Call pubblica per le offerte di Nanoleap

La call per le offerte pubbliche è parte delle attività del progetto NANOLEAP, che riunisce una rete europea di impianti di produzione pilota incentrata sulla sintesi e sui metodi di elaborazione dei nanocompositi. NANOLEAP è finanziato nell’ambito del programma europeo di ricerca e innovazione H2020. L’obiettivo della gara è quello di realizzare un programma per verificare e convalidare il funzionamento della futura rete di impianti stabiliti dal consorzio stesso.

Leggi tutto…

Iniziata l’indagine di ALMACO sui compositi brasiliani

La ricerca che nominerà i vincitori del premio 2017 per i “Top of Mind” del settore dei compositi brasiliani è iniziata in questi giorni. Condotta dalla Destaque Business Research, l’indagine è stata inviata a più di 10.000 indirizzi e-mail forniti dall’Associazione Latino-americana dei Materiali Compositi (ALMACO), organizzatrice dei premi in oggetto. Il Top of Mind di quest’anno sarà suddiviso in 26 categorie, tra le quali spiccano le materie prime, i processi e le attrezzature.

Leggi tutto…

Compositi Diab per nuovo parco divertimenti Ferrari

L’azienda svedese riferisce che i suoi materiali compositi modello “Divinycell” sono stati utilizzati nella costruzione del nuovo parco tematico “Ferrari Land”, in Spagna. Progettato dalla Miraplas, società di Valencia specializzata in compositi per l’edilizia, il parco divertimenti è dotato di strutture massicce, pensate per essere resistenti ma, allo stesso tempo, leggere.

Leggi tutto…

Hexcel annuncia accordo con Vestas Wind Systems

Secondo i termini del contratto di fornitura pluriennale appena siglato, Hexcel venderà alla Vestas Wind Systems preimpregnati in fibra di vetro, fabbricati presso i suoi stabilimenti in Austria, Stati Uniti e Cina. Hexcel ha sviluppato, infatti, un nuovo sistema in grado di soddisfare le esigenze di strutture di grandi dimensioni, come, appunto, le lame delle turbine eoliche.

Leggi tutto…

Sigmatex vince il premio per la sostenibilità di Composites UK

Composites UK ha nominato Sigmatex vincitore del suo Premio Ambientale per la Sostenibilità 2017, premiando così il lavoro dell’azienda per aver ridotto la quantità di rifiuti in fibra di carbonio generata in sede e per aver sviluppato con successo un prodotto riciclato che utilizza il flusso di rifiuti esistenti. All’interno dei propri processi di fabbricazione, Sigmatex genera, infatti, ogni anno notevoli quantità di residui di fibre di carbonio nei suoi quattro siti di produzione sparsi per il Regno Unito.

Leggi tutto…

Multicom promuove la sostenibilità dei compositi a partire ”dall’anima”

Multicom è un progetto nato da un’esperienza commerciale sviluppata nel mondo dei compositi a partire dal 1984, che svolge un ruolo attivo nel campo della distribuzione. Il core business aziendale si focalizza nel commercio di materiali d’anima, rivolgendo la propria offerta ai settori Nautico, Eolico, Trasporti, Aerospaziale ed Automotive.

Leggi tutto…

Carbonveneta Tecnologia nei Compositi

Nata dalla produzione di profili per rinforzo strutturale ormai supercollaudati in tutta Europa, nel continuo sviluppo e miglioramento del prodotto, CARBONVENETA si è affermata anche in nuovi segmenti di mercato come l’automazione industriale, l’automotive, l’energia, l’ortopedia, l’agricoltura, lo sport, il design.

Leggi tutto…

Il progetto europeo Ecogel Cronos

Il settore automobilistico è di fronte a leggi sempre più restrittive riguardo alle emissioni di CO2, un contesto in cui i materiali compositi svolgono un ruolo fondamentale. Tuttavia, vi sono ancora alcuni limiti legati ai costi e alla produzione che ne rallentano la diffusione. Per superare questi ostacoli, Aimplas ha coordinato il progetto europeo Ecogel Cronos: uno dei suoi obiettivi è quello di sviluppare un rivestimento gelcoat in polvere con caratteristiche di conducibilità elettrica ottenuta incorporando filler carboniosi

Leggi tutto…

Conduttori elettrici a bassa emissione di CO2

I conduttori di trasmissione elettrica di CTC Global hanno ricevuto la certificazione di SCS Global Service che attesta la notevole riduzione delle emissioni di anidride carbonica rispetto ai conduttori convenzionali. Il merito risiede nell’utilizzo di un nucleo in fibra di carbonio ibrido brevettato, più leggero e resistente rispetto a quello tradizionale. Il nucleo in composito e un particolare design permettono di incorporare, nello stesso diametro, il 28% in più di alluminio senza appesantire la struttura, riducendo in questo modo le perdite di linea e le relative emissioni

Leggi tutto…