Dornier Seawings lancia Orca: la piattaforma per missioni anfibie costruita interamente con compositi

Orca si basa sullo stesso concetto di Seastar, l’aliscafo ideato per il commercio della Dornier Seawings. La cellula aerea di Orca, come quella di Seastar, è costruita con fibre di materiali compositi provenienti da carbone e vetro non corrosivi, entrambi di alta qualità e prodotti in azienda. Orca vanta le stesse qualità e vantaggi di Seastar, ma con stazioni di equipaggiamento di missione interne ed esterne opzionali.

Orca verrà utilizzata per le missioni di alto livello, come quelle di salvataggio marittimo, antipirateria, controllo dell’industria ittica, monitoraggio delle catastrofi naturali, e offre un equipaggiamento per la ricerca e sorveglianza, così da poter trasportare barelle per evacuazioni mediche. La struttura meccanica in materiali compositi rende Orca immune alla corrosione, anche in condizioni di alta salinità. La forma affusolata dell’imbarcazione garantisce una buona resistenza alle brusche tempeste in mare aperto, la sua combinazione a cinque eliche con lame e la potente turbina la rende molto efficiente e diviene il dispositivo anfibio più veloce della sua classe.

Un altro aspetto positivo che introduce Orca sta nel fatto che risulta utile nelle missioni ambientali per l’analisi sugli sprechi di plastica nell’oceano su una tabella giornaliera, cosa che la maggior parte delle imbarcazioni non sono in grado di fare. Quest’analisi dell’acqua potrebbe aiutare a definire la provenienza dello spreco e quindi progettare un giusto registratore.

Dornier Seawings dialoga con i maggiori dipartimenti di sicurezza marittima interessati all’utilizzo di orca per aumentare l’efficienza delle missioni. La compagnia ha pianificato il lancio del prodotto per il 2022.


Leggi anche

Nel settore dei compositi, i clienti richiedono macchine che progrediscano con lo sviluppo dei materiali e stiano al passo con la tecnologia software garantendo anche bassi consumi, sostenibilità e sicurezza. FKgroup sembra aver affrontato tutte le condizioni con il suo sistema di taglio automatizzato di punta: Tecno Freccia è il risultato di uno sforzo tecnologico di decenni….

Leggi tutto…

sensori a fibra ottica

Il monitoraggio strutturale è un passaggio fondamentale per una corretta diagnosi, quindi una prognosi e una stima della vita residua della struttura. L’utilizzo di sensori ai fibra ottica ha diversi vantaggi rispetto a sensori di tipo tradizionale, tra cui le ridotte dimensioni, l’ampio raggio di trasmissione dei dati e l’elevata affidabilità anche in ambienti aggressivi. È così che nascono progetti che utilizzano multifunctional textiles sensorizzati con fibre ottiche; ne presenteremo alcune applicazioni in questa sede così come la relativa fase di R&D….

Leggi tutto…

After more than three years of international research, the ECOXY project finally comes to an end. The European project, involving twelve partners from eight different countries, has achieved its goal by finishing the query and development of new thermoset and sustainable materials, made of a plant origin resin and reinforcements of either linen fiber or biobased PLA….

Leggi tutto…

The italian compounder has created the new division Xenia Footwear Materials Lab dedicated to the development and supply of high-performance thermoplastic composites specific for the sports footwear sector….

Leggi tutto…

Speedkore’s 1970 Dodge Charger Hellraiser is the latest creation of the company and it presents a lightweight house-made aerospace-grade, pre-impregnated carbon fiber body. The team of engineers and producers aimed to reduce weight and increase its power at the same time. …

Leggi tutto…