Report USA sull’adozione dei compositi nelle infrastrutture


Composites can help project owners and end users save construction costs and create a durable, sustainable 21st century infrastructure that supports economic growth, according to the NIST report. One of the ways ACMA advocates for the interests of the composites community is by working with policymakers, regulators and federal agencies to foster policies and standards that grow the industry. “As a leader in composites industry advocacy and standards development, ACMA was proud to support the development of this important project,” said Tom Dobbins.

During the workshop, designers, engineers, ACMA member manufacturers, researchers, owners and end-users identified barriers that must be overcome to enable the adoption of composite technology. The attendees developed a preliminary roadmap with three proposed solutions to those barriers. If carried out, they could lead to the adoption of Fiber Reinforced Polymers (FRPs) that are more reliable, durable and cost-effective than current infrastructure material options.

The proposals included:

• Improved durability testing: The development of a five-year program to establish reliable design tools based on new durability standards. The tools would be available to all stakeholders through an online data portal.
• Design Data Clearinghouse: A desire for a way to gather, curate and disseminate design data to engineers.
• Education and Training: The need to create a constant stream of education and training materials for universities and industrial schools that have composite training and certification programs.

“We look forward to working with the composites industry, other government agencies and university partners to address the needs identified by the workshop participants,” commented Jeffrey Gilman, leader of the composites project at NIST.

The Roadmapping Workshop Report is available here


Leggi anche

Le ricerche di alcuni studiosi universitari hanno portato alla realizzazione di uno spray costituito da materiale composito ideato per riparare le navi della marina militare danneggiate dal fuoco o attacchi missilistici…

Leggi tutto…

Scarti di latte dall’industria casearia e latte scaduto dalla grande G.D.O sono i nuovi ingredienti per produrre mattoni isolanti. L’innovazione dell’azienda che fonda le sue radici in Sardegna propone la soluzione alla dispersione termica degli edifici. Una novità per il mercato della bio-edilizia che dà il benvenuto a mattoni in bio composito di fibra di latte. …

Leggi tutto…

Il fenomeno di carbonatazione del calcestruzzo e della successiva ossidazione delle barre di armatura è la causa principale del degrado e dell’abbandono delle opere in calcestruzzo armato. ANAS sta provvedendo a salvaguardare il patrimonio già esistente e a prolungare il periodo di efficienza dei ponti e dei viadotti….

Leggi tutto…

Secondo un nuovo rapporto della European Pultrusion Technology Association (EPTA), l’uso di componenti pultrusi potrebbe migliorare la sostenibilità, ridurre i costi energetici, accelerare l’installazione e consentire nuovi concetti di progettazione e componenti multifunzionali. Il rapporto di EPTA, intitolato “Opportunità per materiali compositi pultrusi nel mercato ferroviario”, esamina i vantaggi nell’adozione di materiali compositi nel settore ferroviario e il crescente numero di applicazioni per componenti pultrusi…

Leggi tutto…

Il calcestruzzo rinforzato con fibra di vetro è ampiamente usato nell’industria delle costruzioni fornendo un materiale leggero, forte e duraturo che può essere utilizzato per produrre pannelli, rivestimenti antipioggia per facciate di edifici, coperture di pareti di tunnel, ed altre strutture architettoniche. Il fissaggio con bigHead aumenta la libertà del progettista senza compromettere la resistenza e la qualità, minimizzando la fatica ed il tempo sul luogo di posa….

Leggi tutto…