CMS SpA: nuovo socio Assocompositi

Chi siamo

CMS SpA è un’azienda del Gruppo SCM che realizza macchine e sistemi per la lavorazione di materiali avanzati, plastica, vetro, pietra e metallo. Nasce nel 1969 da un’idea di Pietro Aceti con l’obiettivo di offrire soluzioni personalizzate e all’avanguardia, basate sulla profonda conoscenza del processo del cliente.

Rilevanti innovazioni tecnologiche, generate da importanti investimenti in ricerca e sviluppo e acquisizioni di aziende premium, hanno consentito una crescita costante nei vari settori di riferimento.
 

La divisione dedicata ai materiali compositi: CMS Advanced Materials technology

Una delle caratteristiche di CMS, sin dall’inizio, è stata quella di essere sempre all’avanguardia, di spingersi oltre nella ricerca di materiali e tecnologie altamente innovativi. E’ per questo motivo che, già dalla fine degli anni 80, l’azienda si affaccia al mondo dei materiali compositi, intuendone le potenzialità e l’elevato valore aggiunto. La nascita di una divisione dedicata avviene di lì a poco.

CMS Advanced Materials technology è il brand che identifica CMS nel mondo dei compositi.

L’azienda è leader nella costruzione di centri di lavoro a controllo numerico per la lavorazione di materiali avanzati: compositi, fibra di carbonio, alluminio, leghe leggere e metalli, con macchine che assicurano prestazioni best-in-class in termini di precisione, velocità di esecuzione ed affidabilità e che soddisfano le necessità di clienti che operano nei settori più esigenti.
 

I settori in cui operiamo

I settori in cui opera CMS Advanced Materials Technology sono i più svariati e di eccellenza: dall’automotive, all’aerospaziale, dalla nautica da competizione all’industria ferroviaria, passando per la Formula 1 e la lavorazione delle pale eoliche.
 

La gamma macchine

La gamma macchine proposta da CMS Advanced Materials Technology è molto specifica e copre tutte le esigenze dei vari settori: vi sono i centri di lavoro con struttura monoblocco, i modelli Ares, Antares, Ethos K, Ikon: centri di lavoro a 5 assi capaci di assicurare elevate prestazioni e grande versatilità.

Nel settore automotive sono particolarmente apprezzati per l’impiego nei processi che interessano pezzi di medie e piccole dimensioni in leghe leggere, materiali compositi, materie plastiche, fibra di carbonio ed altri materiali speciali.

Assicurano un eccellente rapporto fra investimento e produttività. Struttura, componenti meccaniche e sistemi di controllo, garantiscono elevata precisione anche nelle lavorazioni più impegnative.
 

Antares

 


Ikon

 
I modelli a portale, Cronus, Poseidon, Ethos, Mx e Concept, garantiscono alta velocità di lavorazione di pezzi di grandi dimensioni in alluminio, leghe leggere, materiali compositi fibra di carbonio ed altri materiali speciali.

Sono particolarmente apprezzati per l’esecuzione di modelli, strutture e finitura di componenti per i settori automotive, aerospaziale, nautico, l’industria ferroviaria e per la produzione di stampi in alluminio. Sono caratterizzati da una meccanica particolarmente robusta e precisa, offrono molteplici possibilità di personalizzazione e un’ampia gamma di piani di lavoro e configurabilità.
 


Poseidon

 

Completano la gamma i centri di lavoro fxb e mbb a ponte fisso e mobile

Monofast è l’esclusivo sistema che CMS propone pel la lavorazione di pezzi molto piccoli, in particolare frontali in acetato e leghe leggere, studiato e realizzato in particolare per l’industria ottica, ma non solo.
 

Le sedi di CMS SpA

CMS SpA ha la sua sede centrare a Zogno, in provincia di Bergamo, dove si trovano due siti produttivi, due filiali estere, una in Francia e una negli Stati Uniti ed una rete capillare di agenti e dealers in tutto il mondo.
 

Per maggiori informazioni…

visita il sito internet www.cms.it  scrivi a info@cms.it o telefona allo 0345 -64111  


 
 


Leggi anche

Access panel in recycled thermoplastic composites

All’interno del progetto TPC-Cycle recycling, è stato sviluppato un pannello di accesso per aeromobili in materiale composito termoplastico riciclato ed è stato testato con successo in volo. Il pannello è stato ottenuto utilizzando un nuovo processo di riciclaggio, che ha permesso di rendere il componente più leggero e meno costoso rispetto ai pannelli standard…

Leggi tutto…

Clean Sky 2 NEWCORT project

All’interno del programma Clean Sky 2 finanziato con fondi Horizon 2020, di recente sono stati presentati due progetti che rientrano negli obiettivi generali del programma, ovvero ridurre CO2, emissioni di gas e livelli di rumore prodotti dagli aerei. I due progetti hanno sviluppato rispettivamente una tecnologia per consentire migliori riparazioni per strutture complesse e un prototipo di un sistema di misurazione per monitorare le condizioni degli aeromobili…

Leggi tutto…

Le ali sono una delle cause del rumore degli aerei. Quando i dispositivi di alta portanza e le superfici di controllo incontrano l’ala, c’è una brusca transizione tra questi profili alari e l’aria che li circonda verso la parte fissa dell’ala. Studi aerodinamici hanno dimostrato che tali transizioni sono tra le cause del rumore. Una superficie flessibile tra l’ala e le superfici mobili può ridurre il rumore in quest’area? I ricercatori del Centro aerospaziale tedesco (DLR) insieme ad altri enti ha lavorato al progetto FlexMat, che prova a rispondere a questa domanda…

Leggi tutto…

I compositi fibrorinforzati sono ampiamente utilizzati nell’industria aerospaziale e in altre industrie ad alta tecnologia. Comprendere in che modo la loro microstruttura e la forza dell’interfaccia fibra/matrice influenzano le loro proprietà di rottura può aiutare a produrre materiali più resistenti. Un recente studio dell’Università dell’Illinois propone un modello per identificare le sensibilità alla fessurazione (cracking) trasversale, uno dei processi chiave di fallimento dei laminati compositi, nella microstruttura composita…

Leggi tutto…

La tecnologia CFIP (Continuous Fibre Injection Process) è stata sviluppata e brevettata da Eurecat Centro Tecnológico de Catalunya e consente di rinforzare parti in plastica, metalli o ceramica prodotte con stampa 3D con fibre continue in carbonio, aumentandone la resistenza e riducendo il peso…

Leggi tutto…