Aerotech Campus, centro all’avanguardia per aerospazio, difesa e sicurezza

Leonardo, azienda globale ad alta tecnologia, tra le principali società a livello mondiale nei settori aerospazio, difesa e sicurezza, venerdì 28 febbraio 2020 ha organizzato presso il proprio stabilimento di Pomigliano D’Arco (Napoli) l’evento #InnovarePerCrescere. All’iniziativa nata per promuovere un dibattito aperto e un’analisi sui temi legati a ricerca, crescita e innovazione, con una particolare attenzione alla creazione di nuove possibilità per i giovani, hanno partecipato le principali istituzioni nazionali e locali, oltre a Gianni De Gennaro e Alessandro Profumo, Presidente e Amministratore Delegato di Leonardo, Roberto Cingolani, Chief Technology and Innovation Officer e Giancarlo Schisano, Capo della Divisione Aerostrutture.

Un centro per progetti di ricerca ad alta tecnologia in ottica internazionale

L’evento è stato anche l’occasione per inaugurare l’Aerotech Campus, un centro con competenze avanzate su programmi di ricerca innovativi ad alta tecnologia negli ambiti aerospazio, difesa e sicurezza. L’Aerotech Campus aspira a sviluppare questi settori in ottica internazionale, consentendo una crescita del tessuto imprenditoriale collegato, dei giovani e dei territori di riferimento. Sulla scorta dei Leonardo Labs – i nuovi incubatori di tecnologia dell’azienda per la ricerca di lungo periodo – il centro si occuperà dello studio di nuovi materiali e nuovi processi produttivi da applicare in soluzioni tecnologiche innovative. Tra queste, soluzioni in ottica di sostenibilità grazie allo sviluppo di nuovi materiali a basso impatto ambientale e alla ricerca sui materiali compositi, dotati di basso peso specifico a fronte di maggiore elasticità e resistenza meccanica. Inoltre, soluzioni per lo sviluppo di una manifattura di prossima generazione tramite la digitalizzazione applicata ai processi produttivi.

Aerotech Academy

Grazie alla collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, l’Aerotech Campus ospiterà, da questo marzo a dicembre 2020, le attività dell’Aerotech Academy, un percorso di alta formazione nel settore aerospaziale articolato in tre aree: le tecnologie core delle aerostrutture, l’industria 4.0 e la digitalizzazione, le sfide per i velivoli di nuova generazione. Il percorso  interdisciplinare affronterà temi avanzati di ricerca assieme ad applicazioni di interesse per l’industria manifatturiera attraverso metodologie di insegnamento e di apprendimento innovative.

Credit immagine di apertura: Leonardo

Fonte: Leonardo – Il testo è stato rielaborato da Compositi magazine


Leggi anche

Durante il suo volo inaugurale, l’aereo morphing sviluppato da Leo Baumann ha dimostrato le sue capacità di volo. Il velivolo è stato prodotto con materiali compositi stampati in 3D in collaborazione con il CMASLab presso il Dipartimento di ingegneria meccanica e di processo dell’ETH e i laboratori Spin-off 9T dell’ETH…

Leggi tutto…

Translating the needs and desires of customers in projects and products with the highest profile has been the drive of FKgroup since the start of its operations in 1961. The company, based in Dalmine (Bergamo, Italy) has become internationally known for the analysis, planning and automation for the cutting of fashion, home textile, automotive and composites fabrics, among others….

Leggi tutto…

La ricerca sui materiali avanzati presso l’Università di Manchester ha dimostrato per la prima volta un quadro completo dell’evoluzione dei danni nei compositi tessili intrecciati. Ciò potrebbe aprire la strada a nuove possibilità di progettazione e implementazione per gli ingegneri aerospaziali di prossima generazione…

Leggi tutto…

Un gruppo di ricercatori del MIT ha sviluppato una tecnica per produrre materiali compositi destinati al settore aerospaziale senza necessità di ricorrere a forni o autoclavi di grandi dimensioni. La ricerca, pubblicata sulla rivista «Advanced Materials Interfaces», potrebbe aiutare a rendere più veloce la produzione di aeroplani e altre strutture in composito di grandi dimensioni e prestazioni elevate…

Leggi tutto…

Un gruppo di ricercatori dell’Università del Surrey ha sviluppato una robusta nano-barriera multi-strato per polimeri rinforzati in fibra di carbonio ultraleggeri e stabili (CFRP) che potrebbero essere impiegati per costruire strutture di strumenti ad alta precisione per future missioni spaziali…

Leggi tutto…