BRYSON project

New hydrogen pressure storage systems manufactured with composites

At the beginning of 2020 Hydrogen Council (Oslo, Norway) proclaimed the start of the “Decade of Hydrogen”. Through its participation in the BRYSON project, the Institute of Lightweight Engineering and Polymer Technology (ILK) at the TU Dresden is making significant progress towards emission-free road traffic.

The BRYSON project (BauRaumeffiziente HYdrogenSpeicher Optimierter Nutzbarkeit, “space-efficient hydrogen storage with optimized usability”) is funded by the German Federal Ministry of Economics and Energy. This project involves a consortium of German Research institutes and companies, included BMW AG (Munich), ILK, composite engineering and development firm Leichtbauzentrum Sachsen (LZS, Dresden), composites distributor WELA Handelsgesellschaft (Geesthacht) and Munich University of Applied Sciences.

The project aims to develop new types of hydrogen pressure storage systems. These should be designed in such a way that they can be easily integrated into universal vehicle architectures. The project therefore focuses on the development of tank container systems in flat design.

BRYSON project
Integration concept to accommodate the pressurized hydrogen storage tanks in the floor of the InEco which was developed at ILK. Source | © TU Dresden, ILK

For this purpose, the ILK is developing chained tubular storage tanks in close cooperation with Leichtbauzentrum Sachsen GmbH and herone GmbH, which are manufactured from semi-finished thermoplastic fibre composite products using braiding processes. The use of highly productive braiding technology offers the possibility of reducing the manufacturing costs of hydrogen tanks for fuel cell vehicles and improving competitiveness compared to battery electric vehicles.

The use of semi-finished thermoplastics also allows easy recycling of the tank structures after their use, further improving the overall ecological balance of the Dresden approach.

 

Featured image: The multi-cell storage system enables efficient use of the limited space in modern vehicle designs.© TUD/ILK


Leggi anche

JEC Awards

Si è svolta mercoledì 13 maggio la cerimonia di premiazione dei JEC Composites Innovation Awards, tenutasi per la prima volta online. Undici le aziende premiate per ognuna delle undici categorie nei differenti settori dell’industria dei compositi, alle quali si aggiungono altre due aziende premiate nelle due categorie speciali. La cerimonia è stata seguita da oltre 600 persone…

Leggi tutto…

researchers

L’etanolo ha una densità di energia volumetrica cinque volte superiore (6,7 kWh/L) rispetto all’idrogeno (1,3 kWh/L) e può essere utilizzato in sicurezza nelle celle a combustibile per la generazione di energia. In teoria, l’efficienza di una cella a combustibile a etanolo è del 96%, ma in pratica alla massima densità di potenza è solo del 30%. Per raggiungere una maggiore efficienza un gruppo di ricercatori dell’IPEN (Brasile) sta studiando nuove membrane in materiale composito per celle a combustibile a etanolo diretto…

Leggi tutto…

JEC ceremony 2019

Quest’anno i JEC Innovation Awards, il premio alle innovazioni nel settore dei compositi, si terrà per la prima volta in modalità online, a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19. La cerimonia di premiazione si svolgerà mercoledì 13 maggio alle ore 12 e sarà possibile partecipare gratuitamente, previa registrazione. Verranno premiati 11 progetti per ognuna delle categorie in gara su 33 progetti giunti in finale, selezionati da una giuria internazionale …

Leggi tutto…

In base a una ricerca recente, si prevede che le dimensioni del mercato globale dei materiali compositi scenderanno da un totale di 90,6 miliardi di dollari del 2019 a 82,9 miliardi entro il 2021, con un tasso di crescita negativo del 4,4% rispetto al 2019. Ci si aspetta infatti che l’industria dei compositi subirà un calo dovuto all’interruzione della catena di approvvigionamento a causa della pandemia da Covid-19…

Leggi tutto…

La casa automobilistica McLaren continua il suo storico impegno nella riduzione del peso dei veicoli. Come conferma la supercar 765LT, l’azienda punta infatti a ottimizzare efficienza e prestazioni dei suoi modelli ibridi che prevede di lanciare sul mercato nel 2025 grazie a un attento lavoro sui materiali, ricorrendo ai materiali compositi sia per le parti interne sia per quelle esterne della vettura…

Leggi tutto…