Il Gruppo Reglass

I prodotti tubolari in fibra di carbonio
per lo sport e l’industria

La società è leader nel settore sportivo con la produzione di canne da pesca e alberi da windsurf in fibra di carbonio, realizzati con tecnologie esclusive, studiate per ottenere le migliori performance. Numerosi sono stati i premi vinti in competizioni sportive di livello internazionale grazie all’utilizzo proprio di questi tubi e alle loro straordinarie caratteristiche. Per la nautica Reglass progetta e costruisce accessori specifici.

Dalla fibra di carbonio alla realizzazione di canne da pesca ad alte prestazioni

 

Nella produzione industriale eccelle con la realizzazione di rulli in fibra di carbonio per l’industria della stampa, del converting e del packaging. Di rilievo le sue soluzioni in carbonio per la produzione ed il converting della carta tissue, il converting del tessuto non tessuto e la lavorazione del film plastico. I rulli Reglass si basano su tubi in composito di carbonio altamente performanti, realizzati mediante tecnologia Sheet wrapping. Per dimensioni e caratteristiche tecniche, rispondono alla necessità delle aziende di realizzare impianti diversificati e competitivi.

Rulli in fibra di carbonio di diverse dimensioni

 

Automotive e aerospazio

Numerose le produzioni in altri settori realizzate su progetto e in partnership con aziende di rilevo internazionale. Ad esempio: Lamborghini per l’automotive, e Thales Alenia per il settore aerospaziale.

Reglass aderisce al cluster emiliano romagnolo IR4I, Innovation & research for industry che oggi conta 27 aziende ed è nato con l’obiettivo di portare nel mondo aeronautico e aerospaziale le esperienze legate alla motor valley. Le aziende del cluster sono specializzate in diversi settori: motorsport, F1, motoristica automotive, ma anche packaging e meccanica avanzata e promuovono la ricerca e lo sviluppo del settore aerospaziale aeronautico. Reglass utilizza laboratori specifici e realizza parti di satellite e antenne in fibra di carbonio. Tra gli incarichi di maggior importanza, la sua partecipazione alla missione ESA per l’esplorazione delle Lune di Giove. In materiale composito di fibra di carbonio, diversi componenti, realizzati dall’azienda, dell’antenna satellitare progettata da Thales Alenia Space Italia – joint venture ThalesLeonardo – nell’ambito del programma spaziale, JUpiter ICy moons Explorer (JUICE). Il lancio della missione è previsto nel 2023. Obiettivo: l’esplorazione delle tre lune ghiacciate di Giove: Ganimede, Europa e Callisto.

Satellite per la missione JUpiter ICy moons Explorer (JUICE)

 

Reglass e la sismica

In seguito al terremoto del 2012 in Emilia Romagna, che ha causato gravi danni alle attività produttive con ricadute pesanti sull’economia del territorio e dell’intera nazione, l’azienda ha progettato e sviluppato in collaborazione con l’Università di Bologna, Sismocell, un sistema antisismico in acciaio e fibra di carbonio che realizza collegamenti dissipativi non rigidi, trave-pilastro; trave-elementi di copertura per la messa in sicurezza dei capannoni prefabbricati. È l’esordio dell’azienda nel settore edilizio.

Celle cilindriche in acciaio e fibra di carbonio che compongono il sistema Sismocell

 

Ricerca e sviluppo Reglass

Circa l’8% del fatturato di produzione viene reinvestito in ricerca e sviluppo che si svolge in laboratori aziendali dedicati, in collaborazione con Università e centri di ricerca. L’azienda ha sviluppato, molti materiali compositi con diversi tipi di fibre e resine e svolge una continua attività di studio per migliorare qualità, funzioni e range di applicazioni con l’utilizzo di nanomateriali, nanocoatings, rivestimenti ceramici e metallici, nuovi tipi di fibre, giunzioni metallo-composito e molte altre innovazioni.

Sezione al microscopio della fibra di carbonio

 

Nel complesso delle sue produzioni e invenzioni, la società ha depositato 22 brevetti ed è compresa nell’elenco dei laboratori di ricerca certificati dal Miur (Ministero dell’Università e della Ricerca Italiano).

 

Settori applicativi

  1. Attrezzature sportive: alberi da windsurf di alta gamma, canne da pesca high end.
  2. Tubi e rulli industriali: per le industrie della stampa, del packaging, della carta e del tissue.
  3. Alberi di trasmissione: per automotive, torri di raffreddamento e macchinari.
  4. Componenti strutturali: per strutture civili ed industriali.
  5. Parti ed accessori: per nautica da competizione ed auto supersportive.
  6. Parti ed accessori: per aeronautica ed aerospazio, componenti di satelliti.
  7. Dispositivi antisismici: per il settore edilizio e progettazioni ad hoc

 

 


Leggi anche

La corsa verso gli obiettivi europei di neutralità climatica e la scelta di una strategia inclusiva in materia di transizione ecologica e digitale, sono stati gli argomenti al centro dell’European SDG Summit, che si è svolto online, dal 10 al 12 ottobre scorsi, e ha visto la partecipazione di oltre cento relatori, in rappresentanza delle istituzioni europee, delle realtà industriali e della società civile. …

Leggi tutto…

Obiettivo del progetto, che unisce ricerca e industria, è quello di definire un nuovo standard di accessibilità per la produzione di parti composite strutturali stampate in 3D. Queste potranno quindi essere realizzate con la stessa facilità delle alternative metalliche, grazie agli innovativi strumenti di workflow Additive Fusion Technology. …

Leggi tutto…

È stato recentemente progettato e approvato un armadio di stoccaggio medico che verrà utilizzato da un operatore di soccorso aereo. Piloti e paramedici ritengono che il Medical Storage Cabinet sia molto utile per conservare in sicurezza l’attrezzatura nella cabina passeggeri….

Leggi tutto…

Un team di ricercatori dell’Università del Texas ad Arlington (UTA), guidati da Paul Davidson, assistente professore del Dipartimento di ingegneria meccanica e aerospaziale (MAE), sta mettendo a punto uno strumento predittivo che utilizzerà l’apprendimento automatico e strumenti computazionali, per determinare la vita, la durata e la sicurezza dei compositi utilizzati nella produzione di aeromobili….

Leggi tutto…

Il software Industry 4.0 è una soluzione di ottimizzazione, basata su AI e Industrial Internet of Things (IIoT), che automatizza e semplifica il tracciamento, la gestione e la pianificazione delle materie prime. Permette di massimizzare l’utilizzo del materiale fino al 3%, con una conseguente e significativa diminuzione degli sprechi e dei ritardi di produzione….

Leggi tutto…