Nuova piattaforma in materiali compositi a misura di hypercar elettriche

Le hypercar elettriche sono un prodotto di nicchia, che però si sta gradualmente diffondendo, dal momento che sono sempre di più le Case Madri (sportive e non) in procinto di lanciare il proprio modello. Un progetto di non facile realizzazione, per il quale potrebbe essere necessario affidarsi a fornitori esterni per la progettazione della piattaforma, in modo da lasciare agli ingegneri il solo compito di elaborare i motori.

Questa è la strategia che ha adottato Deus per la creazione di Vayanne, hypercar elettrica presentata in anteprima allo scorso Motorshow di New York, che sarà disponibile sul mercato a partire dal 2025.

Si tratta di una vettura alimentata a batterie da 2.230 CV basata sulla EVR, la cui piattaforma, firmata dalla Williams Advanced Engineering, può reggere una potenza massima addirittura superiore a 2.200 CV.

 

La leggerezza come punto di forza

La nuova piattaforma dell’azienda inglese è composta da una struttura in materiali compositi che integra la cellula di sicurezza che “abbraccia” l’abitacolo, sotto il quale non è montata alcuna batteria.

Riprendendo quanto già fatto da Porsche, con la Mission R, la EVR è progettata in modo da avere gli accumulatori sistemati dietro l’abitacolo, a differenza della maggioranza delle auto elettriche, ciò permette di avere una soglia di accesso il più bassa possibile e replicando in maniera fedele la distribuzione dei pesi delle classiche auto sportive.

Un’altra peculiarità riguarda l’assenza del tetto, cosa che permette alla piattaforma di fare da base sia a coupé sia a velocissime e silenziosissime cabrio.

 

Confort nel traffico urbano

Con soli 120 millimetri di altezza da terra, la Vayenne è stata pensata per offrire una guida rilassata anche sulle strade cittadine. Questo grazie ad una apposita architettura studiata per essere utilizzata in futuro su crossover e berline del marchio.

La carrozzeria è realizzata interamente in materiali compositi e ha un design ispirato a “simmetria e infinito“. Mentre all’interno l’abitacolo a due posti è previsto un quadro strumenti completamente digitale e un display di controllo.

 

Il giusto equilibrio tra estetica e tecnologia

In Deus, il design è un concetto che non è collegato solo all’aspetto, ma rispecchia anche la vision del marchio: armonizzare immagine e funzionalità con la tecnologia all’avanguardia nel segmento delle hypercar elettriche.

 

Adrian-Filip Butuca, direttore del centro stile Desu, ha affermato 

Per valorizzare questo connubio abbiamo scelto di stilizzare la Vayanne attorno all’idea di simmetria e allineamento geometrico delle sue linee e caratteristiche di design “.

 


Leggi anche