Spicca il volo Stratolaunch, il più grande aeroplano mai realizzato

È decollato per la prima volta dal Mojave Air and Space Port in California l’aereo di Stratolaunch Systems, un vicolo della società Paul G.Allen con un’apertura alare pari a 117, 3 metri e sei motori Boeing 747. Ha compiuto il suo primo volo sul deserto Mojave per due ore e mezza raggiungendo una velocità massima di 304 chilometri l’ora e un’attitudine di 17.000 piedi (5mila metri).

Stratolaunch Systems è una società creata dal cofondatore miliardario di Microsoft, Paul G. Allen, scomparso a ottobre dello scorso anno, che nel 2011 acquisisce i diritti dell’ingegnere Burt Rutan dalla società connazionale Scaled Composite. Il veicolo è costruito con materiali compositi e si caratterizza per una doppia carlinga, la quale può ospitare lanciatori di satelliti con un peso di 590 tonnellate, che possono essere sganciati a un’altezza tale da permettere l’autonomia dai razzi.

In questo modo i lanci nello spazio divengono meno dispendiosi e consentono che le operazioni di lancio avvengano indipendentemente dalle condizioni atmosferiche, che spesso impongono ritardi e costi maggiori.
Per decollare Stratolaunch necessita solo di una pista lunga che permetta le manovre di decollo, ma non esige rampe di lancio fisse.


Leggi anche

Il progetto europeo InductICE che si è concluso a dicembre 2019 putava a contrastare il problema della formazione di ghiaccio sulle ali in materiale composito degli aerei. Per raggiungere lo scopo, il progetto ha sviluppato un sistema completamente innovativo di protezione dal ghiaccio che utilizza l’induzione elettromagnetica per riscaldare una sottile rete metallica integrata nelle ali composite dell’aeromobile. Questo sistema ha dimostrato maggiore efficienza e minori costi di mantenimento rispetto a quelli attualmente in uso…

Leggi tutto…

JEC ceremony 2019

Quest’anno i JEC Innovation Awards, il premio alle innovazioni nel settore dei compositi, si terrà per la prima volta in modalità online, a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19. La cerimonia di premiazione si svolgerà mercoledì 13 maggio alle ore 12 e sarà possibile partecipare gratuitamente, previa registrazione. Verranno premiati 11 progetti per ognuna delle categorie in gara su 33 progetti giunti in finale, selezionati da una giuria internazionale …

Leggi tutto…

Laser metal deposition

Oggi le aziende hanno bisogno di processi di produzione più rapidi e più economici, che consentano di passare velocemente dalla fase di ideazione a quella di realizzazione e di immissione sul mercato di un nuovo prodotto. Il Fraunhofer Institute ha cercato una soluzione a questo problema con il progetto ProLMD, che riguarda lo sviluppo di una catena di processi economica che ricorra alla tecnologia LMD (Laser Metal Deposition)…

Leggi tutto…

ElectraFly prototype

Nello sviluppo del nuovo settore emergente dei velivoli per la mobilità urbana (UAM, Urban Air Mobility) rivestiranno un ruolo centrale i materiali compositi avanzati stampati in 3D e ultraleggeri. Come suggerisce un progetto condotto dall’UAMMI in collaborazione con un’azienda dello Utah, il loro impiego aiuterà a risolvere i problemi di efficienza che incidono al momento sulle prestazioni e sullo sviluppo del mercato legato a questi velivoli…

Leggi tutto…

In base a una ricerca recente, si prevede che le dimensioni del mercato globale dei materiali compositi scenderanno da un totale di 90,6 miliardi di dollari del 2019 a 82,9 miliardi entro il 2021, con un tasso di crescita negativo del 4,4% rispetto al 2019. Ci si aspetta infatti che l’industria dei compositi subirà un calo dovuto all’interruzione della catena di approvvigionamento a causa della pandemia da Covid-19…

Leggi tutto…