Volt

New carbon fibre composite changes shape using electric current

Imagine wind turbine blades that change shape to achieve the most efficiency in varying wind speeds, or airplane wings that bend and alter their own form without hydraulic rudders and ailerons. These are two potential uses for a carbon fibre material unveiled by researchers from KTH Royal Institute of Technology in Sweden.

The researchers demonstrated that a new solid-state carbon fibre composite is capable of changing form with the help of electronic impulses. They explained this research in a proof-of-concept study published recently by Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America (PNAS).

Co-author Daniel Zenkert said the material exhibits all the advantageous properties of shape-morphing material – without the drawbacks that have prevented other development work from taking flight, such as weight and insufficient mechanical stiffness.

According to Zenkert, state-of-the-art morphing technologies, which can be used in robotics and satellite booms, rely on systems of heavy mechanical motors, hydraulic and pneumatic pumps, or solenoids to create shape changes. These mechanically complicated systems add what is known as “parasitic weight” and are costly to maintain.

Zenkert explained that one way to reduce the mechanical complexity is to use solid-state morphing materials. “We have developed an entirely new concept,” he said. “It’s lightweight, stiffer than aluminum and the material changes shape using electric current.” The material can produce large deformations and holding them with no additional power, albeit at low rates, he says.

The composite consists of three layers – two of which are commercial carbon fibre doped with lithium-ions on each side of a thin separator. When the carbon fibre layers each have an equal distribution of ions, the material is straight. As electric current is added, the lithium ions migrate from one side to the other causing the material to bend. Reversing the current enables the material to return to a state of equilibrium and regain its previous, unbent form.

We have for some time worked with structural batteries, such as carbon fiber composites that also store energy like a lithium-ion battery,” Zenkert said. “Now we have further developed the work. We expect it lead to completely new concepts for materials that change shape only by electrical control, materials that are also light and rigid.”

The researchers are now moving forward with other lightweight and structural materials that use less energy during use, with the aim of resource efficiency and sustainability.

 

Source: KTH Royal Institute of Technology


Leggi anche

rocket

La Cina ha portato a termine con successo i primi test di stampa 3D nell’ambiente a microgravità dello spazio. Con la “stampante 3D spaziale” sviluppata dalla China Academy of Space Technology (CAST) sono stati prodotti compositi polimerici rinforzati con fibra di carbonio continua. Con questa missione, il CAST punta a migliorare le tecniche di stampa 3D di filamenti rinforzati in fibra di carbonio, con la speranza che questa ricerca permetta di costruire un giorno grandi strutture nello spazio…

Leggi tutto…

Il progetto europeo InductICE che si è concluso a dicembre 2019 putava a contrastare il problema della formazione di ghiaccio sulle ali in materiale composito degli aerei. Per raggiungere lo scopo, il progetto ha sviluppato un sistema completamente innovativo di protezione dal ghiaccio che utilizza l’induzione elettromagnetica per riscaldare una sottile rete metallica integrata nelle ali composite dell’aeromobile. Questo sistema ha dimostrato maggiore efficienza e minori costi di mantenimento rispetto a quelli attualmente in uso…

Leggi tutto…

JEC ceremony 2019

Quest’anno i JEC Innovation Awards, il premio alle innovazioni nel settore dei compositi, si terrà per la prima volta in modalità online, a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19. La cerimonia di premiazione si svolgerà mercoledì 13 maggio alle ore 12 e sarà possibile partecipare gratuitamente, previa registrazione. Verranno premiati 11 progetti per ognuna delle categorie in gara su 33 progetti giunti in finale, selezionati da una giuria internazionale …

Leggi tutto…

Laser metal deposition

Oggi le aziende hanno bisogno di processi di produzione più rapidi e più economici, che consentano di passare velocemente dalla fase di ideazione a quella di realizzazione e di immissione sul mercato di un nuovo prodotto. Il Fraunhofer Institute ha cercato una soluzione a questo problema con il progetto ProLMD, che riguarda lo sviluppo di una catena di processi economica che ricorra alla tecnologia LMD (Laser Metal Deposition)…

Leggi tutto…

ElectraFly prototype

Nello sviluppo del nuovo settore emergente dei velivoli per la mobilità urbana (UAM, Urban Air Mobility) rivestiranno un ruolo centrale i materiali compositi avanzati stampati in 3D e ultraleggeri. Come suggerisce un progetto condotto dall’UAMMI in collaborazione con un’azienda dello Utah, il loro impiego aiuterà a risolvere i problemi di efficienza che incidono al momento sulle prestazioni e sullo sviluppo del mercato legato a questi velivoli…

Leggi tutto…