Primo varo 2016 per Sanlorenzo


Alla presenza del proprio armatore Italiano, dei suoi familiari e delle maestranze del cantiere, Sanlorenzo ha inaugurato il 2016 con il varo di Blue Angel 2, la quindicesima unità venduta e consegnata del modello in vetroresina SL96, un motoryacht di 29.10 metri di lunghezza con scafo planante realizzato su misura secondo le richieste del proprio armatore, come ogni Sanlorenzo da oltre 50 anni.

“Blue Angel 2” batte bandiera italiana ed è la quarta imbarcazione che Sanlorenzo disegna e costruisce su misura per questo armatore, che per il suo nuovo scafo ha scelto una compartimentazione tradizionale con 4 cabine ospiti nel lower deck e cabina padronale a prua del main deck.

Il grande salone spicca per il raffinato contrasto cromatico chiaro/scuro tra il parquet in rovere sbiancato, grigio opaco, ed i mobili in rovere tinto wengè con finitura a bassorilievo.

Tutti italiani anche i pezzi di design scelti per l’arredo e le finiture interne, come il grande divano Minotti in pelle bianco, elementi Roda e Paola Lenti sul flying bridge e nel pozzetto, la cucina Boffi ed i rivestimenti in pelle Foglizzo.

“Blue Angel 2” è anche dotato delle innovative “palpebre” abbattibili realizzate nella sovrastruttura a prua, in prossimità dell’area pranzo e della cabina armatoriale: vere e proprie parti di murata che scorrendo verso il basso, aprono più spazio alla luce aumentando così la luminosità interna quando necessaria.

Le stesse risalgono poi nella posizione iniziale per mantenere le linee esterne filanti ed eleganti senza interruzioni di forma.

Nelle prossime settimane, sono previsti i vari di altre 2 unità della linea SL96, 3 vari dell’unità SL106 ed una unità del nuovissimo modello SL86, ultimo nato nella flotta dei plananti SL di Sanlorenzo, lanciato a settembre 2015 a Cannes e già venduto in 11 unità.

Uno stile inconfondibile e un design raffinato collocano le imbarcazioni Sanlorenzo ai massimi livelli della produzione internazionale, dove il cantiere italiano, in oltre 50 anni di storia, è divenuto sinonimo di eccellenza assoluta in termini di raffinatezza e cura dei dettagli e arrivando a presidiare ormai da tempo la seconda posizione della classifica dei maggiori costruttori di superyacht al mondo, stilata annualmente dal Global Order Book di Showboats International.


Leggi anche

The automotive industry plays a fundamental role in the use and development of materials, both conventional and innovative. Lightweight vehicles improve both emissions and performance. This article – published in june issue of the magazine – presents a number of challenges for Automotive Suppliers related to new materials and the future road vehicles. In the future, the possibilities of using composite materials will be considerable, both for automated and connected vehicles, for vehicles with low or zero emissions, and for new vehicles (quadricycles) for car sharing….

Leggi tutto…

Il network di comunicazione di Compositi indice indice la call for papers sul marine per dare ancora più rilievo alla qualità e ancora più voce alle realtà meritevoli di questo settore. È il tuo momento, sii protagonista del settore. Il materiale inviato dovrà attenersi all’applicazione di materiali compositi in ambito nautico. Condividi con noi il tuo abstract entro l’11 ottobre, scrivendoci a: redazione@tecneditedizioni.it…

Leggi tutto…

Leggerezza, versatilità, estetica: il focus si sposta sul comfort e l’auto del futuro diventa uno spazio per vivere e lavorare. Covestro vuole andare incontro a queste richieste dell’industria automobilistica con la ricerca sui materiali….

Leggi tutto…

Carbonform is an agreement between three companies from Abruzzo that aims to mass-produce carbon fibre components for the automotive industry. The network contract for the development of ‘press forming’ technologies – through the conversion to compression molding of carbon fiber parts of a production plant that previously processed metal – was signed a few days ago by ACS – Advanced Composites Solutions, Susta and U.Form….

Leggi tutto…

ANEV ed Elettricità Futura, in collaborazione con Assocompositi hanno predisposto un position paper sulle attività delle aziende del settore eolico per garantire la gestione sostenibile e circolare delle pale eoliche a fine vita e favorire il rinnovamento degli impianti esistenti in ottica Green Deal 2030. Il position paper prodotto, risultato del lavoro del gruppo interassociativo a cui hanno partecipato oltre quaranta aziende del settore, è stato coordinato da Enel, ERG, Vestas ed Enercon….

Leggi tutto…