Olivette autofrenanti una soluzione per la filettatura di bassi spessori

Le olivette, conosciute anche con il nome di Floating-Nut, sono dadi con filettatura autofrenante su base a doppia aletta. Hanno due fori all’estremità per permettere il montaggio mediante rivettatura o ribaditura su laminati sottili, risolvendo così problemi sopra citati.

L’importante effetto autobloccante è ottenuto, meccanicamente, grazie all’ultima spira filettata a forma ellittica eseguita all’estremità del dado, frenando così la vite durante il fissaggio dei componenti. Per evitare il grippaggio nel tratto autofrenante del filetto, i dadi vengono trattati con rivestimento a bassa frizione in MoS2.

 

La serie OAF

Oltre le olivette autofrenanti, Specialinsert propone la serie OAF. Si tratta di una soluzione flottante, data dal dado alloggiato all’interno della base, sempre con doppia aletta. L’’accoppiamento dei due elementi garantisce un leggero movimento del dado sulla base ad aletta.

Quest’ultima serie è adatta per le applicazioni dove gli interassi degli elementi da assemblare non sono perfettamente allineati, correggendo piccoli disallineamenti.

 

Diverse applicazioni

Le applicazioni delle olivette autofrenanti sono adatte a diversi settori, tra i più importanti quelli nel mondo supercars e motorsport in cui si trovano ampie soluzioni di fissaggio. Per soddisfare alcuni dei requisiti di questo mondo, evidenziamo la nuova versione di olivetta flottante OAF_G2 con rivestimento in zinco -nickel esente da cadmio e cromo VI.

Le olivette Specialinsert® OA OAF sono anche indicate per il settore aerospace dal momento che rispettano gli standard Aerospace LN 29671 e LN29679

Specialinsert®, si configura come alleato d’eccellenza per qualsiasi tipo di esigenza, grazie all’ampia gamma di prodotti e alla loro versatilità è sempre pronta a risolvere i problemi di fissaggio

 

Affermarsi nel mercato in qualità di azienda innovativa,
in continua evoluzione e in grado di sviluppare soluzioni personalizzate, tecnologicamente avanzate oltre
ad offrire servizi all’avanguardia

 

Questa è la mission di Specialinsert® che si posiziona nella fascia alta del mercato

Una capacità competitiva basata sul concetto di smart factory in ottica 4.0 e sull’impiego dell’Information Technology come strumento di governo di un’accresciuta complessità, che contempla un modello di automazione, dall’alto grado di adattabilità e con workflow efficienti, caratterizzato da processi snelli, sostenibili e prodotti di elevata qualità, oltre che da un approccio fortemente orientato al Cliente. 

 


 


Leggi anche

Prodotta tra il 1965 e il 1969 come modello entry level, la 912c originale non aveva le caratteristiche per essere considerata un’auto da corsa ad alte prestazioni. Montava, infatti, un motore 1.6 quattro cilindri da 90 CV che le consentiva un’accelerazione 0-100 km/h in 13,5 secondi. Oggi, però, questa vettura è stata rivista con una meccanica completamente diversa. …

Leggi tutto…

Le hypercar elettriche sono un prodotto di nicchia, che però si sta gradualmente diffondendo, dal momento che sono sempre di più le Case Madri (sportive e non) in procinto di lanciare il proprio modello. Un progetto di non facile realizzazione, per il quale potrebbe essere necessario affidarsi a fornitori esterni per la progettazione della piattaforma, in modo da lasciare agli ingegneri il solo compito di elaborare i motori….

Leggi tutto…

Dettagli concettuali, come l’incorporazione di materiali compositi; un design biomimetico e un focus sulla sicurezza caratterizzano il nuovo concept dell’abitacolo a cinque posti del veicolo elettrico a decollo e atterraggio verticale (eVTOL) di Supernal. Il team di ingegneri e progettisti ha utilizzato l’approccio riduttivo dell’industria automobilistica per creare una cabina leggera, in fibra di carbonio sagomata. …

Leggi tutto…

Il Gruppo Reglass, oltre 100 anni di attività, da più di 40 opera nel campo dei materiali compositi avanzati della fibra di carbonio. Resine polimeriche e fibre di carbonio vengono trasformate in fogli di pre-impregnato (prepreg) per produrre tubi altamente performanti. A supporto, l’attività di ricerca e sviluppo che si svolge nei laboratori aziendali in collaborazione con Università e centri di ricerca….

Leggi tutto…

La partnership tra la startup milanese Levante e l’azienda Advanced Composites Solutions (ACS) ha prodotto un pannello solare portatile, riciclato e rinnovabile, con scarti di fibra di carbonio dalla produzione di automobili. Il prototipo, da brevettare, è ideale per alimentare mezzi come camper e barche. Il progetto ha vinto a giugno il Best Practices Award 2022 per l’innovazione….

Leggi tutto…