Clara Menefoglio – Mates Italiana

Ogni anno la linea di prodotti da vuoto di Mates Italiana si arricchisce e in occasione della fiera di Dusseldorf presenta il suo fiore all’occhiello: ottimo per l’adesione dei prodotti delle fibre secche del carbonio ma anche per i preimpregnati. La sua peculiarità è che si dissolve nel composito, senza lasciare traccia nè alterare le caratteristiche meccaniche.


Leggi anche

Il mercato Europeo dei materiali compositi è tuttora in crescita. Questo sostenuto sviluppo sarà mostrato al COMPOSITES EUROPE di quest’anno. L’evento si terrà dal 22 al 24 settembre a Stoccarda (Germania).
COMPOSITES EUROPE 2015 sta registrando numeri da record in occasione della sua decima edizione. Sono previsti infatti circa 11.000 visitatori e 450 espositori provenienti da 25 diversi paesi.

Leggi tutto…

Si terrà il 6 e il 7 maggio 2015 il 4° Convegno Nazionale Assocompositi, presso la Fiera Milano-Rho, nell’ambito di PLAST 2015. Si svolgerà il 4 sessioni parallele, permettendo ai partecipanti di visitare sia il salone PLAST che EXPO Milano 2015. Gli abstract dovranno essere presentati entro il 27 febbraio 2015…

Leggi tutto…

Ecco i risultati preliminari di un’attività sperimentale in cui, per fasi successive, viene indagata la possibilità di ottimizzare il processo di infusione, confrontando soluzioni di dettaglio alternative e approfondendo, con il supporto di indagini di laboratorio, le possibilità di introdurre laminati in bio-composito….

Leggi tutto…

E’ stata messa a punto una soluzione commerciale altamente automatizzata per l’infusione di componenti compositi strutturali.La tecnologia, sviluppata inizialmente per il settore nautico, è stato trasferita con successo anche nel settore dell’energia eolica. Un grande passo in avanti nel miglioramento delle tecniche di lavorazione dei compositi, applicabile a parti infuse da meno di un metro quadrato fino alle più grandi voci….

Leggi tutto…

Analizzato il potenziale di diversi approcci termografici per la valutazione di difetti su varie tipologie di materiali compositi, con particolare riferimento al settore dei trasporti. La termografia infrarossa si usa ormai da vari anni per prove non distruttive (NDT) su materiali e componenti. Il vantaggio è la possibilità di ispezionare ampie aree in modo rapido e sicuro senza la necessità di avere accesso a entrambi i lati del componente. …

Leggi tutto…