In carbonio il kit wide-body della 991 Porsche


Popular Russian tuner TopCar has announced a new wide-body kit for the Porsche 991 911 Carrera 4S, made from none other than carbon fibre.

The extremely lightweight and strong exotic material has become a must-have fashion accessory in recent years. And for good reason – we wish everything was made from the stuff. It’s light, very strong, and it looks cool.

Included with the bodykit is a set of new bumper bars front and back, extended front wheel arches with neat little vents incorporated in, a chunkier diffuser at the back, and all-new rear guards that pump out the wheel arches like a bodybuilder flexing.

To complete the look TopCar has also developed a carbon bonnet and rear spoiler, while the suspension is slammed and a set of gold ADV.1 wheels are fitted up. The firm hasn’t mentioned anything about weight savings with the carbon panels, but we’re guessing it presents some performance benefits.

Speaking of which, the 3.8-litre flat six engine in the back has been tuned to develop 373kW, up from the standard 294kW output. In standard form the now-superseded Carrara 4S can cover 0-100km/h in 4.6 seconds.

The 4S’s 3.8-litre engine has since been replaced with a new 3.0-litre twin-turbo that generates 309kW, with 0-100km/h coming up in 4.2 seconds. In any case, this kit should give the old model improved acceleration, potentially cutting over 0.5 seconds from the initial sprint time.


Leggi anche

Koenigsegg ha prodotto la prima auto al mondo in puro carbonio, non trattato. Quello che il costruttore chiama Koenigsegg Carbon Naked (KCN). Ad indossarlo è una Regera, la cui carrozzeria in fibra di carbonio non è stata trattata con nessun altro elemento. Nessuno smalto, nessuna vernice o rivestimento lasciando scoperta la superficie di carbonio grezzo…

Leggi tutto…

Gli scienziati dell’Università di Manchester ritengono che i compositi in fibra di juta naturale rinforzati con grafene potrebbero rivelarsi una combinazione vincente. I dati dimostrano come il grafene potrebbe essere fondamentale nella creazione di un’alternativa più economica e più ecocompatibile ai compositi sintetici per usi finali nelle principali aree produttive come l’industria automobilistica, la costruzione navale, le pale eoliche durevoli e le basse costo delle abitazioni…

Leggi tutto…

Chem -Trend è in grado di fornire sistemi distaccanti a base di acqua o di solvente per processi di stampaggio RTM e per via umida, compresi primer per stampi, sigillanti, distaccanti interni ed esterni e prodotti ausiliari come i detergenti per stampi. Essi consentono ai produttori che fabbricano volumi elevati di materiali compositi per l’industria automobilistica di mantenere l’operatività degli stampi….

Leggi tutto…

Gli UAV (unmanned aerial vehicle), i veicoli aerei senza pilota, ora sono droni e la tecnologia dei droni guarda oggi ai materiali compositi. Una delle grandi promesse di utilizzo dei compositi nei droni è quella di abilitare i sistemi persistenti di lunga durata che forniscono un accesso a Internet WiFi su ampia area. Due i prototipi in volo, L’ Aquila di Facebook e il Jungle Hawk Owl prodotto dall’Istituto di tecnologia del Massachusetts

Leggi tutto…

Introduzione alle metodologie di calcolo e di caratterizzazione
Clicca e scopri di cosa si parlerà durante la prima giornata di corso

Leggi tutto…