La tecnologia F1 di Williams per la sicurezza dei neonati


Il reparto materiali compositi di WAE costruisce circa 5 vetture all’anno per una stagione di Formula 1 che dura circa otto mesi. Un impegno importante lungo quarant’anni che ha portato a sedici titoli (9 costruttori e 7 piloti) grazie a un personale altamente qualificato. A stagione finita il Team, fruttando il know-how acquisito, si dedica alla realizzazione di nuovi progetti pensati la sicurezza in altri ambiti come il progetto legato allo sviluppo di cicli per atleti paralimpici o l’ideazione di “Babypod 20” progettato e realizzato per il mercato dei trasporti d’emergenza infantile.
Si tratta di una struttura leggera in fibra di carbonio adatta per trasportare in sicurezza i neonati sulle ambulanze. In precedenza, ciò richiedeva l’uso di incubatori pesanti e ingombranti, dispositivi che richiedevano non solo una fornitura di energia elettrica, ma anche veicoli dedicati. Il Babypod 20 fornisce l’ambiente di cui un bambino ha bisogno a un prezzo significativamente ridotto di un incubatore di trasporto standard. Leggero e maneggevole, Babypod 20 può essere fissato a qualsiasi barella di trasporto, su un carrello o in un’ambulanza, in auto o addirittura in elicottero.
I dispositivi di trasporto hi-tech in fibra di carbonio, in grado di resistere a un arresto di 20 G-force, sono stati già adattati all’interno di ambulanze predisposte per le terapie intensive, utilizzate al Great Ormond Street Hospital di Londra.


Leggi anche

L’alluminio è uno dei materiali più promettenti per le applicazioni nel settore automobilistico e aerea. L’università russa National University of Science and Technology “MISIS” ha trovato un modo semplice ed efficace per rafforzare i materiali compositi a base di alluminio. …

Leggi tutto…

La passione per il design, per la tecnica e la velocità sono sempre state qualità ricercate da SPIDI, ma soprattutto la responsabilità di progettazione per soluzioni che uniscano protezione, comfort, stile e funzionalità. Carbo Track EVO è stato sviluppato utilizzando una combinazione di pelle bovina, rinforzi in in Keramide ad alta tenacità, dettagli in Superfabric sulle dita e scudi nocche in fibra di carbonio garantendo la massima sicurezza alla guida di una moto e un design impeccabile….

Leggi tutto…

Il salone JEC WORLD 2019 si è concluso dopo tre intense giornate all’insegna dell’innovazione, del networking e della condivisione delle conoscenze. 1.300 espositori, 43.000 visitatori professionisti da 112 paesi partecipanti e 27 padiglioni nazionali: sono questi i numeri, come riportati dal meeting delle associazioni europee e globali di settore, di JEC World, il luogo in cui il mondo dei materiali compositi si incontra riunendo i protagonisti del settore e i loro rappresentanti. …

Leggi tutto…

I container Dry Van e i rimorchi refrigerati si evolveranno nei prossimi dieci anni per diventare più compatti, leggeri, duraturi nel tempo e aereodinamici rispetto agli odierni equipaggiamenti, sostengono così gli esperti del settore….

Leggi tutto…

Il mercato del composito, prima esclusivo del racing e delle supercar, è sempre più orientato alla definizione di strutture leggere che permettano minori consumi e miglior efficienza su veicoli di uso comune. Abbiamo intervistato Francesco Varrasi, CEO di Mind Composites, azienda Italiana attiva dal 2006 specializzata nell’industrializzazione di componenti in materiale composito….

Leggi tutto…