Nuovi cerchi in fibra di carbonio per le ruote di bicicletta

We Are One Composites Inc. (Kamloops, British Columbia) ha ufficialmente lanciato la sua nuova forma di cerchio in fibra di carbonio per biciclette che utilizza la pellicola composita ZRT di Boston Materials (Billerica, Mass., U.S.).

Il cerchio, chiamato Convergence, ha una configurazione innovativa, che ne migliora durata e leggerezza. Secondo We Are One’s in-house test, infatti, è del 32% più resistente rispetto ad un cerchio da 29 pollici tradizionale, grazie anche alla presenza dei materiali ZRT che rinforzano alcune aree del cerchio.

 

Le caratteristiche dei materiali

ZRT è una fibra di carbonio disposta sull’asse Z, ciò significa che le fibre intrecciate sono orientate verticalmente invece che orizzontalmente. L’inserimento di strati di ZRT è ciò che consente di aumentare la resistenza agli urti e all’assorbimento del cerchio.

Convergence ha un’altezza di 18,5 millimetri, una larghezza interna di 30 millimetri ed è estremamente leggero. Un set ruote Convergence Triad da 29 pollici pesa 880 grammi per la ruota anteriore e 1.007 grammi quella posteriore, con un peso totale di 1.887 grammi comprensivo di nastro e steli valvola.

 

Una gamma completa

Ad oggi sono disponibili tre varianti di cerchi Convergence, che differiscono per peso e dimensioni.

  1. Sector 28 Wide è disponibile solo nella versione da 29 pollici, ha un peso di 495 grammi ed è consigliato per ruote da 2,2-2,4 pollici.
  2. Triad 30 Wide è disponibile in due misure: 29 pollici con un peso di 505 grammi e 27,5 pollici con un peso di 490 grammi, è consigliato per ruote da 2,4-2,5 pollici.
  3. Fusibile 33 Wide è disponibile solo nella versione da 29 pollici, ha un peso di 523 grammi, ed è consigliato per ruote da 2,5-2,6 pollici.

 


Leggi anche

Modificare i materiali compositi, partendo da una base biologica, come il lino o la canapa, comporterebbe una diminuzione delle emissioni inquinanti, dal momento che ci sarebbe meno bisogno di energia per il processo produttivo. Inoltre, la coltivazione della canapa e del lino determina un significativo assorbimento di CO2 dall’atmosfera….

Leggi tutto…

La fibra di carbonio, utilizzata per realizzare aeromobili più leggeri e resistenti, potrebbe presto essere potenziata nelle proprie qualità tecniche grazie ad un progetto di ricerca della Montana State University che sta rapidamente attirando l’attenzione dell’industria. L’iniziativa ha ricevuto un finanziamento totale di 25,8 milioni di dollari da parte dell’esercito americano. …

Leggi tutto…

Master-Plate® : è un sistema di fissaggio molto semplice che sfrutta l’ausilio di appositi collanti per il bloccaggio su ogni tipologia di materiale ricevente. Non richiede particolari lavorazioni meccaniche per la predisposizione della sua sede, il montaggio usuale avviene applicando il collante al Master-Plate® per poi posizionare il sistema sulla superficie ricevente. Utilizzabile anche nei processi di laminazione, costampaggio o mediante viti. Le varie combinazioni tra la piastrina di base e l’elemento di fissaggio offrono ampie possibilità di progettazione ai tecnici….

Leggi tutto…

Il territorio di Faenza viene riconosciuto come centro nevralgico del manufacturing avanzato, grazie alla sottoscrizione di un memorandum di intenti tra l’amministrazione locale, il sistema delle imprese, il mondo della ricerca universitaria e della formazione tecnica. È l’inizio di un percorso sinergico che mira allo sviluppo di un ecosistema territoriale competitivo….

Leggi tutto…

La Pittsburgh Water and Sewer Authority sta ristrutturando i tubi di distribuzione chiave nel sistema idrico della città con un polimero rinforzato con fibra di carbonio (PWSA). Il progetto, chiamato Rising Main 4, fa parte del Water Reliability Plan (WRP) dell’utility…

Leggi tutto…