Assocompositi partecipa a progetto start-up sui compositi in Senegal


Il progetto Polisocial Award rientra nel programma di impegno e responsabilità sociale di Assocompositi ed è partito l’anno scorso, in collaborazione con l’Università IPP di Dakar, con una serie di azioni volte a preparare le condizioni sul territorio per la realizzazione di un centro attrezzato per lo svolgimento di attività formativa e con funzione di incubatore di nuova imprenditoria locale. Ora si passa alla fase operativa, attraverso lo svolgimento di seminari didattico-applicativi che verteranno sulle tecniche del composito, sui processi di stampa 3D, sulle possibilità di riciclo di materiali ottenuti da rifiuti plastici e sulla gestione di impresa sociale.
Sul sito www.polisocial.polimi.it sono disponibili maggiori informazioni relative al progetto sopra descritto. Le possibili forme di contribuzione sono:
1. Sostegno economico al progetto sotto forma di erogazioni liberali. Tali contributi, in quanto tali, risultano interamente deducibili dal reddito di impresa.
2. Donazione di materiali e attrezzature. Tali materiali (tessuti e altri rinforzi, resine, prodotti complementari e consumabili, attrezzature di produzione dismesse ma funzionanti) potranno essere da noi raccolti e trasferiti sul posto facendoci carico di organizzare la spedizione.
3. Ospitalità a studenti senegalesi per stage tendenzialmente nell’area dell’architettura, dell’ingegneria civile e delle discipline economiche.
4. Sviluppo di rapporti commerciali con società senegalesi
Potete trovare maggiori approfondimenti scaricando la documentazione a questo link oppure potete contattare direttamente il Prof. Ratti che si è fatto promotore dell’iniziativa (tel. 02 23995946 – mail: andrea.ratti@assocompositi.it).


Leggi anche

AIMPLAS, il Centro Tecnologico Plastico di València in Spagna, aderisce al progetto ECOXY – coordinato dall’organizzazione internazionale di ricerca applicata CIDETEC. L’obiettivo di ECOXY è lo sviluppo di compositi rinforzati, in particolare nuove resine epossidiche, per i settori dell’edilizia e automobilistico con il vantaggio di essere riparabili, rielaborabili e riciclabile….

Leggi tutto…

Il futuro e lo sviluppo produttivo dei settori Aerospaziale, Aeronautico, Motorsport, Automotive&Luxury cars, Eolico e Nautico è orientato verso la ricerca e l’innovazione dei materiali compositi in particolare quelli a matrice polimerica o FRP, Fiber Reinforced Polymer e le fibre di carbonio. Professionisti, ingegneri e tecnici, che ne conoscono caratteristiche e potenzialità e sanno sfruttarne e guidarne al meglio la performance, sono oggi alcune delle figure più ricercate da tutte le principali realtà industriali e produttive….

Leggi tutto…

Il JEC World di Parigi è un appuntamento imperdibile per il settore dei materiali compositi e Altair è entusiasta di presentare, proprio in questi giorni, le sue tecnologie e il know-how per la progettazione, l’ottimizzazione e la simulazione di strutture e componenti in composito…

Leggi tutto…

Siamo all’Its Maker di Fornovo di Taro, 14 chilometri a sud di Parma, uno dei 93 Istituti tecnici superiori biennali post diploma che formano gli specialisti di Industria 4.0. Qui c’è un laboratorio che riproduce fedelmente il carbonio. Gli studenti che frequentano questo percorso formativo diventano merce rara e molto richiesta dalle imprese…

Leggi tutto…

Industry Experts, realtà di analisi di mercato, ha rilasciato una versione aggiornata del suo rapporto sul mercato globale delle fibre di vetro. Il nuovo rapporto rivela, inoltre, che l’Asia-Pacifico sarà, da qui al 2024, il più grande mercato mondiale per i rinforzi in fibra di vetro in termini di volume e valore, quest’ultimo stimato in circa 3 miliardi di Euro…

Leggi tutto…