Il network di comunicazione di Compositi indice la call for papers in ambito aerospace

A seguito del successo delle precedenti Call for Papers,
questa volta abbiamo deciso di focalizzarci su un’altra area specifica di applicazione.

È il turno, infatti, dell’industria aerospaziale e aeronautica che troverà spazio
sul numero di marzo che – come da piano editoriale – avrà infatti lo stesso focus.

Hai un progetto che vorresti raccontare?
Hai un paper e ti piacerebbe pubblicarlo su una rivista specializzata?
Vuoi dare voce e rilievo a una ricerca del tuo team di R&D?
Hai un case study interessante nel cassetto? 

 

Vuoi dare il tuo contributo? Hai tempo per sottoporci il tuo progetto fino al 14 gennaio


Abbiamo sempre creduto nelle eccellenze del settore dei materiali compositi dando spazio ai suoi racconti sui nostri canali. Crediamo fortemente, oggi più che mai, in un’informazione puntuale e competente, fondamentale tanto quanto la sua qualità. Abbiamo deciso di dare ancora più rilievo alla qualità e ancora più voce alle realtà meritevoli.

 

Come funziona?

È richiesto materiale inerente all’applicazione di materiali compositi in ambito aerospaziale e aeronautico.

La redazione, insieme al nostro comitato tecnico-scientifico, leggerà e selezionerà i migliori contenuti che verranno pubblicati – in forma più approfondita – sul numero di marzo di Compositi Magazine, sul nostro sito e sui canali social. I migliori contenuti verranno premiati con un pacchetto di n. 5 abbonamenti annuali a Compositi Magazine.

 

I dettagli tecnici relativi all’abstract

Il topic coinvolto: aerospace

Deadline di consegna dei materiali: 14 gennaio

Formato lunghezza: file word, massimo 1000 battute (spazi inclusi) ed eventuali immagini se necessarie a meglio illustrare il progetto

Lingua: italiano o inglese

Pubblicazione del contenuto: magazine uscita marzo 2022, portale e social

 


Leggi anche

Meccanismi innovativi per azionare e posizionare i pannelli solari, un adattatore universale in materiali compositi e il miglioramento dell’elettronica di rete centrale sono le novità che caratterizzano i razzi delle tre missioni Artemis: il rivoluzionario programma della NASA, che, dopo cinquant’anni, segna il ritorno dell’uomo sulla Luna. …

Leggi tutto…

Dettagli concettuali, come l’incorporazione di materiali compositi; un design biomimetico e un focus sulla sicurezza caratterizzano il nuovo concept dell’abitacolo a cinque posti del veicolo elettrico a decollo e atterraggio verticale (eVTOL) di Supernal. Il team di ingegneri e progettisti ha utilizzato l’approccio riduttivo dell’industria automobilistica per creare una cabina leggera, in fibra di carbonio sagomata. …

Leggi tutto…

Un recente progetto ha visto la realizzazione e l’approvazione di una sovrapposizione del pannello strumenti in un elicottero Airbus H125. L’intero procedimento doveva far sì che l’abitacolo venisse modernizzato, come richiesto dal cliente, ma senza dover aspettare i tempi e sostenere i costi necessari per rifare completamente il pannello….

Leggi tutto…

Il progetto, finanziato da un contratto Australian Government Defence Innovation Hub, ha visto la progettazione di una ruota in fibra di carbonio con una capacità di carico di 9.000 kg e un peso del 35% inferiore rispetto a quelle attualmente utilizzate sul velivolo. La ruota concettuale garantisce, inoltre, una maggiore durata e rappresenta un punto di partenza per altre applicazioni aerospaziali e militari con sollevamento verticale….

Leggi tutto…

Partita a luglio la collaborazione tra la compagnia statunitense e i leader mondiali nipponici nella produzione di fibre avanzate e materiali prepeg. Il prototipo, ideato per la mobilità aerea urbana negli USA al via nel 2023, sarà realizzato con il composito in carbonio e resina oggi con maggiore resistenza alla trazione. Avrà una bassa rumorosità e sarà a emissioni zero….

Leggi tutto…