Emilia 4 LT: l’auto solare in fibra di carbonio sfida il deserto australiano

Emilia 4 LT: l’auto solare, frutto della collaborazione tra UniBo e CMS Advanced Materials

Emilia 4 LT, il primo cruiser solare a quattro posti circolante in Italia, è stata presentata mercoledì 31 luglio 2019 ai Musei Ferrai di Maranello dal team Onda Solare dell’Università di Bologna. L’auto solare si prepara ad affrontare dal 13 al 20 ottobre 2019 la World Solar Challenge con il suo percorso di 3000 km che va da Darwin ad Adelaide, attraversando il deserto australiano. La versione precedente ha vinto nel 2018 l’American Solar Challenge percorrendo 2800 km dal Nebraska all’Oregon.

Il modello di questo anno presenta un nuovo design, risultato di nuove attività di ricerca e progettazione, in collaborazione con il Centro di ricerca industriale di CMS Advanced Materials (Scm Group). CMS è una società che produce tecnologie per la lavorazione di materiali avanzati per settori altamente innovativi come l’automotive e l’aerospaziale. Già l’anno scorso aveva contribuito al progetto, mettendo a disposizione del team universitario i suoi centri di lavoro per creare gli stampi da impiegare nella produzione della carrozzeria in fibra di carbonio della vettura. Quest’anno ha rinnovato la collaborazione, contribuendo soprattutto proprio nell’ambito della lavorazione dei materiali compositi a base di fibra di carbonio, punto di forza dell’azienda.

Un’occasione di ricerca e sviluppo nel settore materiali compositi

Sottolinea Lucio Giavazzi, Division Manager di CMS Advanced Materials: «Il sostegno all’Università di Bologna e al Team Onda Solare attraverso il nostro Centro di ricerca, ci consente di perfezionare sempre di più le nostre competenze e tecnologie, in particolare quelle legate allo sviluppo di un ambito in continua evoluzione come quello dei materiali compositi per i settori racing, automotive ed aeronautica. Le nostre tecnologie sviluppate nella sede produttiva di Zogno (Bergamo), sono oggi utilizzate da alcune delle più grandi case automobilistiche mondiali (fra le altre FCA, Toyota, BMW, Jaguar, Land Rover, la supercar messicana Vuhl ecc.) per la realizzazione di modelli di stile di alta precisione e per la realizzazione di componenti, nonché dai maggiori team di Formula1 per i modelli e le parti in fibra di carbonio per le monoposto. A queste soluzioni si affiancano quelle prodotte dall’americana DMS, con sede a Colorado Springs, acquisita dal Gruppo a fine 2018». 

Un’auto che consuma meno di un phon

Il risultato della collaborazione è un’auto che è stata rinnovata nei materiali, con un ampio impiego della fibra di carbonio, con conseguente risparmio energetico e ottimizzazione delle prestazioni; nella meccanica, migliorata in ogni dettaglio; i miglioramenti hanno inoltre coinvolto i due motori elettrici e il pannello solare di 5 m2.

La nuova vettura può così trasportare 4 persone raggiungendo la velocità massima di 120km/h, con un consumo pari a 1,2 Kw: meno di un phon.


Leggi anche

Nell’ambito del progetto di innovazione RACE-TP (Lightweight Recyclable Automotive thermoplastic composite structural parts for large series production), il consorzio di aziende e ricercatori coinvolti ha sviluppato materie termoplastiche a base acrilica, che hanno un notevole potenziale economico in grado di raggiungere le prestazioni meccaniche desiderate garantendo al contempo un facile riciclo…

Leggi tutto…

Graphene Flagship ha riunito i migliori ricercatori europei e le maggiori aziende per discutere nuove strategie di impiego del grafene per migliorare i materiali compositi utilizzati nel settore aerospaziale, automobilistico ed energetico…

Leggi tutto…

Il settore automotive è sempre alla ricerca di componenti innovativi per migliorare le performance delle vetture. Di recente è stato presentato un nuovo modello di automobile sportiva con la barra paraurti pultrusa curva in fibra di carbonio prodotta con tessuti multiassiali, la prima realizzata al mondo…

Leggi tutto…

Covestro è impegnata da diversi anni nello sviluppo di soluzioni di materiali compositi ed è oggi uno dei principali fornitori. L’ampia gamma di prodotti spazia dal policarbonato e poliuretano (PU) ai film. …

Leggi tutto…

Ottobre è stato un mese di stagnazione per il mercato dei compositi. La domanda nella maggior parte dei settori è stata inferiore alla media stagionale. L’automotive è riuscito a stento a guadagnare terreno, nonostante una tendenza positiva nel segmento dei veicoli commerciali…

Leggi tutto…