Assocompositi partecipa a progetto start-up sui compositi in Senegal


Il progetto Polisocial Award rientra nel programma di impegno e responsabilità sociale di Assocompositi ed è partito l’anno scorso, in collaborazione con l’Università IPP di Dakar, con una serie di azioni volte a preparare le condizioni sul territorio per la realizzazione di un centro attrezzato per lo svolgimento di attività formativa e con funzione di incubatore di nuova imprenditoria locale. Ora si passa alla fase operativa, attraverso lo svolgimento di seminari didattico-applicativi che verteranno sulle tecniche del composito, sui processi di stampa 3D, sulle possibilità di riciclo di materiali ottenuti da rifiuti plastici e sulla gestione di impresa sociale.
Sul sito www.polisocial.polimi.it sono disponibili maggiori informazioni relative al progetto sopra descritto. Le possibili forme di contribuzione sono:
1. Sostegno economico al progetto sotto forma di erogazioni liberali. Tali contributi, in quanto tali, risultano interamente deducibili dal reddito di impresa.
2. Donazione di materiali e attrezzature. Tali materiali (tessuti e altri rinforzi, resine, prodotti complementari e consumabili, attrezzature di produzione dismesse ma funzionanti) potranno essere da noi raccolti e trasferiti sul posto facendoci carico di organizzare la spedizione.
3. Ospitalità a studenti senegalesi per stage tendenzialmente nell’area dell’architettura, dell’ingegneria civile e delle discipline economiche.
4. Sviluppo di rapporti commerciali con società senegalesi
Potete trovare maggiori approfondimenti scaricando la documentazione a questo link oppure potete contattare direttamente il Prof. Ratti che si è fatto promotore dell’iniziativa (tel. 02 23995946 – mail: andrea.ratti@assocompositi.it).


Leggi anche

Il maggior produttore cinese di treni ha mostrato al pubblico la sua ultima creazione: un treno leggero in fibra di carbonio. La presentazione è avvenuta a inizio settembre in occasione di una mostra tenutasi a Changchun, la capitale della provincia di Jilin, nella Cina nord-orientale…

Leggi tutto…

Dal 9 al 13 ottobre, in occasione della trentunesima edizione di BI-MU, CAM2 presenta la gamma completa delle proprie soluzioni di misura e scansione 3D per macchine utensili a deformazione e asportazione, robot, automazione, tecnologie ausiliarie…

Leggi tutto…

Il corso è rivolto a laureandi e laureati magistrali in ingegneria ed è rivolto a tutti coloro che vogliono approfondire le loro conoscenze su un tema molto sentito in questo momento. Il corso verterà su Cinque temi principali: i materiali, la meccanica dei compositi, la progettazione di strutture in composito, le tecnologie di produzione e i controlli di prodotto e di processo. La data di inizio è il 19 ottobre 2018

Leggi tutto…

Composite UK, l’associazione dell’industria britannica dei materiali compositi, controcorrente rispetto alla Brexit, ha deciso di entrare a far parte della federazione europea EuCIA (European Composites Industry Association), aggiungendo così i suoi 350 membri a quelli già presenti attraverso le associazioni nazionali, per l’Italia Assocompositi, e ai raggruppamenti di industrie del settore

Leggi tutto…

Le tanto attese Norme Tecniche delle Costruzioni includono il calcestruzzo fibrorinforzato (FRC) tra i materiali per la realizzazione di elementi strutturali. Dopo più di 50 anni di ricerche e sperimentazioni, il FRC ha trovato spazio in importanti documenti normativi internazionali tra i quali la normativa tedesca e l’Eurocodice 2 nella nuova edizione in preparazione

Leggi tutto…