Nuovi cerchi in fibra di carbonio per le ruote di bicicletta

We Are One Composites Inc. (Kamloops, British Columbia) ha ufficialmente lanciato la sua nuova forma di cerchio in fibra di carbonio per biciclette che utilizza la pellicola composita ZRT di Boston Materials (Billerica, Mass., U.S.).

Il cerchio, chiamato Convergence, ha una configurazione innovativa, che ne migliora durata e leggerezza. Secondo We Are One’s in-house test, infatti, è del 32% più resistente rispetto ad un cerchio da 29 pollici tradizionale, grazie anche alla presenza dei materiali ZRT che rinforzano alcune aree del cerchio.

 

Le caratteristiche dei materiali

ZRT è una fibra di carbonio disposta sull’asse Z, ciò significa che le fibre intrecciate sono orientate verticalmente invece che orizzontalmente. L’inserimento di strati di ZRT è ciò che consente di aumentare la resistenza agli urti e all’assorbimento del cerchio.

Convergence ha un’altezza di 18,5 millimetri, una larghezza interna di 30 millimetri ed è estremamente leggero. Un set ruote Convergence Triad da 29 pollici pesa 880 grammi per la ruota anteriore e 1.007 grammi quella posteriore, con un peso totale di 1.887 grammi comprensivo di nastro e steli valvola.

 

Una gamma completa

Ad oggi sono disponibili tre varianti di cerchi Convergence, che differiscono per peso e dimensioni.

  1. Sector 28 Wide è disponibile solo nella versione da 29 pollici, ha un peso di 495 grammi ed è consigliato per ruote da 2,2-2,4 pollici.
  2. Triad 30 Wide è disponibile in due misure: 29 pollici con un peso di 505 grammi e 27,5 pollici con un peso di 490 grammi, è consigliato per ruote da 2,4-2,5 pollici.
  3. Fusibile 33 Wide è disponibile solo nella versione da 29 pollici, ha un peso di 523 grammi, ed è consigliato per ruote da 2,5-2,6 pollici.

 


Leggi anche

Spherecube, una startup e spinoff dell’Università Politecnica delle Marche, propone di risolvere i problemi legati alla produzione tradizionale dei materiali compositi alto performanti, grazie ad un sistema brevettato di stampa 3D per compositi a base termoindurente e rinforzo continuo, che permette di ridurre gli scarti di produzione, di eliminare i materiali consumabili, di accorciare il tempo di curing e di azzerare gli sfridi di materiale….

Leggi tutto…

BASF, Flex-N-Gate, Toyota and L&L Products were named finalists for the 2023 JEC Innovation Award in the Automobile and Road Transportation – Design Part category with the composite seatback design of the 2022 Toyota Tundra. The goal was to make the vehicle as light and efficient as possible, but also cost-effective, with flexible design and more storage space for the end user….

Leggi tutto…

La perdita di performance della Front Wing dal punto di vista strutturale, nel prototipo della stagione 2022, ha spinto il Team Dynamis PRC a realizzare analisi esplicite ad impatto con i coni delimitanti il tracciato. In questo modo, è possibile valutare come implementare sequenze di laminazione e la geometria di alcuni componenti dell’assieme dell’ala frontale….

Leggi tutto…

The AIMPLAS’s FOREST (advanced lightweight materials for energy-efficient structures) project aims to provide new innovative eco-composites for safe and sustainable transport applications, by combining the development of bio-based polymers and additives, recycled fibers with greater resource efficiency and particles to avoid electromagnetic interference in full alignment with the EU 2030 Climate and Energy Framework….

Leggi tutto…

Hikari, Ranger Compositi e il Laboratorio Polimeri e Compositi del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Ferrara Italia hanno studiato un nuovo materiale composito, denominato “Green Moulding Composite” o GMC, simile a un normale Sheet Moulding Compound o un Bulk Moulding Compound, ma in cui i tradizionali componenti sono stati sostituiti da soluzioni più compatibili con l’ambiente. Tale materiale è stato utilizzato per la realizzazione di battery cover ecosostenibili….

Leggi tutto…