Stiamo evitando che i rifiuti finiscano in discarica, chiudendo il cerchio di vita dei materiali reimpiegandoli dove possibile nei nostri processi produttivi. […] Questo è un momento di vero fermento per il settore della produzione navale e ci auspichiamo che il nostro progetto possa fare da apri pista e spingere altri produttori a seguire l’esempio».

The AC75 Boat 1 sarà lanciata questa estate.


Leggi anche

Il marchio cinese TUPLUS ha realizzato una nuova valigia in fibra di carbonio nella sua linea principale. Il modello da 25 pollici, attualmente in vendita solo in Cina, è dotato di gusci anteriori e posteriori realizzati in compositi termoplastici Maezio® di Covestro, che aumentano le prestazioni d’impatto e al contempo elevano il design e lo stile. …

Leggi tutto…

La Purdue University (West Lafayette, Ind., USA) ha annunciato che i suoi ricercatori hanno sviluppato un metodo a basso costo, sostenibile ed ecologico per la produzione di pannelli compositi, un metodo che l’Università afferma sta già vedendo un crescente interesse e supporto da parte dei principali attori del settore …

Leggi tutto…

Ceramic Fuel cell

Un team di ricercatori affiliati a diverse istituzioni in Cina ha sviluppato un modo per ridurre la temperatura operativa delle celle a combustibile in materiale ceramico in modo da aumentarne la durata di vita e l’efficienza, riducendo allo stesso tempo i costi di produzione…

Leggi tutto…

I ricercatori del Center for Composite Materials (CCM) dell’Università di Delaware (Usa) hanno creato un materiale composito a fibra corta ad altissima resistenza che può essere stampato in forme complesse in meno di un minuto. Il nuovo materiale ad alte prestazioni, noto come TuFF (Tailored Universal Feedstock for Forming), eguaglia le proprietà dei migliori compositi a fibre continue utilizzati nelle applicazioni aerospaziali e ridurre i costi di produzione dei componenti…

Leggi tutto…

Empa aerogel

I ricercatori di Empa, centro di ricerca interdisciplinare svizzero per la scienza e la tecnologia dei materiali, sono riusciti ad applicare gli aerogel alla microelettronica: hanno infatti sviluppato aerogel basati su nanofibre di cellulosa che non hanno rivali in termini di peso e che possono schermare efficacemente i campi elettromagnetici prodotti da motori elettrici e dispositivi elettronici…

Leggi tutto…