Cobra International progetta e produce i trofei JEC

Continua la lunga collaborazione di Cobra International con il Gruppo JEC. Cobra International, produttore di compositi avanzati per il settore degli sport acquatici, automobilistico, marino, UAV e industriale, ha infatti progettato e prodotto 35 trofei in materiali compositi per JEC Composites Innovation e Start Up Booster che saranno presentati durante le cerimonie di premiazione del 2022 e durante altri eventi del Gruppo JEC nel 2022.

 

Il design dei trofei

I trofei sono stati progettati e prodotti dal dipartimento Design e Sviluppo di Cobra, il team interno che supporta le operazioni di produzione di massa di Cobra con competenze specialistiche nella progettazione di prodotti, design industriale e prototipazione. Il design dei trofei 2022 si ispira alle bottiglie di profumo, retaggio storico-culturale francese di JEC.

Il design del trofeo combina un pallet di diversi materiali per una copertura completa del gruppo JEC nel settore dei compositi:

  • scarti della produzione di teak acrilico riciclato dall’industria del mobile
  • materiali di polipropilene ad alto peso molecolare
  • lino
  • carbonio
  • fibra aramidica di Innegra

Tutti questi materiali sono stati combinati con la bioresina GreenPoxy 33 di Sicomin come ulteriore attenzione al premio per l’innovazione e sostenibilità.

 

JEC Composites Innovation Awards

I JEC Composites Innovation Awards vengono assegnati ogni anno, riconoscendo e premiando i progetti più all’avanguardia che sfruttano tutto il potenziale dei materiali compositi. Negli ultimi 20 anni, i programmi JEC Composites Innovation e Startup hanno celebrato sia l’innovazione che le partnership. Il gruppo JEC annuncerà i vincitori dei premi JEC Composites Innovation 2022 il 26 aprile a Parigi e in live streaming e i vincitori di Start-up Booster il 3 maggio al JEC World.

 
Danu Chotikapanich, CEO di Cobra International dichiara

Cobra è lieta di rafforzare la sua partnership con il Gruppo JEC, sponsorizzando e producendo i trofei JEC per il 2022. Si tratta di due dei programmi di premi più prestigiosi e rispettati nell’industria dei compositi e che corrispondono anche al continuo impegno di Cobra per l’innovazione e il miglioramento della sostenibilità. Lavorando con la più recente tecnologia della bioresina, rinforzi in fibra naturale e materiali di scarto della produzione di legno e compositi riciclati, il nostro team di progettazione e sviluppo ha creato alcuni fantastici trofei per la stagione dei premi di quest’anno“.

 


Leggi anche

Tim Young, Head of Sustainability del National Composites Centre, ha illustrato a “The Engineer” i risultati di una ricerca realizzata dall’istituto che fornisce una panoramica delle possibilità di introdurre soluzioni basate sulla chimica nella supply chain dei compositi nel Regno Unito, al fine di garantire la sostenibilità nel settore….

Leggi tutto…

Il National Composites Center (NCC) sta promuovendo un progetto industriale congiunto (JIP) che affronterà la sfida del benchmarking delle prestazioni di permeabilità dei tubi compositi termoplastici (TCP) per la distribuzione dell’idrogeno. L’obiettivo verrà raggiunto attraverso la produzione di campioni di tubi standardizzati, che costituiranno un database di misurazione della capacità del rivestimento e del materiale di rinforzo….

Leggi tutto…

L’azienda belga Umbrosa sviluppa ombrelli e ombrelloni per esterni che, essendo utilizzati anche in ambienti costieri o boschivi, devono essere in grado di sopportare l’esposizione prolungata al vento forte, all’acqua salata, alle piogge e ai raggi solari. Per migliorare le prestazioni meccaniche dei propri prodotti, Umbrosa ha scelto di affidarsi ad Exel Composites che ha progettato nervature in compositi per ombrelli….

Leggi tutto…

The Italian automaker Pagani makes some of the world’s most exclusive hypercars. The chassis consists entirely of carbon-fiber parts. For cutting, Pagani has been relying on equipment from Swiss cutting-system manufacturer Zünd for more than 20 years. In 2015, Pagani installed its first cutting system Zünd G3 L-2500. The 2018 was the year of the second G3 L-2500….

Leggi tutto…

La casa automobilistica italiana Pagani produce alcune delle hypercars più esclusive al mondo. La monoscocca è realizzata in materiali compositi di ultima generazione come il Carbo-Titanio. Per il taglio, l’azienda modenese si affida da oltre vent’ anni alle tecnologie della svizzera Zünd. Nel 2015, Pagani ha installato il suo primo sistema di taglio Zünd, modello G3 L-2500. Risale, invece, al 2018 l’inserimento in produzione del secondo G3 L-2500….

Leggi tutto…