Webinar | Materiali compositi innovativi per il rinforzo strutturale: FRP, FRCM, CRM e FRC

Partecipa al webinar per approfondire questi temi
‘Materiali compositi innovativi per il rinforzo strutturale: FRP, FRCM, CRM e FRC’
Iter di qualificazione prodotto e accettazione in cantiere: cosa bisogna sapere alla luce della nuova normativa
Giovedì 4 novembre, ore 11:00– 12:00
Clicca qui per riservare il tuo posto

 
Come noto, tra il 2020 e il 2021 scatta l’obbligo per tutti i Fabbricanti di essere in possesso del CVT – Certificato di Valutazione Tecnica – per poter commercializzare in Italia i propri sistemi per il rinforzo strutturale.

Il CVT viene rilasciato dal Servizio Tecnico Centrale (nel seguito STC), sulla base di linee guida approvate dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

Per ottenere il CVT, il Fabbricante deve far eseguire tutte le prove di qualificazione (prove iniziali di tipo) ad apposito Laboratorio Autorizzato che emette specifico Rapporto di Prova e lo invia direttamente al STC.

Per affiancare i produttori di materiali e i direttori lavori a orientarsi tra adempimenti, prove di laboratorio e responsabilità, abbiamo organizzato un webinar a cura di CertiMaC, laboratorio ufficiale autorizzato dal CSLP.

In questi 60 minuti gli esperti della Divisione Materiali di CertiMaC faranno il punto su normativa, prove, scadenze, obblighi e opportunità per il settore, rispondendo anche alle domande dei partecipanti.
 

I materiali compositi impiegati nel settore edile per interventi di rinforzo strutturale stanno trovando in Italia una diffusione sempre maggiore.

 
Questi sistemi innovativi possono essere classificati in quattro categorie principali in base alla natura del composito e alle finalità applicative:

  • FRP (Fiber Reinforced Polymer)
  • FRCM (Fiber Reinforced Cementitious Matrix)
  • CRM (Composite Reinforced Mortar)
  • FRC (Fiber Reinforced Concrete)

Le cause di questa rapida espansione vanno ricercate in più direzioni.

Da un lato, gli eventi sismici che hanno colpito la penisola italiana nell’ultimo decennio hanno aumentato la consapevolezza dell’opinione pubblica sulla necessità di andare ad intervenire sul patrimonio pubblico esistente, con azioni mirate alla riduzione del rischio sismico e alla prevenzione di potenziali situazioni di pericolo.

Dall’altro, i materiali compositi hanno numerosi vantaggi rispetto alle tecniche più tradizionali, tra cui: facilità di posa, adattabilità a diverse geometrie strutturali ed elevate performance meccaniche.

L’ulteriore e decisivo impulso alla diffusione di questi sistemi è stato dato dal Consiglio Superiore LL.PP che ha emanato una serie di Linee Guida per l’identificazione, la qualificazione e il controllo per l’accettazione in cantiere, finalizzate a garantire la qualità e la sicurezza delle opere e delle infrastrutture.
 

Per i sistemi FRCM (scadenza 8 gennaio 2021), CRM (29 maggio 2021) e FRP in acciaio e basalto (29 maggio 2021) ci troviamo nel periodo transitorio che consente ai Fabbricanti la conclusione delle procedure di qualificazione dei loro prodotti. Per i sistemi FRP (in carbonio, vetro o arammide) e sistemi FRC è già scattata l’obbligatorietà del CVT.  

 
Nel ruolo di laboratorio ufficiale autorizzato dal Servizio Tecnico Centrale del Consiglio Superiore dei LL. PP., CertiMaC può eseguire per il Fabbricante tutte le prove di qualificazione (prove iniziali di tipo) ed emettere apposito Rapporto di Prova indirizzato al STC per l’ottenimento del CVT (Certificato di Valutazione Tecnica).
 

Nel corso del webinar, gli esperti di CertiMaC sulla certificazione dei fibrorinforzati, illustreranno le procedure da seguire per la qualificazione a livello italiano ed europeo di questi materiali.

 
Sarà fatto un focus sulle prove iniziali di tipo a cura del Fabbricante e sulle prove per l’accettazione in cantiere a cura del Direttore Lavori. Saranno inoltre approfondite per ogni tipologia di materiale le caratteristiche e i set-up innovativi per le prove di qualifica.
 

In questo webinar parleremo di:
  • Materiali compositi per l’edilizia: FRP, FRCM, CRM e FRC
  • Marcatura CE: la legislazione europea in materia e le vie per ottenerla
  • Norme tecniche italiane per le costruzioni, linee guida per i materiali compositi e laboratori autorizzati
  • FRCM: prove iniziali di tipo, caratteristiche meccaniche, prova di bond, trazione sul tessuto e sul composito, prove in temperatura
  • FRP: prove iniziali tipo, prove sulla resina e sul composito, durabilità
  • CRM: prove iniziali di tipo, caratterizzazione meccanica, prove per tipologia di supporto, durabilità
  • FRC: prove iniziali di tipo, caratterizzazione meccanica, prova di flessione e trazione, durabilità.
  • Ricerca e sviluppi futuri sui materiali compositi per l’edilizia

 

Partecipa al webinar ‘Materiali compositi innovativi per il rinforzo strutturale: FRP, FRCM, CRM e FRC. Iter di qualificazione prodotto e accettazione in cantiere: cosa bisogna sapere alla luce della nuova normativa’ per approfondire questi temi.
Clicca qui per riservare il tuo posto
QUANDO: Giovedì 4 novembre, ore 11:00- 12:00

 
Con gli esperti di CertiMac, Ing. Mattia Morganti, esperto in Marcatura CE dei prodotti da costruzione e con Ing. Mattia Santandrea, PhD. Project manager in progetti di ricerca e sviluppo nell’ambito delle proprietà termo-meccaniche dei materiali presso CertiMaC.

Per scoprire gli altri appuntamenti vai al calendario


Leggi anche

The global composites community reunited at JEC World from May 3rd to 5th for 3 busy rewarding days of innovation, networking and knowledge sharing. The industry was excited to reconnect and the show exceeded all expectations in terms of product launches, content and business activity. The event welcomed 32,000+ professional visits, in Paris and online, from 115 countries and featured 1,201 exhibitors and 26 pavilions….

Leggi tutto…

Premier è il brand dedicato ai prodotti per l’edilizia di Unicalce S.p.A., che con 11 cave e impianti produttivi è il più grande produttore di calce in Italia. Premier nasce nel 1991 e si è evoluta nel tempo, sviluppando una linea completa di soluzioni che oggi va dai prodotti tradizionali come malte e intonaci, fino a soluzioni tecniche innovative, come sistemi compositi per interventi strutturali o prodotti per l’isolamento termico….

Leggi tutto…

A seguito del successo delle precedenti Call for Papers, questa volta abbiamo deciso di focalizzarci su un’altra area specifica di applicazione. È il turno, infatti, dell’industria edilizia che troverà spazio sul numero di giugno che – come da piano editoriale – avrà infatti lo stesso focus….

Leggi tutto…

Fibrolux, pioniere nello sviluppo e nella produzione di compositi pultrusi con sede a Hofheim, in Germania, ha completato il suo più grande progetto di ingegneria civile fino ad oggi: la fornitura di oltre 16 km di una pultrusione personalizzata in fibra di vetro su larga scala che ha consentito la ristrutturazione del ponte Marshal Jozef Pilsudski di 1 km a Torun, in Polonia, con percorsi pedonali e ciclabili a doppia larghezza…

Leggi tutto…

Sicomin ha supportato Fiberglass Industries, con i suoi gelcoat e resine a base biologica per la produzione di oltre 200 pannelli a doppia curvatura per l’interno della hall d’ingresso del Museum of the Future di Dubai….

Leggi tutto…