Processo di stampa 3D multi-metallica

Nascono negli Stati Uniti ,da una collaborazione fra Jet Propulsion Laboratory (JPL) della Nasa, California Institute of Technology (Caltech) e Pennsylvania State University, le stampanti 3D che trasformeranno i veicoli spaziali. Questa nuova tecnologia di stampa è l’unica a permettere di passare da una lega metallica ad un’altra in uno stesso oggetto, senza depositare strati di metalli diversi, grazie al laser che li fonderà tra loro. “In questo modo è possibile studiare il comportamento di molte leghe diverse, sperimentandone un grandissimo numero”, dichiara Peter Dillon, del JPL.
Con questi nuovi strumenti sarà possibile creare i componenti delle astronavi del futuro predisposte ad esplorare il Sistema Solare, oggi impossibili da costruire poiché richiedevano la combinazione di metalli diversi depositati in sottilissimi strati.
L’importanza della realizzazione è anche evidenziata dal fatto che è la prima volta che i materiali compositi di questo tipo vengono utilizzati per fabbricare oggetti che possono avere proprietà diverse, ad esempio a seconda del lato su cui viene utilizzato: un lato potrebbe avere un’alta temperatura di fusione e l’altro una bassa densità, un lato potrebbe essere magnetico e l’altro no. In pratica “diventa possibile modificare costantemente la composizione del materiale”, osserva Douglas Hofmann, del JPL.


Leggi anche

Con la Legge di Bilancio 2021 viene confermato il Bonus pubblicità anche per i prossimi due anni. Attraverso il credito di imposta si potrà recuperare il 50% di quanto investito in campagne pubblicitarie su quotidiani e riviste, anche online.
Prenota entro il 31 marzo la tua pianificazione per usufruire del credito d’imposta….

Leggi tutto…

A new direct mould tooling technology for aerospace announced by Decision SA, part of the leading European composites consortium, Carboman Group, and a specialist in the development, prototyping and production of large composite structures. This solution provides OEMs and manufactures with short lead times – as short as six to eight weeks. Direct moulds are highly stable for series production both in and outside of the autoclave at temperatures of up to 180˚C….

Leggi tutto…

Nel settore dei compositi, i clienti richiedono macchine che progrediscano con lo sviluppo dei materiali e stiano al passo con la tecnologia software garantendo anche bassi consumi, sostenibilità e sicurezza. FKgroup sembra aver affrontato tutte le condizioni con il suo sistema di taglio automatizzato di punta: Tecno Freccia è il risultato di uno sforzo tecnologico di decenni….

Leggi tutto…

NASA’s HUNCH program for High school students United with NASA has the goal to empower and inspire students through a Project-Based Learning program and through the participation in the design and fabrication of real-world valued products for NASA….

Leggi tutto…

Solvay and technology company Leonardo announced the launch of a joint research lab dedicated to the development of novel composite materials and production processes critical for the future of the aerospace industry. This partnership represents an important milestone in the development of new advanced materials and manufacturing processes for the aerospace industry….

Leggi tutto…