Trelleborg lancia un materiale composito ad alto carico per il carrello di atterraggio

Trelleborg Sealing Solutions lancia Orkot® C620, materiale composito specificamente sviluppato e progettato per soddisfare le esigenze dell’industria aerospaziale. In particolare risponde alla necessità di un materiale resistente e leggero per sopportare carichi elevati e sollecitazioni a cui sono soggetti i carrelli di atterraggio.

 

Per aeromobili più leggeri e sostenibili

Con una domanda sempre maggiore di nuovi materiali che rendano gli aeromobili più leggeri e a basso consumo di carburante, e quindi più sostenibili, Trelleborg Sealing Solutions, ha sviluppato un materiale unico per carichi elevati che rappresenta un’alternativa ai cuscinetti in metallo. I componenti più piccoli e leggeri riducono il peso massimo al decollo e prolungano le ore di volo prima della manutenzione.

 

Torben Andersen, Direttore del segmento aerospaziale di Trelleborg Sealing Solutions, dichiara

L’industria aerospaziale è in continua evoluzione. Esiste una tendenza a lungo termine verso l’adozione di nuovi materiali e soluzioni sostenibili che riducono il peso senza compromettere le prestazioni o la durata. Sebbene Orkot® C620 sia adatto per una serie di diversi componenti all’interno dell’aeromobile, è stato progettato specificamente per i requisiti del carrello di atterraggio“.

 
Shanul Haque, Product and Innovations Manager di Trelleborg Sealing Solutions, afferma

L’elevato carico e la leggerezza del materiale composito indicano che i componenti metallici standard all’interno del carrello di atterraggio possono essere sostituiti per ridurre il peso, consentendo ai produttori di creare velivoli più leggeri e a basso consumo di carburante. I componenti possono essere più piccoli per risparmiare spazio e consentono anche di ridurre le dimensioni delle parti circostanti con carichi ridotti, riducendo ulteriormente il peso dell’aeromobile.

Orkot® C620 offre un basso coefficiente di attrito per ridurre l’usura e resiste a carichi elevati riducendo al minimo lo stick-slip. Lo stick-slip ridotto con un basso attrito dinamico e statico, consente movimenti ad alto carico di essere più sicuri e fornisce un funzionamento regolare del carrello di atterraggio sia in decollo che in atterraggio.”

 

Orkot® C620 è un materiale ibrido che presenta un robusto supporto in fibra di vetro, abbinato a un rivestimento TX Orkot® a basso attrito per fornire una durata ottimale e di lunga durata senza delaminazione. Le proprietà dei diversi strati aumentano la capacità di carico e la resistenza, riducendo l’attrito e l’usura per massimizzare l’efficienza e la durata.

Per applicazioni molto impegnative, Orkot® C620 ha un’elevata resistenza all’urto di 200 Kilojoule per metro quadrato, che lo rende sia resiliente sia adattabile consentendo ai produttori di progettare componenti più grandi e più resistenti. Orkot® C620 ha una resistenza alla flessione di 320 Megapascal, che gli conferisce versatilità e durata. Inoltre, rimane abbastanza flessibile ed elastico da tornare alla sua forma originale per fornire uno smorzamento delle vibrazioni.

 


Leggi anche

Thanks to high-performance aerospace-grade materials, the importance of additive manufacturing (3D printing) continues to be recognized within the aerospace industry. Here, Scott Sevcik, VP Aerospace Business Segment at Stratasys, one of the leading manufacturers of additive manufacturing solutions, looks at some of the current trends and developments that highlight the technology’s ongoing ability to deliver opportunities for aerospace manufacturers and their suppliers…

Leggi tutto…

Nano-Tech announced the partnership with Mecaer Aviation Group for the realization of the interior of the latest generation helicopters. The Italian company will provide special “flame retardant” materials for helicopter cabins. Components have passed the rigid safety tests of Far.

Leggi tutto…

The use of thermoplastic composites (TPCs) in the transport industry has increased in recent years due to the advantages offered by these materials in terms of recycling, reprocessing and repairing. TPCs can lead to a reduction in the amount of waste materials and virgin raw material required, thus lowering the environmental impact. This article – published in the March issue of Compositi Magazine – talks about SPARTA Project that aims to develop an innovative recycling method for TPCs….

Leggi tutto…

The realization of a human settlement on the Moon is the main purpose of most future space missions. Despite it represents a fundamental and necessary step for this scope, the lunar environment, and high mission cost do not make this challenge easy. This article – published in the March issue of Compositi Magazine – tries to solve the previously mentioned problem, showing the preliminary design of a lightweight and deployable habitat able to ensure long-duration missions on the lunar surface….

Leggi tutto…

An all-new Falcon jet was announced by the company Dassault Aviation. It will fly non-stop from New York to Shanghai, from Los Angeles to Sydney, from Hong Kong to New York, or from Paris to Santiago. Featuring a range of 7,500 nautical miles, the top speed will be Mach 0.925….

Leggi tutto…