Tubi in materiale composito: il seminario di ALMACO

Tubi in fibra di vetro (FRP): nuove applicazioni e tendenze del settore saranno presentate il 23 luglio a Rio de Janeiro.

La Commissione Tubi dell’Associazione latino-americana dei materiali compositi (ALMACO) ha organizzato un seminario nella sede dl dipartimento di ingegneria della compagnia brasiliana Petróleo Brasileiro S.A – Petrobras. La compagnia si occupa di ricerca, estrazione, raffinazione, trasporto e vendita di petrolio, e ha sede a Rio de Janeiro.

Il seminario si terrà il prossimo 23 luglio e prevede una serie di presentazioni da parte di fornitori di materie prime e produttori di tubi in materiale composito. L’incontro punta a formare e diffondere la conoscenza dei benefici derivanti dall’impiego di questo tipo di tubazioni nelle applicazioni onshore e offshore.

«La lista dei vantaggi include diversi punti, quali un’alta resistenza alla corrosione, temperatura e pressione, unita alla leggerezza, facilità di installazione e, possibilmente, riparazioni non distruttive», dichiara Erika Bernardino Aprá, Presidente di ALMACO.

Nel corso della giornata, gli ingegneri di Petrobras avranno l’occasione di accompagnare dieci conferenze tenute da rappresentanti di Engcom, Glastec, NOV, Petrofisa, Saertex, Teijin Aramid, Team do Brasil e UTCOM.

Per maggiori informazioni visita il sito: www.almaco.org.br/

 


Leggi anche

Nasce un consorzio tra Williams Advanced Engineering, JPA Design, British Airways e SWS Certification, con il supporto di Airbus e il finanziamento dell’Aerospace Technology Institute (ATI). Lo scopo è sviluppare nuove strutture leggere per i sedili degli aerei, puntando a migliorare l’esperienza di viaggio dei passeggeri e a ridurre il peso dei velivoli, in modo da abbattere le spese di carburante delle compagnie aeree e le emissioni di CO2…

Leggi tutto…

La corazza della canocchia pavone (detto anche gambero mantide), uno dei predatori più forti al mondo, si è evoluta per sviluppare una struttura interna per proteggere l’appendice a forma di clava che questo animale usa per frantumare le prede con incredibile velocità e forza. I ricercatori della University of California Riverside (UCR) hanno studiato questa struttura per applicarla nell’ambito della produzione di materiali compositi ultraresistenti….

Leggi tutto…

Toyohashi University of Technology ha sviluppato un nuovo processo per la fabbricazione di un film multiferroico nanocomposito a prezzi accessibili in collaborazione con il Japan Fine Ceramics Center, il National Institute of Technology Ibaraki College, l‘International Iberian nanotechnology Laboratory, la Chang’an University e la University of Erlangen-Nuremberg. Il materiale multiferroico ottenuto dal nuovo processo possiede una forte correlazione tra le proprietà elettriche e magnetiche, quindi si prevede che possano essere applicabili in futuro in diversi settori, come per esempio nella produzione die modulatori di luce spaziale….

Leggi tutto…

Il Lightweight Technologies Forum che si terrà durante il COMPOSITES EUROPE (Stoccarda, 10-12 Settembre) sarà l’occasione per presentare uno studio sullo stato attuale e sulle nuove frontiere del mercato aerospaziale, per capirne le necessità ed esaminare le possibili tecnologie e materiali da impiegare in questo settore….

Leggi tutto…

All’interno del progetto di ricerca europeo “ComMUnion”, il Fraunhofer Institute for Production Technology (IPT) e il Fraunhofer Institute for Laser Technology (ILT) con sede ad Aachen, in Germania, stanno lavorando in collaborazione con 14 partners provenienti dal mondo dell’industria, della ricerca e dell’accademia, per sviluppare processi industriali e soluzioni per la fabbricazione di materiali leggeri ibridi, combinando metalli e compositi a matrici polimerica, con l’obiettivo di impiegarli nel settore automotive e aerospaziale….

Leggi tutto…