Compositi 4.0


La nuova generazione dei materiali compositi si interfaccia con un mercato caratterizzato da una forte crescita in diversi settori industriali trainati da aerospace e automotive.
Si è visto come l’evoluzione delle tecnologie e l’additive manufacturing richiedano metodiche di caratterizzazione e di controlli non distruttivi sempre più sofisticati.
Il convegno ha preso lo spunto da una esigenza del mercato che ha la necessità di interfacciarsi con i ricercatori delle aziende che per prime registrano i nuovi bisogni e suggeriscono canali precisi di ricerca.
Il Centro Ricerche Fiat – Pininfarina – Talgo – Thales Alenia Space Italia e l’Aeronautica Militare, Centro Sperimentale di Volo sono stati, attraverso le relazioni presentate, molto chiari rispetto alle direzioni ed alle performance richieste dai materiali compositi di domani.
Proplast – CNR e CETMA altrettanto attenti agli studi ed ai progetti che troveranno applicazioni nel futuro.
Il pubblico intervenuto ha potuto assistere alle interessanti relazioni che hanno dato risposte concrete rispetto alla direzione verso cui la nuova generazione dei materiali compositi si sta muovendo e dalla voce degli autorevoli esponenti dell’industria e dei centri di ricerca è stata offerta un’istantanea dello stato dell’arte di un mercato dinamico ed in continua crescita.

A breve saranno messe a disposizione di tutti gli interessati tutte le relazioni


Leggi anche

AMSilk, azienda leader nel settore aerospaziale e produttore di biopolimeri avanzati, in partnership con Airbus, sviluppa l’utilizzo della fibra Biosteel® nella realizzazione di aerei leggeri e ad alte prestazioni. La nuova fibra, identica nella composizione molecolare alla ragnatela, ovvero la seta prodotta dal ragno, offre una flessibilità superiore rispetto alla fibra di carbonio, consentendo nuove tecniche di progettazione e costruzione, senza comprometterne la forza e rendendo il prodotto altamente sostenibile e privo di alcun input di petrolio…

Leggi tutto…

In occasione della IV edizione del Convergent Aeronautics Solutions (CAS), la NASA selezionerà tre nuove idee meritevoli di ulteriore ricerca all’interno della stessa NASA o presso aziende di settore. La selezione dei progetti inizierà il 1° ottobre e riguarderà le seguenti tematiche: nuove tecniche di assemblaggio con materiali compositi, nuove soluzioni per ridurre e dissipare il calore generato da un motore elettrico e l’utilizzo di una soluzione a base d’acqua per generare elettricità e sostituire le batterie in litio…

Leggi tutto…

Chem-Trend, leader del mercato nello sviluppo e nella produzione di prodotti distaccanti superperformanti, granulati detergenti e altri strumenti per la formatura, è stata certificata dalla Società Tedesca di Certificazioni di Sistemi di Management (Deutsche Gesellschaft zur Zertifizierung von Managementsystemen – DQS -) ai sensi della EN 9100: 2016. L’azienda, in questo modo, adempie alle severe prescrizioni di qualità poste ai rifornitori nel campo dell’aeronautica.

Leggi tutto…

Gli UAV (unmanned aerial vehicle), i veicoli aerei senza pilota, ora sono droni e la tecnologia dei droni guarda oggi ai materiali compositi. Una delle grandi promesse di utilizzo dei compositi nei droni è quella di abilitare i sistemi persistenti di lunga durata che forniscono un accesso a Internet WiFi su ampia area. Due i prototipi in volo, L’ Aquila di Facebook e il Jungle Hawk Owl prodotto dall’Istituto di tecnologia del Massachusetts

Leggi tutto…

Il nuovo materiale ceramico rinforzato, interamente sviluppato in Italia, ha superato i test per i futuri programmi di Nasa ed Esa nel settore sistemi di protezione termica. Una filiera made in Italy che mette a fattor comune le attività di ricerca del CIRA nel campo delle tecnologie per il rientro spaziale e le capacità industriali nel settore dell’alta tecnologia per l’automotive di Petroceramics

Leggi tutto…