La strategia di Automobili Lamborghini per la sostenibilità ambientale: il riciclo del carbonio – Scuola Estiva Materiali Compositi


Per programma e iscrizioni Scuola Estiva Materiali Compositi: clicca qui!

“La strategia di Automobili Lamborghini per la sostenibilità ambientale: il riciclo del carbonio

Roberto Cicalò, Automobili Lamborghini

 

  1. Cicalò1, A. Masini1, A. Bonfatti1
    1 Automobili Lamborghini S.p.A., Centro Sviluppo Compositi, Via Modena 12,
  2. 40019 Sant’Agata Bolognese, Bologna
    Email dell’autore della presentazione: extern.roberto.cicalo@lamborghini.com
     

    La sostenibilità ambientale per Automobili Lamborghini è un importante argomento strategico ed un fondamentale obbiettivo per l’innovazione dei propri processi e dei propri prodotti nel totale rispetto delle persone e del territorio.

    Per questo Automobili Lamborghini nel corso di questi ultimi 10 anni ha implementato nella propria struttura impianti fotovoltaici e sistemi di teleriscaldamento e di trigenerazione ottenendo vari attestati e riconoscimenti tra cui la certificazione “CO2 neutral” per l’intero stabilimento.
     

    Sono inoltre in fase di sviluppo ulteriori studi e progetti sul fronte della tutela ambientale…

    in particolare, sulla sostenibilità dei nuovi processi produttivi che vanno a ridurre i consumi energetici, come, ad esempio, quelli della trasformazione dei materiali compositi. Inoltre gli scarti di carbonio, riutilizzati e riciclati, sono riapplicati nei processi e nei prodotti coniugando così lo sviluppo tecnologico ed economico con l’aspetto ecologico.

    Il “Centro Sviluppo Compositi”, come parte del dipartimento di ricerca e sviluppo, tra le altre cose, studia i nuovi materiali e i nuovi processi per massimizzare gli aspetti di sostenibilità, ridurre i costi di sviluppo e di produzione e aumentare le performance soprattutto nell’ottica di riduzione peso.

    La sostenibilità della produzione di componenti in carbonio passa attraverso 3 principali argomenti: il riutilizzo, il riciclo e il risparmio di energia.

    Nel primo caso, il materiale di scarto del taglio delle dime viene recuperato per essere riapplicato direttamente nella realizzazione di altri componenti più piccoli come, ad esempio, staffe e supporti per la vettura;

    nel secondo caso, il materiale viene raccolto, smistato per tipologia di fibra e processato per recuperare le fibre eliminando la resina, queste vengono poi lavorate per ottenere nuovi prodotti (sia secchi che impregnati con resine termoplastiche o termoindurenti) che possono essere utilizzati per realizzare diversi tipi di componenti per la vettura, come, ad esempio, fondi vettura e pannellature o attrezzature e stampi prototipali.

    Il terzo caso riguarda il processo di trasformazione in cui, passando dalla tecnologia classica in autoclave a processi più avanzati come il compression molding, si eliminano i consumi di risorse come acqua e azoto e si riduce il consumo elettrico per ogni componente prodotto.

     

    Automobili Lamborghini è sempre stata un’azienda all’avanguardia nel proprio settore e anche questo della sostenibilità ambientale non fa eccezione.

     

    References

    [1] “Dichiarazione ambientale di Automobili Lamborghini S.p.A.”: 2017.

 

Questo è uno degli interventi che si terranno in occasione della Scuola Estiva Assocompositi che si terrà dal 15 al 17 settembre con 3 sessioni pomeridiane online.

 
Per programma e iscrizioni: clicca qui!


Leggi anche

I ricercatori dell’Università di Johannesburg hanno dimostrato che le fibre naturali di plantano sono una promettente fonte rinnovabile, combinati insieme a nanotubi di carbonio e resina epossidica per fabbricare un nuovo tipo di materiali nanocompositi più leggeri, adatti all’industria automobilistica…

Leggi tutto…

Automobili Lamborghini

Automobili Lamborghini in collaborazione con lo Houston Methodist Research Institute ha sviluppato materiali compositi in fibra di carbonio che sono saliti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale e sono decollati per lo spazio esterno lo scorso novembre. Lamborghini ha inviato componenti sviluppati e prodotti internamente alla ISS per scopi scientifici…

Leggi tutto…

Un consorzio di cinque ricercatori egiziani ha sviluppato fibre e rinforzi ad alte prestazioni estratti dai sottoprodotti della potatura delle palme da dattero, come fronde e rami di frutta. Questo tipo di fibra non è solo sostenibile, ma garantisce anche bassi costi di produzione, è compatibile con la lavorazione di tessuti e materiali compositi e possiede le proprietà necessarie per essere impiegata nelle auto del futuro…

Leggi tutto…

Aperte le iscrizioni per la Scuola Estiva Materiali Compositi 2020

Quest’anno la Scuola Estiva Materiali Compositi si svolgerà online e in collaborazione con Compositi Magazine e la piattaforma Compositi Live Webinar. L’evento si svolgerà in tre sessioni pomeridiane nelle giornate del 15, 16 e 17 settembre. È possibile iscriversi sia a una sola sessione, che a due o a tutte e tre. Iscriviti ad ogni sessione a cui vuoi partecipare, effettuando una singola registrazione per ciascuna. L’iscrizione verrà ritenuta valida una volta ricevuta la contabile del bonifico….

Leggi tutto…

Ceramic Fuel cell

Un team di ricercatori affiliati a diverse istituzioni in Cina ha sviluppato un modo per ridurre la temperatura operativa delle celle a combustibile in materiale ceramico in modo da aumentarne la durata di vita e l’efficienza, riducendo allo stesso tempo i costi di produzione…

Leggi tutto…