DASS: commessa per materiali compositi prodotti con tecnologia SPS

Il Distretto aerospaziale della Sardegna (DASS) ha ricevuto dal socio Avio una nuova commessa che riguarda lo sviluppo di un processo innovativo di produzione di materiali compositi carbonio/carbonio mediante tecnologia Spark Plasma Sintering (SPS).

I materiali compositi prodotti con tecnologia SPS e le loro applicazioni

Questi materiali trovano applicazione nella realizzazione degli ugelli per i motori a propellente solido dei lanciatori della famiglia VEGA (Vettore europeo di generazione avanzata) utilizzati per la messa in orbita di satelliti. Giocano un ruolo cruciale in termini di resistenza alle velocità, agli stress di taglio, al flusso di massa, alla pressione, alla temperatura e alla composizione chimica dei gas che si sviluppano durante la combustione.

La SPS è una tecnologia di sinterizzazione assistita da corrente elettrica che consente la densificazione o il consolidamento a elevate temperature dei precursori sotto forma di polveri del materiale desiderato con conseguente raggiungimento dei livelli di porosità interstiziale necessari a molteplici applicazioni, non solo nel settore aerospaziale.

Il DASS: motore di crescita del settore aerospaziale in Sardegna

Il DASS – specifica il Presidente Giacomo Caoè particolarmente orgoglioso di ricevere questa commessa da Avio, azienda leader a livello mondiale nella propulsione spaziale. Si tratta di una importante occasione che consente di coinvolgere i soci Innovative Materials Srl e l’Università di Cagliari che detengono rispettivamente, sotto il profilo tecnologico e scientifico, una conclamata competenza sulla tecnologia SPS riconosciuta a livello internazionale”.

Dopo aver contribuito in modo significativo alla crescita del settore aerospaziale in Sardegna attraendo nei primi sei anni di vita investimenti per oltre 50 milioni di euro e aziende del calibro di Avio e Airbus – prosegue il Presidente Cao – il DASS porta avanti senza sosta la propria attività che potrebbe essere ancora più efficace se potesse fruire di idonea sede di rappresentanza nella città di Cagliari, messa auspicabilmente a disposizione per esempio dai soggetti pubblici che in modo diretto o indiretto partecipano alla compagine societaria e che potrebbero in tal modo godere di un ritorno di immagine molto positivo”.


Leggi anche

Il progetto PRE-ECO ha come obiettivo lo sviluppo di nuovi modelli matematici che renderanno possibile l’uso industriale dei materiali compositi VAT (Variable Angle Tow) stampati 3D, al fine di ottenere componenti più leggeri e robusti per tante applicazioni come l’aeronautica….

Leggi tutto…

Il Lightweight Technologies Forum che si terrà durante il COMPOSITES EUROPE (Stoccarda, 10-12 Settembre) sarà l’occasione per presentare uno studio sullo stato attuale e sulle nuove frontiere del mercato aerospaziale, per capirne le necessità ed esaminare le possibili tecnologie e materiali da impiegare in questo settore….

Leggi tutto…

Airbus Defence and Space ha completato la prima parte della struttura interna del satellite dell’ESA JUICE, costruita in fibra di carbonio. Il satellite sarà lanciato nel 2022 ed esplorerà le lune ghiacciate di Giove, Europa, Callisto e Ganimede….

Leggi tutto…

La riduzione del peso e dei costi nei processi di produzione e monitoraggio dello stato di salute della carlinga dei velivoli sono la chiave per fornire competitività all’industria aeronautica regionale in Europa. Clean Sky’s Composite Fuselage project, progetto inserito nella Regional Aircraft Innovative Aircraft Demonstrator Platform (IADP), punta a spingere avanti le frontiere dell’aviazione europea, sviluppando due dimostratori a grandezza naturale con materiali compositi innovativi, economici e leggeri, tecniche di fabbricazione e processi di assemblaggio avanzati, monitoraggi strutturali….

Leggi tutto…

I vantaggi dei materiali compositi rinforzati in tessuto con struttura tridimensionale sono molteplici. Rispetto ai tessuti a struttura bidimensionale o ad altri materiali da costruzione tradizionale, come l’acciaio e l’alluminio, sono più leggeri, riducono il rischio di delaminazione, e quindi la perdita delle proprietà meccaniche, sono meno soggetti a rotture e diminuiscono i costi e i tempi di produzione….

Leggi tutto…