Compositi 4.0


La nuova generazione dei materiali compositi si interfaccia con un mercato caratterizzato da una forte crescita in diversi settori industriali trainati da aerospace e automotive.
Si è visto come l’evoluzione delle tecnologie e l’additive manufacturing richiedano metodiche di caratterizzazione e di controlli non distruttivi sempre più sofisticati.
Il convegno ha preso lo spunto da una esigenza del mercato che ha la necessità di interfacciarsi con i ricercatori delle aziende che per prime registrano i nuovi bisogni e suggeriscono canali precisi di ricerca.
Il Centro Ricerche Fiat – Pininfarina – Talgo – Thales Alenia Space Italia e l’Aeronautica Militare, Centro Sperimentale di Volo sono stati, attraverso le relazioni presentate, molto chiari rispetto alle direzioni ed alle performance richieste dai materiali compositi di domani.
Proplast – CNR e CETMA altrettanto attenti agli studi ed ai progetti che troveranno applicazioni nel futuro.
Il pubblico intervenuto ha potuto assistere alle interessanti relazioni che hanno dato risposte concrete rispetto alla direzione verso cui la nuova generazione dei materiali compositi si sta muovendo e dalla voce degli autorevoli esponenti dell’industria e dei centri di ricerca è stata offerta un’istantanea dello stato dell’arte di un mercato dinamico ed in continua crescita.

A breve saranno messe a disposizione di tutti gli interessati tutte le relazioni


Leggi anche

È stata annunciata la rivoluzione tecnologica che coinvolgerà il settore dei carburanti marittimi. Il progetto di nuovi serbatoi notevolmente più leggeri comporterà una maggiore diffusione del gas liquefatto e un nuovo futuro di quest’ultimo in qualità di “marine fuel”….

Leggi tutto…

Con grandi progressi tecnologici lungo la catena, l’industria dei compositi riesce ad automatizzare e ridurre i tempi dei processi di produzione. Questi sviluppi sono stati di grande rilevanza per COMPOSITES EUROPE 2018 che si è svolto per la tredicesima volta dal 6 all’8 Novembre. Le prospettive per l’intera industria dei Compositi sono decisamente buone e con enormi potenziali….

Leggi tutto…

L’accordo per recuperare le fibre di carbonio dagli sfridi di lavorazione dei materiali compositi in ambito aerospaziale è stato recentemente siglato da Boeing e ELG Carbon Fibre. Entrerà in vigore in undici siti produttivi del colosso dell’industria aerospaziale, dove i compositi in fibra di carbonio sono ampiamente utilizzati nella costruzione di aeromobili, in particolare i modelli più recenti 787 Dreamliner e 777X…

Leggi tutto…

Riduce da ore a minuti i tempi di preparazione degli attrezzi nello stampaggio di materiali compositi nell’industria aerospaziale e risulta particolarmente efficace per componenti in prepreg epossidico di fibra di carbonio realizzati sottovuoto e con stampaggio in autoclave….

Leggi tutto…

In occasione del Convegno “Graphene: Revolution is coming to earth and space”, recentemente organizzato al Museo della Scienza di Milano da Leonardo, il direttore Giovanni Soccodato ha affrontato il tema dell’utilizzo del Grafene in ambito aerospaziale e illustrato le caratteristiche rivoluzionarie…

Leggi tutto…