Nuovi caschi integrali

GIVI entra nel 2017 all’insegna del carbonio e delle fibre composite con due nuovi modelli di casco integrale 40.5. Disponibili in due versioni, X-Carbon e X-Fiber, si differenziano per il materiale della calotta, il peso e le colorazioni, mentre condividono le innovative caratteristiche tecniche all’avanguardia, ai più alti livelli di comfort

Leggi tutto…

Nato per l’inverno

Vittoria Rubino Pro Endurance G+ è un modello all-around e performante, adatto ai ciclisti che durante l’inverno devono percorrere strade con asfalto in pessime condizioni, spesso in situazioni meteorologiche avverse. All’interno della mescola, l’utilizzo di Grafene G+ migliora sensibilmente tutte le qualità del pneumatico, conferendo maggiore elasticità, robustezza e leggerezza

Leggi tutto…

Una Mini per il Dakar Rally

Dakar Rally 2017: debutta la nuovissima MINI John Cooper Works Rally, e l’arrivo dell’inedita sfidante sul terreno del cross-country su grandi distanze sottolinea la volontà
e l’impegno a lungo termine di MINI nello sport dei motori. In particolare, nei rally-raid
internazionali dove, fin dal rientro nel 2011, MINI si è espressa come forza dominante e di successo. La carrozzeria è realizzata in fibre composite per garantire resistenza, protezione, riduzione del peso e miglioramento delle performance

Leggi tutto…

Il natante elettrico personale

È quasi inaffondabile la nuova versione dello scafo realizzato da Quadrofoil. Il natate elettrico QS2 incorpora la vetroresina anche nei sedili, dove è stata utilizzata una combinazione di GRP e poliuretano per un miglior comfort. Terminata la fase dei test, QS2 è pronto per essere prodotto in serie. Le prime consegne sono previste a marzo 2017

Leggi tutto…

Il casco in grafene 100% italiano

Si chiama Graphene Helmet ed è nato dalla collaborazione tra il marchio milanese Momodesign e l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT). Il nuovo casco ha proprietà meccaniche e termiche migliori rispetto a quelli in commercio e inaugura l’era dei prodotti che sfruttano le potenzialità dei materiali bidimensionali integrati nella struttura di quelli tradizionali. Il casco sarà in commercio a partire dal 2017

Leggi tutto…

Campi da calcetto impilabili

Sono sovrapponibili i campi da calcetto Pitch/Pitch e possono essere installati in zone urbane abbandonate o temporaneamente libere. Il progetto del sistema si adatta al numero dei giocatori e permette di ospitare altre attività sportive o ricreative. Ideato da AL_A, in collaborazione con Arup, si basa su una struttura modulare leggerissima in fibra di carbonio

Leggi tutto…

Il casco integrale LS2 Vector C

Il casco, realizzato in fibra di carbonio, presenta caratteristiche particolari che lo rendono uno dei migliori caschi protettivi sul mercato. La forma aerodinamica della calotta esterna e gli elevati contenuti tecnologici sono il frutto delle ricerche condotte presso il Centro R&D di LS2 Helmets

Leggi tutto…

Una nuova sfida per Salento Racing Team

La Formula SAE ha un nuovo regolamento: i ragazzi del Salento Racing Team apriranno un nuovo capitolo nella progettazione, testing e realizzazione della futura monoposto. In campo gli ultimi ritrovati tecnologici per l’automotive, in particolare, per il nuovo telaio. L’introduzione di un possibile telaio multi lay-up e l’impiego di nuove tecniche di laminazione potranno garantire un telaio ancora più leggero, più prestante e resistente

Leggi tutto…

Una frenata al carbonio

Anche se non rappresenta una novità in assoluto, l’utilizzo della fibra di carbonio nei dischi dei freni è un fattore di richiamo per gli amanti della mountain bike. Ma in condizioni estreme questo materiale dalle performance straordinarie è anche in grado di garantire una frenata perfetta? I produttori spagnoli di Alpha ne sono convinti, perché dichiarano che l’impianto assicura prestazioni superiori, sull’asciutto e sul bagnato, e che si tratta del disco più leggero esistente sul mercato

Leggi tutto…

1001 VelaCup, vince la vela padovana Aura

L’Università di Padova si è aggiudicata il primo e il secondo posto nella regata tra atenei
con imbarcazioni costruite dagli studenti. L’ateneo si è presentato al via con tre imbarcazioni: la debuttante Ate, arrivata seconda e appena ultimata in composito di balsa e fibra di lino, Areté, costruita con questa tecnica nel 2012 e Aura, in legno lamellare, la vincitrice della competizione

Leggi tutto…