La tecnologia della fusione additiva (AFT) per migliorare il potenziale dei compositi in applicazioni aerospaziali

9T Labs AG (Zurigo, Svizzera), azienda specializzata nella produzione di componenti in fibra continua, in serie e a basso costo, ha annunciato una collaborazione con la Purdue University (West Lafayette, Indiana), uno dei migliori atenei di ingegneria negli Stati Uniti, con l’obiettivo di testare il potenziale di produzione di compositi per applicazioni aerospaziali strutturali con la tecnologia AFT.

 

Un connubio vincente

Questa partnership con Purdue è una collaborazione unica nel suo genere per 9T Labs negli Stati Uniti. Il Purdue University Composite Manufacturing and Simulation Center (CMSC) fornirà a 9T Labs gli strumenti per simulare e testare le prestazioni dei compositi. Le due realtà lavoreranno insieme alla produzione di parti ad alte prestazioni utilizzando chip BMC e preforme stampate in fibra continua in 3D.

I test iniziali dimostrano che la soluzione ibrida, che combina la produzione additiva ad alta risoluzione (AM) con la velocità di sovrastampaggio del compound di bulk molding (BMC), garantisce prestazioni ottimali nei settori logistico, medico e robotico.

 

La produzione di compositi tradizionali è costosa, dispendiosa e limitata nella sua libertà geometrica, in particolare per applicazioni di piccole dimensioni. – afferma Yannick Willemin, responsabile marketing e sviluppo aziendale di 9T LabsStiamo definendo un nuovo standard che ci consente di produrre parti strutturali in composito con la stessa facilità di quelle metalliche. La nostra partnership con Purdue University ha lo scopo di rendere questa tecnologia accessibile entro i prossimi 12-18 mesi.”

 

Risparmio e attenzione all’ambiente

Al di là delle applicazioni pratiche e del potenziale che la soluzione ibrida AFT porta a più settori, 9T Labs sottolinea che ci sono forti vantaggi economici e di sostenibilità per l’utilizzo di questa tecnologia. La combinazione tra riciclabilità dei materiali termoplastici e impatto positivo sulle prestazioni dei componenti, che sono almeno il 50% più leggeri rispetto agli equivalenti metallici, rende AFT uno standard produttivo ideale, che migliora la resistenza dei componenti stampati senza compromettere i tassi di produzione.

 

9T Labs è all’avanguardia nella produzione di compositi, settore che ha implicazioni reali per la simulazione strutturale e di lavorazione, la composizione e la caratterizzazione dei materiali, i test sperimentali e l’ingegneria delle applicazioni – afferma Martin Eichenhofer, CEO di  9T Labs  – Questa collaborazione è un ulteriore passo verso la costruzione di un consorzio di partner del mondo accademico e dell’industria, che sia in grado di penetrare nel mercato e accelerare l’adozione di materiali AFT per diversi campi di applicazione“.

 


Leggi anche

Il progetto, finanziato da un contratto Australian Government Defence Innovation Hub, ha visto la progettazione di una ruota in fibra di carbonio con una capacità di carico di 9.000 kg e un peso del 35% inferiore rispetto a quelle attualmente utilizzate sul velivolo. La ruota concettuale garantisce, inoltre, una maggiore durata e rappresenta un punto di partenza per altre applicazioni aerospaziali e militari con sollevamento verticale….

Leggi tutto…

Partita a luglio la collaborazione tra la compagnia statunitense e i leader mondiali nipponici nella produzione di fibre avanzate e materiali prepeg. Il prototipo, ideato per la mobilità aerea urbana negli USA al via nel 2023, sarà realizzato con il composito in carbonio e resina oggi con maggiore resistenza alla trazione. Avrà una bassa rumorosità e sarà a emissioni zero….

Leggi tutto…

Strutture dei velivoli in miscele di plastica, grafite e ceramica al posto dei metalli per rendere la prossima generazione di aerei da trasporto leggera, aerodinamica, a minor consumo di carburante. Coinvolti nel progetto HiCAM centri di ricerca, gruppi dell’industria ed enti del governo. L’obbiettivo è ridurre i tempi di produzione dei compositi polimerici, diffondendone l’uso….

Leggi tutto…

Il Gruppo Reglass, oltre 100 anni di attività, da più di 40 opera nel campo dei materiali compositi avanzati della fibra di carbonio. Resine polimeriche e fibre di carbonio vengono trasformate in fogli di pre-impregnato (prepreg) per produrre tubi altamente performanti. A supporto, l’attività di ricerca e sviluppo che si svolge nei laboratori aziendali in collaborazione con Università e centri di ricerca….

Leggi tutto…

Il Gruppo Reglass, oltre 100 anni di attività, da più di 40 opera nel campo dei materiali compositi avanzati della fibra di carbonio. Resine polimeriche e fibre di carbonio vengono trasformate in fogli di pre-impregnato (prepreg) per produrre tubi altamente performanti. A supporto, l’attività di ricerca e sviluppo che si svolge nei laboratori aziendali in collaborazione con Università e centri di ricerca….

Leggi tutto…