DASS: commessa per materiali compositi prodotti con tecnologia SPS

Il Distretto aerospaziale della Sardegna (DASS) ha ricevuto dal socio Avio una nuova commessa che riguarda lo sviluppo di un processo innovativo di produzione di materiali compositi carbonio/carbonio mediante tecnologia Spark Plasma Sintering (SPS).

I materiali compositi prodotti con tecnologia SPS e le loro applicazioni

Questi materiali trovano applicazione nella realizzazione degli ugelli per i motori a propellente solido dei lanciatori della famiglia VEGA (Vettore europeo di generazione avanzata) utilizzati per la messa in orbita di satelliti. Giocano un ruolo cruciale in termini di resistenza alle velocità, agli stress di taglio, al flusso di massa, alla pressione, alla temperatura e alla composizione chimica dei gas che si sviluppano durante la combustione.

La SPS è una tecnologia di sinterizzazione assistita da corrente elettrica che consente la densificazione o il consolidamento a elevate temperature dei precursori sotto forma di polveri del materiale desiderato con conseguente raggiungimento dei livelli di porosità interstiziale necessari a molteplici applicazioni, non solo nel settore aerospaziale.

Il DASS: motore di crescita del settore aerospaziale in Sardegna

Il DASS – specifica il Presidente Giacomo Caoè particolarmente orgoglioso di ricevere questa commessa da Avio, azienda leader a livello mondiale nella propulsione spaziale. Si tratta di una importante occasione che consente di coinvolgere i soci Innovative Materials Srl e l’Università di Cagliari che detengono rispettivamente, sotto il profilo tecnologico e scientifico, una conclamata competenza sulla tecnologia SPS riconosciuta a livello internazionale”.

Dopo aver contribuito in modo significativo alla crescita del settore aerospaziale in Sardegna attraendo nei primi sei anni di vita investimenti per oltre 50 milioni di euro e aziende del calibro di Avio e Airbus – prosegue il Presidente Cao – il DASS porta avanti senza sosta la propria attività che potrebbe essere ancora più efficace se potesse fruire di idonea sede di rappresentanza nella città di Cagliari, messa auspicabilmente a disposizione per esempio dai soggetti pubblici che in modo diretto o indiretto partecipano alla compagine societaria e che potrebbero in tal modo godere di un ritorno di immagine molto positivo”.


Leggi anche

Un team di ricercatori del FAMU-FSU College of Engineering dell’Istituto di materiali ad alte prestazioni della Florida State University sta sviluppando un progetto per uno scudo termico che protegge meglio satelliti, missili e aerei a reazione dalle altissime temperature a cui sono sottoposti…

Leggi tutto…

Dalla partnership tra l’Università di Tor Vergata, Regione Lazio (Italia) e ISIS Pulsed Neutron and Muon Source (Oxfordshire-Gran Bretagna) nasce ISIS@MACH (MAterials Characterization Hub), una nuova infrastruttura di ricerca con sede nella Regione Lazio con l’obiettivo di approfondire lo studio della proprietà dei materiali compositi su scala nanometrica…

Leggi tutto…

Nel contesto del progetto Mecatesters Clean Sky 2 è stato fabbricato il primo laminato realizzato con nastro unidirezionale (UD) LM-PAEK. L’obiettivo è sviluppare la caratterizzazione micromeccanica dei giunti termoplastici co-consolidati per le fusoliere degli aeromobili…

Leggi tutto…

Nasce un consorzio tra Williams Advanced Engineering, JPA Design, British Airways e SWS Certification, con il supporto di Airbus e il finanziamento dell’Aerospace Technology Institute (ATI). Lo scopo è sviluppare nuove strutture leggere per i sedili degli aerei, puntando a migliorare l’esperienza di viaggio dei passeggeri e a ridurre il peso dei velivoli, in modo da abbattere le spese di carburante delle compagnie aeree e le emissioni di CO2…

Leggi tutto…

Lo Smart-Drone di nuova generazione di Skycorp è un modello di drone intelligente alimentato a idrogeno di fascia alta, dall’aspetto elegante e futuristico, opportunamente chiamato e-Drone Zero….

Leggi tutto…